Tag Archive | "Betitaly Volley Maglie"

La Betitaly Volley Maglie suona due campane


La Betitaly Volley Maglie si è ripresa subito dal primo stop in campionato. Dopo la sconfitta in casa del Corato, sconfitta che è costata la prima posizione proprio a favore dei padroni di casa baresi, le ultime due giornate di campionato di B2 hanno portato due compagini campane a scontrarsi con le ragazze di mister Tonino Solombrino. Tutto regolare al tredicesimo turno della regular season, quando al Palabetitaly è venuta la Megaride Napoli, che nonostante i buoni risultati ottenuti in questo campionato, nulla ha potuto contro il team del presidente Gigi Macagnano. Il 3-0 finale ha visto le ospiti campane non andare oltre i 13 punti conquistati per ogni set, a fronte dei 25 del Maglie.

Risultato ben più importante quello ottenuto appena sette giorni dopo, quando il gruppo salentino è andato a far visita al Montella, squadra avellinese già difficile da raggiungere in questo periodo (le strade per arrivarci sono piene di neve tra gennaio e febbraio). Il Montella, terzo, aspirava a un posto nei playoff, e ha affrontato la quattordicesima giornata forte del colpo inferto al Corato all’inizio di gennaio, quando ha battuto la capolista 3-0 davanti al proprio pubblico. Un match al cardiopalmo ha però arriso alle ospiti pugliesi, anche se il 3-0 non fotografa in pieno la partita, i parziali parlano infatti di una partita molto equilibrata: 25-20, 26-24, 25-22. I padroni di casa devono ora fare i conti con il Lavello, che li ha sopravanzati in classifica, mentre la Betitaly ha mandato un messaggio forte e chiaro alla capolista Corato: non è ancora finita.

E chissà che il calendario non possa riservare una sorpresa già la prossima giornata, quando il Maglie ospiterà il modesto Arabona Manoppello, a quota 15 punti contro i 37 delle salentine, mentre il Corato dovrà vedersela, seppur davanti ai propri sostenitori, con la terza in classifica, quel Lavello che vola sulle ali dell’entusiasmo.

Posted in SportComments (0)

Betitaly Volley Maglie, primo posto “assaggiato” per una giornata


Dagli ultimi due turni di campionato la Betitaly Volley Maglie esce con un sorriso mesto: mister Tonino Solombrino aveva chiesto tre vittorie consecutive prima della prova del nove in casa del temibilissimo Corato. Le vittorie sono arrivate e con l’ultima, 3-0 al Palabetitaly sul Cesare Ragazzi di Potenza, la contemporanea sconfitta della prima della classe, appunto il Corato, sul campo del Montella, era stato anche conquistato il primato solitario nella graduatoria di B2. Però alla prova del nove le ragazze magliesi hanno perso 3-1 sul campo barese del Corato, cedendo subito il primo posto e assaggiando la prima sconfitta, peraltro senza punti conquistati, del campionato.

Contro la rappresentativa di Potenza, capitan Alessandra Labate e socie avevano chiuso la pratica con non poche difficoltà: le ospiti non ci stavano a fare da sparring partner e, dopo un primo set chiuso 25-14, è andato in scena il secondo, interminabile e che è valso da solo il prezzo del biglietto. Il risultato parla da solo, il 32-30 indica la voglia di vincere di entrambe, ma il Potenza non è riuscito a vincere un set a Maglie, anche se è il team che ci è andato più vicino dall’inizio della stagione. Il terzo set, 25-20, ha chiuso le ostilità e il primo posto faceva ben sperare in vista della trasferta più pericolosa. Ma a Corato, come detto, le padrone di casa hanno fermato a 11 le vittorie consecutive della squadra del presidente Gigi Macagnano.

Il primo set, vinto dalle baresi 25-15, non faceva presagire nulla di buono, ma il gruppo salentino ha avuto un ritorno di fiamma al secondo parziale, 25-23 e parità nel conto set. Nulla ha però potuto nel terzo e quarto, fermandosi rispettivamente a 18 e 16 punti. Come esce la Betitaly da questo scontro? Paradossalmente, meglio di come ci era arrivato: resta a un solo punto dalla vetta, e se tutto procede come ora, la nuova data che i tifosi magliesi fisseranno sul taccuino è il 27 aprile, quando per la penultima giornata la Betitaly ospiterà proprio il Corato.

