Tag Archive | "Vaste"

Poggiardo: progetto Crescere Insieme rivolto a bambini e adolescenti


Favorire lo sviluppo delle potenzialità e delle competenze personali e sociali dei bambini e adolescenti della scuola primaria e secondaria di Poggiardo e Vaste. Questo è lo scopo del progetto “Crescere insieme” che il comune di Poggiardo potrà far partire grazie al finanziamento della Regione Puglia. La durata del suddetto progetto è triennale e vede l’attivazione di tre laboratori: lettura creativa, teatro e multimediale.

Per quanto concerne il laboratorio di lettura creativa, l’intento è quello di sviluppare la creatività, il pensiero originale e la curiosità combattendo in questo modo l’isolamento dovuto al costante uso della tecnologia. Ѐ prevista, dunque, la lettura di fiabe, leggende, racconti e opere letterarie per far crescere la capacità critica nei bambini e negli adolescenti. Da queste letture verranno scelti i testi da mettere in scena. A questo aspetto si lega il secondo laboratorio, quello di teatro, che permetterà di far crescere artisticamente i bambini e i ragazzi influenzando le abilità relazionali e agevolando, conseguentemente, i rapporti interpersonali. Infine, sarà allestito il laboratorio multimediale dove apprendere tecniche e metodologie informatiche da poter sfruttare anche per i laboratori precedentemente citati.

La durata dei laboratori è di 5 ore settimanali e si svolgeranno presso il Palazzo della Cultura (ex sede municipale di piazza Umberto I). La partecipazione è gratuita e chi è interessato dovrà presentare domanda secondo il facsimile predisposto dall’Ufficio Politiche sociali. In caso di numero di domande superiore ai posti disponibili per ciascun laboratorio verrà applicato il criterio cronologico di presentazione della domanda al protocollo dell’Ente. Per informazioni rivolgersi al responsabile del Servizio Politiche Sociali del comune di Poggiardo, Antonio Ciriolo (tel. 0836-909863, email affarigenerali@comune.poggiardo.le.it).

Posted in Senza categoriaComments (0)

Niente vincoli su Vaste, gli ambientalisti si oppongono


Carte in regola per l’edificazione a Vaste. La Soprintendenza dei Beni Culturali dà il via libera alla lottizzazione del terreno adiacente al Parco dei Guerrieri di Vaste, frazione del comune di Poggiardo.

Proprio nei pressi dell’importantissimo sito messapico è prevista la realizzazione di abitazioni isolate o addossate con una fascia per la realizzazione di verde e parcheggi pubblici, in quanto rientrante nella categoria C d’espansione edilizia.

L’allarme è scattato in questi giorni, quando sui social network sono comparse le immagini dei cartelli. Le associazioni ambientaliste e i cittadini informano della vendita di lotti di suolo edificabile nella frazione di Vaste.

Il Parco archeologico dei Guerrieri è costituito da 20 ettari in zona Melliche ed è stato inaugurato ufficialmente nell’aprile 2011, è un sito noto a livello internazionale per gli importanti reperti messapici. Il sito è dimora dei resti di un tempio pagano, capanne e tombe provviste di corredo funerario, che per pura fortuna non hanno subito l’onta dei tombaroli.

Un’area d’interesse storico per la città di Poggiardo che sulla sua valorizzazione ha fondato gli ultimi anni di politica.

Per gli ambientalisti il sito e l’ambiente circostante, comprese le contrade Melliche e Fonda Pizzinache vanno protetti e non vanno toccati. Gli indignados poggiardesi sulla propria bacheca Facebook divulgano la notizia che passa di bacheca in bacheca tra le associazioni ambientaliste. E’ intervenuto con veemenza anche Oreste Caroppo, membro e portavoce del Forum Ambiente e Salute: “Vaste è la nostra Pompei. I reperti trovati in contrada Melliche sono il fiore all’ occhiello del Museo Archeologico di Vaste e oggetto di pubblicazioni internazionali di archeologia e storia antica. E sul cartello dello scandalo che invita ad acquistare lì casa e divenire complici dello scempio, si ha pure il coraggio di scrivere: indagini archeologiche già effettuate, ben sapendo dunque e tentando inutilmente di scongiurare l’estrema criticità dell’assurdo intervento. Fermate chi profana il sonno dei guerrieri. Colate di cemento e svellimento a colpi di ruspa della nostra storia più nobile di gesta e cultura, quella dei Messapi, i popoli italico-greci del Salento, coevi degli etruschi e dei latini.

Questo è troppo”. Ma l’area non è sottoposta a vincolo archeologico, l’unico strumento che potrebbe strappare i terreni attorno al parco archeologico alla cementificazione. Lo ha spiegato nei giorni scorsi Francesco D’Andria, direttore della Scuola di Specializzazione in Archeologia dell’Università del Salento.

Nel frattempo il sindaco Giuseppe Colafati, eletto lo scorso aprile, dichiara che la sua amministrazione osserverà la massima vigilanza sul rispetto, da parte dei titolari della lottizzazione, dei rilievi e delle prescrizioni avanzate nel tempo dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici della Puglia. La storia di questa lottizzazione, come spiegato da Colafati, approvata dal Consiglio comunale di Poggiardo nel gennaio del 2002 e approvata, senza alcuna osservazione-opposizione, in via definitiva il 24 luglio sempre del 2002. Negli anni è stato sottoposto al vaglio della Soprintendenza la quale ha verificato l’eventuale presenza di reperti archeologici o altro materiale di pregio, ha trasmesso ai privati interessati e al Comune una serie di prescrizioni alle quali coloro che lottizzeranno, dovranno attenersi.

