Categoria | Ambiente, Politica

Avvio dei lavori al Parco rionale in zona “Fanghi”. Il vicesindaco Vetruccio: “un altro anno e mezzo per dedicarci a piccoli interventi di riqualificazione”.

Avvio dei lavori al Parco rionale in zona “Fanghi”. Il vicesindaco Vetruccio: “un altro anno e mezzo per dedicarci a piccoli interventi di riqualificazione”.

L’avvio dei lavori di riqualificazione di un piccolo lotto di terreno comunale tra l’area cimiteriale e il Rione Fanghi è stato lo spunto per contattare telefonicamente il vicesindaco di Otranto Francesco Vetruccio e per incontrare lo stesso Sindaco Luciano Cariddi, proprio nell’area dei cantieri di quello che sarà il Parco rionale “Fanghi”. La piccola area posta tra i caseggiati, a pochi metri dall’ area cimiteriale e della viabilità per Uggiano diventerà presto un parco con aiuole, verde, una zona a parcheggio. Grazie alla riqualificazione del campo di calcetto e del campo di bocce già esistenti, diverrà una zona ricreativa a pochi metri dal centro urbano. I lavoro, iniziati ieri mattina consentiranno entro la prossima primavera, di vedere i risultati di un intervento che gli abitanti del rione aspettavano da anni, come il signor Luciano Esposito che ha speso tante energie per questo risultato. “L’area era da tempo abbandonata a sé stessa- ci ha detto Luciano Esposito- e ringrazio l’amministrazione che, dopo un primo intervento di ripulitura dal materiale di risulta e rifiuti vari in pieno agosto, ha finalmente avviato i lavori per i quali mi sono battuto tanto”. Pochi minuti prima di incontrare Esposito presso il cantiere, avevamo contattato telefonicamente il Vicesindaco Francesco Vetruccio per conoscere alcuni dettagli “tecnici”: “ Ieri c’è stato l’avvio dei lavori e questa mattina ho già fatto un sopralluogo al cantiere”- ha esordito Vetruccio- “l’ appalto è stato assegnato circa dieci giorni fa ad una ditta locale e i lavori consentiranno il recupero di una zona comunale da troppo tempo abbandonata”. Poi ci mette a conoscenza di alcuni dettagli di spesa: “Avevamo destinato una somma intorno ai 30-40mila euro di fondi propri, accantonati per un Piano di riqualificazione urbana della stazione e la via Alimini. Grazie al co-finanziamento con il Prusst (Programmi di Riqualificazione Urbana e di Sviluppo Sostenibile del Territorio promossi dal Ministero dei lavori pubblici ) avremmo potuto gestire per quell’intervento un finanziamento di 250mila euro complessivi. Queste risorse erano però ferme da lungo tempo, come del resto sono fermi i Programmi ministeriali. E in attesa della prossima tornata di finanziamenti abbiamo così svincolato queste somme per investirli nella riqualifica del Parco del Rione Fanghi. Nn appena il Ministero si muoverà puntiamo nuovamente a riqualificare la zona di Alimini”. Oltre alla riqualificazione del campo di calcetto, che avrà una nuova copertura in rete, nuove porte e un nuovo fondo di gioco, ci saranno aree a verde e la piantumazione di essenze sempreverdi, in modo da creare un parco pubblico intervallato da camminamenti, marciapiedi, panchine, illuminazione e arredo urbano. Ci sarà anche lo spazio per una dozzina di posti auto sul lato della strada e il traffico in entrata e in uscita verrà gestito tramite pass magnetici e tornelli a scomparsa. Questo ci fa pensare che il traffico veicolare, che specie in estate rende invivibile il quartiere, caratterizzato da appartamenti e villette a due piani con l’ingresso a pochi metri dalla strada, verrà interdetto ai non residenti, per garantire la giusta tranquillità ai cittadini. Prima di chiudere il telefono, il vicesindaco Vetruccio ci anticipa: “Ci prendiamo l’ultimo anno e mezzo di mandato per vedere le piccole criticità del paese: le aree periferiche più degradate e alcune zone del centro urbano poco curate avranno dei piccoli interventi, come quello che andremo a fare a breve a Borgomonte, dove abbiamo già appaltato i lavori per riqualificare la scala con basoli in pietra viva, corrimano, lampade e un arredo urbano dedicato a quei luoghi storici”. Durante la visita al cantiere in compagnia del signor Esposito, ci ha raggiunti anche il Sindaco Luciano Cariddi, giunto per mettere a punto dei piccoli dettagli con uno dei responsabili del cantiere. La sua presenza è diventata il fulcro di un incontro a cui ha preso parte anche il collega Elio Paiano che vive in questa zona, insieme ad altri abitanti del quartiere. La cura per i dettagli del Sindaco è ammirevole. Ha persino premura di suggerire che la parte superiore del campo venga coperta con la rete affinché i ragazzi non perdano il pallone. Dopo alcune battute con noi, ci riserva alcune anticipazioni: “Terminati i lavori di collegamento tra via Antonio Primaldo e il prolungamento di via Catona, ci occuperemo di ridurre i marciapiedi di via Primaldo a meno della metà, ripiantumare il viale con alberi sempreverdi e di realizzare i parcheggi per i residenti a filo del marciapiede”. Un intervento che darà una nuova faccia all’ingresso sud della nostra città, maggiore sicurezza per il traffico e una nuova immagine di una delle più trafficate arterie cittadine.