Posted in SportComments (0)

Betitaly Volley Maglie, tutto secondo i piani


Decima vittoria in altrettante giornate di B2 per la Betitaly Volley Maglie. L’eccellente bottino per ora non vale il primo posto, ma solo perché il team del presidente Gigi Macagnano ha perso un set di troppo nel corso di una partita della stagione, per un calo di concentrazione. Ma il gruppo si trova sempre di più e nell’ultimo turno è arrivata la sesta vittoria per 3-0, segno che questi cali sono molto rari.

Se i tifosi salentini si erano abituati al punteggio pieno al Palabetitaly (cinque volte su cinque) lontano dalle mura amiche non era ancora arrivato il 3­-0. Vittima di turno il Mesagne, la cui classifica (penultimo a 6 punti) non dava molte possibilità alle padrone di casa, almeno sulla carta. Ma, come le ragazze di mister Tonino Solombrino sanno, una volta che si scende in campo non tutto va come previsto.

Il secondo set infatti, dopo un primo vinto in scioltezza 25-13, ha visto il ritorno del Mesagne, capace quasi di fare uno sgambetto alla seconda in classifica, ma che alla fine si arrende 25-22. Terzo set di routine, quindi, per il sestetto magliese, il 25-15 sigilla con una vittoria la seconda delle tre partite “d’attesa” prima del big match che potenzialmente deciderà le sorti di una stagione, in casa del Corato, primo.

In attesa di affrontarlo, la Betitaly macina record su record: miglior difesa stagionale con 651 punti subiti, e minor numero di set persi, 6. Peccato per la trasferta precedente a quella di Mesagne, quando a Pescara si vinse “solo” 3-2, e che ha di fatto decretato la perdita temporanea della testa della classifica. La reazione del gruppo sembra affermare che nelle vesti dell’inseguitore dà il meglio di sé, ma il crocevia si avvicina. Intanto, la prossima domenica a Maglie verrà il Cesare Ragazzi, fresco di una convincente vittoria 3-0 contro la Megaride Napoli. Un incontro da affrontare al meglio per evitare scivoloni dolorosissimi.

Posted in SportComments (0)

Tutto facile per il Volley Maglie, battuto il fanalino di coda


Il Palabetitaly vede l’ennesima vittoria delle ragazze magliesi, vittoriose sull’ultima in classifica, la Nuova Pallacanestro Campobasso, per 3-0. La Betitaly Volley Maglie fa valere la maggiore forza dell’organico, da capitan Alessandra Labate in poi, e chiude in poco più di un’ora una pratica mai in dubbio, fin dalle battute iniziali. Ottima la prestazione della regista Giulia Clementi, che coadiuvata da Benedetta Bruno, Iole Carbone e le altre ha messo lo zampino in questa vittoria che è il primo di tre passi che porteranno al big match in terra barese, casa dell’attuale prima della classe, il Corato.

I parziali fotografano al meglio i valori espressi in campo, per la gioia dei tifosi che hanno riempito la bolgia del campo magliese: le ospiti si sono fermate rispettivamente a 13, 7 e 16 punti. Le campane hanno comunque giocato al meglio delle loro possibilità, ma i zero punti in classifica, e i soli tre set vinti in nove giornate, mostrano chiaramente che il Campobasso non è al livello del team del presidente Gigi Macagnano, secondo solo per un set di troppo subìto la settimana scorsa contro il Pescara.