Jenny De Cicco

Posted in Ambiente, PoliticaComments (0)

Botrugno, consuntivo della Fiera del Miele


La prima fiera del miele si è svolta a Botrugno. Domenica 4 dicembre, all’interno di palazzo marchesale c’è stata la manifestazione nata con finalità d’incontro delle realtà apistiche locali e la divulgazione del sapere e sapori legati al mondo dell’apicoltura. La manifestazione è stata realizzata grazie all’ideazione, organizzazione e coordinazione di NettareNatura e alla collaborazione della cooperativa Penelope 2000, vincitrice del Bando di Concorso Principi Attivi-2010 Giovani idee per una Puglia migliore (ossia i bandi regionali volti all’incentivazione dell’imprenditoria giovanile, tramite l’innovazione e valorizzazione territoriale), che dedica la propria attività alla didattica apistica-ambientale con un progetto pilota a livello nazionale di educazione ambientale presso il Parco dei Guerrieri di Vaste, ma anche al prezioso sostegno del Comune di Botrugno, molto attento alle tematiche di bio-sostenibilità.

La fiera è stata un momento d’incontro tra produttori locali del miele, ma anche luogo di degustazioni, i visitatori sono stati introdotti introdotti da un somelier specializzato in questo particolare prodotto e il quale ha insegnato a riconoscere le qualità organolettiche dei diversi tipi di miele. Presenti alla fiera educatori e laboratori per i più piccoli, che hanno imparato a costruire candele in vera cera d’api, si sono tenute proiezioni e sono state fornite informazioni su ricette utili in cucina e anche segreti di bellezza dove impiegare un prodotto genuino come il miele. La fiera è stata anche un modo per avvicinare gli avventori alla conoscenza e all’importante ruolo delle api sia come indicatori, che attraverso l’impollinazione garantiscono la riproduzione delle piante, l’85% delle specie vegetali, coltivate e spontanee, non potrebbe completare il proprio ciclo biologico, quindi non potrebbe produrre frutto né tantomeno sopravvivere.

Jenny De Cicco

Posted in AmbienteComments (0)

Notte Bianca a Poggiardo: musica, arte, spettacoli e shopping fino a notte fonda


Poggiardo si prepara ad accogliere, sabato 13 agosto, la Notte Bianca. La manifestazione è organizzata dal gruppo giovani “Lavori in corso”, con l’obiettivo di far conoscere le bellezze del centro salentino e di dare ampio spazio alle tradizioni culturali ed enogastronomiche della zona. Negozi aperti fino a tardi, musica live, spettacoli, mercatini dedicati ai ragazzi e la possibilità di ammirare i gioielli artistici e architettonici di Vaste e Poggiardo, rimasti aperti al pubblico per l’occasione, come il Sedile di piazza Umberto I, il museo delle Cariatidi allestito all’ingresso del parco dei Guerrieri, la cripta basiliana e il padiglione che custodisce gli affreschi bizantini. Un evento votato al green: addobbi realizzati con materiali riciclati verranno posti nelle strade interessate dalla manifestazione con lo scopo di sensibilizzare sempre più al riciclaggio dei materiali. Il taglio del nastro è previsto per le ore 20 in piazza Regina Margherita, che sarà riservata ai bambini e alle famiglie, con giochi e spettacoli di intrattenimento a cura degli animatori e dei giocolieri dell’Azione Cattolica Ragazzi di Poggiardo. Tante le esposizioni a partire dalla mostra-mercato allestita in corso Matteotti con gli artigiani locali, che oltre a esporre le loro opere saranno i protagonisti di un’estemporanea, per continuare poi il percorso artistico attraverso la mostra storica avente come tema la Seconda Guerra Mondiale in piazza Umberto I, che ospiterà anche gli stand alimentari di prodotti tipici, e ancora l’esposizione di oggetti di antiquariato in via Principe di Piemonte. Le corti di corso Vittorio Emanuele faranno da cornice a un’esposizione di pittura, nella quale prenderà il via anche un’estemporanea e una mostra fotografica. In via Montello un tuffo nell’antichità attraverso l’esposizione di cicli, motocicli e auto d’epoca. Padrona indiscussa della notte sarà la musica: ad aprire le danze, alle 21 in piazza del Popolo, saranno i suoni rock dei salentini Crifiu, che si avvalgono di collaborazioni importanti con i Modena City Rambles, Giuliano Palma, Max Gazzè e i Sud Sound System. Alle 23 sarà di scena la pizzica salentina con il trio composto da Giuseppe Turco, Claudio Miggiano e Enza Magnolo.

Uno spettacolo di corte ma rivisitato secondo gli usi e i costumi dei nostri giorni a cura del “cantattore” P40 riempirà la scena di piazza Umberto I alle 21, a seguire sempre sull’onda della musica popolare salirà sul palco Leone Marco Bartolo, poliedrico cantore e musico di origini siciliane. Nell’area piscina di via Siciliani alle 22 si partirà con un’immersione nel rock dei Cosmica, per poi continuare con il live degli Yo-yo Mundi. Musica fino a notte fonda anche grazie al live dei Ghetto Eden, gruppo trait d’union tra la cultura salentina e quella senegalese, impreziosito dalla presenza speciale di Terron Fabio dei Sud Sound System.

Alessandra Ragusa

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)


Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+