Salvo Sammartino

This post was written by:

- who has written 1900 posts on Otranto Oggi.

Spazio d'informazione cittadina

Contact the author

3 Responses to “Avvio dei lavori al Parco rionale in zona “Fanghi”. Il vicesindaco Vetruccio: “un altro anno e mezzo per dedicarci a piccoli interventi di riqualificazione”.”

  1. Pulcinella ha detto:

    Tutto merito del sig. Luciano Esposito che con la sua pazienza e lungimiranza è riuscito a far accelerare l’iter dei lavori.

  2. Gianni Candido ha detto:

    Prendo atto che in questi giorni l’Amministrazione Comunale sta avviando e cantierizzando alcuni interventi di riqualificazione urbana. Da informazioni fornitemi da alcuni componenti dell’associazione Otranto Nuovi Orizzonti sono venuto a conoscenza che da oltre due anni, gli stessi, tentano di far leva sull’Amministrazione ed il Sindaco affinchè si riqualifichino spazi e periferie della Città (villetta Auditorium Porta d’Oriente,Zona 167,piazzetta largo Castellana,largo Madonna del Passo,Via del porto) prevedendo all’uopo l’allestimento di chioschi per somministrazione di alimenti e bevande e piccole oasi di divertimento per i più piccoli. Porre in essere tutto ciò andrebbe anche a vantaggio dei giovani perchè creerebbe nuove opportunità di lavoro. Mi consta che la stessa associazione ha ribadito l’urgenza e la necessità di tali interventi, con un proprio manifesto, in occasione della realizzazione di una piccola area per attività ludico-sportive dei bambini nella Villa Comunale. Ritengo,pertanto,che talvolta è opportuno ascoltare suggerimenti e proposte,pur considerando le dovute priorità che l’attività amministrativa impone.

  3. pett ha detto:

    Chi fa politica dovrebbe smettere di occuparsi dei gossip, ed iniziare a pranzare nelle case di chi li ha votati.

    Forse capirebbe molte più cose di quelle che oggi crede di sapere. Come diceva Don Sturzo Un programma politico non si inventa, si vive, ci deve essere un cambiamento politico. Altri pastori, alti cani, e non le stesse pecore La medicina miracolosa per la politica? I giovani!

Trackbacks/Pingbacks


Leave a Reply

Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+