C’à da dire anche che il calendario, in attesa della pericolosissima trasferta in casa del Corato, è dalla parte delle atlete salentine: dopo l’incontro con l’ultima, la prossima giornata mostra la trasferta su un campo tutt’altro che inespugnabile, quello del Mesagne, fresco della settima sconfitta su nove giornate di B2. Sembrano incontri di transizione in attesa del 12 gennaio, quando si andrà in casa della capolista, e con la giusta concentrazione unita ai consigli del mister Tonino Solombrino sarà così. Il tecnico ha chiesto tre vittorie a punteggio pieno entro il 12 gennaio, per mettere pressione al Corato e tentare il sorpasso. Se riuscirà nell’intento, la squadra della Betitaly potrà aspirare senza se e senza ma alla promozione diretta in B1, sfiorata l’anno scorso per gran parte della stagione.

Posted in SportComments (0)

Betitaly Volley Maglie, impresa a Pescara


Otto turni di campionato e altrettante vittorie, alcune ottenute su campi ostici. Questo il ruolino di marcia della Betitaly Volley Maglie, che pur avendo vinto “solo” 3-2 in casa della terza, la Dannunziana Pescara, si può finalmente porre come una delle due pretendenti più serie alla promozione in B1.

La squadra di mister Tonino Solombrino ha colto il massimo dall’insidiosa trasferta di Pescara: nessuno aveva mai vinto in questo campionato di B2 in casa delle abruzzesi, che sognavano l’aggancio alla compagine del presidente Gigi Macagnano. Ma i sogni si sono infranti contro un muro, quello difensivo del team salentino, con tutte le atlete brave a evitare una sconfitta che avrebbe ridimensionato il cammino del Maglie in campionato. Paradossalmente, proprio il turno che ha sancito il sorpasso del Corato (vittorioso 3-1 in casa sul modesto Cesare Ragazzi, invischiato a metà classifica) è quello in cui il Maglie esce con il morale più alto.

Dopo un primo set finito 25-19 per le magliesi e un secondo set con lo stesso punteggio, ma a favore delle padrone di casa, il terzo set è stato il crocevia. Il 26-24 finale ha fatto spendere moltissime energie a entrambe le compagini, ma il 2-1 parziale a favore delle ospiti è stato un macigno troppo grosso per il Pescara che, pur facendo suo il quarto set, è letteralmente crollato al quinto set. Il tie break ha segnato la vittoria non solo di Alessandra Labate e compagne, ma un passo avanti dettato dalla voglia di far bene a tutti i costi.

Tra due settimane (durante la prossima sarà osservato un turno di riposo) al Palabetitaly verrà il fanalino di coda, Nuova Pallavolo Campobasso, ancora a 0 punti. Match, sulla carta, di transizione, anche se con un po’ di bravura e di fortuna lo saranno tutti fino al 12 gennaio, quando si andrà a far visita alla nuova capolista Corato. La vera chiave di volta della stagione.

Posted in SportComments (0)

Settima vittoria consecutiva, perentorio 3-0 sul Casoli


Uno dei punti di forza di questa Betitaly Volley Maglie è la capacità di chiudere pratiche facili con facilità, senza cioè complicarsi la vita contro team sulla carta inferiori. Si è visto nell’ultimo turno di B2, quando nel Salento è venuta la rappresentativa abruzzese del Casoli.

La CSA Group Pallavolo Casoli, con soli 6 punti e invischiato nella lotta per non retrocedere, era venuta a giocarsi tutte le sue possibilità senza timore e soprattutto senza avere nulla da perdere. Invece le ragazze di mister Tonino Solombrino hanno saputo rintuzzare gli attacchi delle ospiti, anche se qualche rischio l’avevano corso nel primo set, dove Daniela Stabile e compagne perdevano 24-21, prima del “provvidenziale” infortunio a Fiore, la palleggiatrice abruzzese. Alessandra Labate e le altre hanno saputo rialzarsi prima di perdere il set, portandolo a casa non senza difficoltà.

Da lì tutto è andato in discesa, con il Palabetitaly, sempre pieno di tifosi magliesi, che ha confermato uno strano ma piacevole primato: in 4 partite interne di questa stagione, nessun set è stato vinto dalle avversarie di turno, e i 12 set vinti sono lì a confermare la bontà del lavoro del sodalizio magliese, con Gigi Macagnano in grado di creare un gruppo forse ancora più forte di quello della scorsa stagione.

Sta tornando sempre più in forma Ilaria Barbaro, talentuosa giocatrice ferma ai box per un infortunio da tempo, ma che contro il Casoli è rientrata e ha mostrato parte del suo repertorio, in attesa di migliorare e togliersi la ruggine di dosso. Quale migliore occasione di sabato prossimo, con una trasferta proibitiva ma che mostrerà cosa si può aspettare la Betitaly dal campionato di B2: il Maglie, primo a 20 punti in coabitazione con il Corato, andrà a Pescara contro la seconda, a quota 17 punti, in un campo sul quale il gruppo di casa ha sempre vinto. Una sfida da dentro o fuori, che il Maglie affronta con il morale alle stelle.

Posted in SportComments (0)

Battuto il Turi, per la Betitaly il primo posto è al sicuro


In terra barese, il Turi è stata la squadra ad andare più vicino, in questo primo scorcio di campionato, alla vittoria contro la corazzata Betitaly Volley Maglie. Al termine la voglia delle salentine di difendere il primo posto in classifica, acquisito fino ad allora con cinque vittorie a punteggio pieno (solo 2 set persi, entrambi in trasferta) è stata la carta vincente per il team del presidente Gigi Macagnano.

Le padrone di casa del Volley Turi però sono state brave, dall’inizio alla fine, a sfruttare tutte le indecisioni di Neire Scupola, migliore in campo, e compagne. Forse altra chiave di lettura si vede dai set, con il primo, il terzo e il quinto appannaggio del Maglie e il secondo e il quarto vincente per le padrone di
casa. Segno che, dopo aver guadagnato un punto, il Maglie pagava in concentrazione. Come detto, il primo set mette subito la partita sui giusti
binari per il Maglie, con Tonino Solombrino a far fronte agli infortuni e in grado di trovare i giusti cambi. Anna Paola Greco ed Emanuela Romano sono
riuscite a firmare i punti decisivi per il 25-20, poi il secondo set è stato deciso dai primi punti, quando il Turi conduceva 5-0: il 26-24 finale ha visto
le ospiti sempre a rincorrere, l’opposto del terzo set, chiuso in scioltezza 25-9, con Ilaria Barbaro e Daniela Stabile a comandare con successo il gioco.

Il quarto set, pur deciso da una svista arbitrale sul 24-23, svista che ha decretato il 25-23 del momentaneo 2-2, non era stato affrontato con la solita
verve dal capitano Alessandra Labate e socie. Per fortuna delle salentine, il tie-break è stato giocato al meglio, il 15-12 ha dato almeno due punti al
Maglie che ora si trova ancora al primo posto, ma in coabitazione con il Corato. Peccato, anche se già da sabato prossimo, quando al Palabetitaly verrà
il Casoli, si avrà l’occasione per allungare nuovamente sulle dirette inseguitrici e difendere il primo posto del girone H di B2.

(l’immagine a corredo è del fotografo Pino Cavalera)

Posted in SportComments (0)

Nuovo direttore sportivo per la Betitaly Volley Maglie


La Betitaly Volley Maglie non sta perdendo tempo per allestire una squadra prestigiosa per la prossima stagione, una squadra che per la società deve puntare a una stagione da protagonista. Il presidente Gigi Macagnano è stato chiaro, bisogna migliorare i risultati del campionato appena finito, che di conseguenza significa almeno playoff. Sfuggiti di un solo punto nonostante la prestigiosa vittoria contro la prima in classifica, devono essere l’obiettivo minimo della prossima B2, cercando di salire in quella B1 che sarebbe il coronamento del lavoro svolto dai salentini. Per arrivarsi, in seno alla società qualcosa già si muove: è stato scelto un nuovo Direttore Sportivo, Antonio Mattei, che ha già accumulato molta esperienza nel Salento. Forte della conoscenza del settore, ha già le idee chiare su come portare avanti un progetto che i tifosi sperano sia vincente. “Il punto di forza di questa società è un gruppo fortissimo e coeso. Bisogna puntare anche sulle giovanili, collaborando con le istituzioni locali e le scuole, e al contempo avere un rapporto molto più stretto con tutte le piccole realtà del circondario, da cui potrebbero uscire buoni innesti per la prima squadra.” Per Mattei sarà un esordio nel volley femminile, avendo lavorato sempre per rappresentative maschili, ma il cambio non lo preoccupa affatto: “Le vere novità per me saranno vedere in campo volley femminile piuttosto che maschile, ma a parte questo la parte organizzativa cambierà poco. La collaborazione tra squadra, staff tecnico e staff medico dovrà permettere la presenza di un ambiente sereno, cosa che a Maglie già non manca.” In effetti la scorsa stagione qualche punto è stato perso per la strada, e migliorando i pochi aspetti negativi ci sono tutte le possibilità di stupire l’ambiente ancora una volta e con risultati ancora maggiori.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)

Il Maglie batte la prima ma non aggancia i playoff


Si chiude la stagione 2011/2012 della Betitaly Volley Maglie con l’ennesima vittoria al Palabetitaly, e nonostante la caratura dell’avversaria i tre punti non bastano per approdare ai playoff da neopromossa. La contemporanea vittoria del Volalto Caserta, 3-0 sul proprio campo ai danni del Casoli, che a sua volta non aveva più nulla da chiedere al campionato, rende nullo il 3-1 con cui le ragazze di mister Tonino Solombrino hanno liquidato la prima in classifica. La gara con il New Volley Gricignano, in una cornice di pubblico difficile da vedere anche nelle serie superiori, comincia con un primo set nel quale la capoclasse riesce in un’impresa che non succedeva dal 2011 nel palazzetto magliese: il primo set, dopo un finale al cardiopalma, va alle ospiti per 26-24. Set deciso dal primo parziale, 8-0 per le casertane, che le padrone di casa non sono mai riuscite a ribaltare. Ma dal secondo set in poi salgono in cattedra le salentine, guidate da Alessandra Labate in giornata di grazia, e i set dal secondo al quarto vanno al Maglie, anche se la partita si decide sui numerosi errori alla battuta delle ragazze neopromosse in B1. Il 3-1 finale è stato accolto dai tifosi con un boato, appena smorzato dal risultato del Volalto Caserta: la vittoria di quest’ultimo team era preventivabile, il Maglie ha forse pagato, a suo tempo, il non aver affrontato al meglio il match sul campo del Volalto. Lì, il 3 marzo, la squadra del presidente Gigi Macagnano perse 3-0, una sconfitta che col senno di poi è stata decisiva. Come detto, però, i tifosi e la squadra aspettavano di non toccare il terzo posto al termine della sfida con il Gricignano, e hanno festeggiato coi tifosi il campionato tutt’altro che deludente. C’è stato spazio per un saluto più che sentito, con tanto di striscione esposto, una volta tanto, dalle atlete e rivolto al pubblico. Ripetendo l’ottimo lavoro svolto dalla dirigenza l’estate scorsa, la prossima stagione potrebbe riservare alle salentine soddisfazioni ancora maggiori.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)

BetItaly Volley Maglie, dopo la vittoria sul Terlizzi la B2 è più vicina


Importantissima vittoria in chiave B2 quella del Betitaly in terra barese, dove in trasferta è arrivata la vittoria per 3 set a 1 nel primo scontro tra Maglie e Terlizzi, frutto di un match combattuto e tiratissimo. Le ragazze baresi hanno tentato il tutto per tutto, contando sul fattore campo, e grazie a una fase di ricezione quasi perfetta hanno saputo mettere alle corde la squadra salentina. Questo Maglie, però, ha sempre saputo riprendersi e ribattere colpo su colpo in un incontro incerto fino alla fine, che ha visto il primo set chiudersi 30-28 a favore del Betitaly. Una prova di forza arrivata anche grazie agli ottimi interventi di Stefania Gatto, Tiziana De Monte, Sara Barba e sopratutto Anna Paola Greco, alla fine autrice di ben 35 punti.

Il secondo set è stato però nettamente appannaggio del team padrone di casa: un 25-21 che non solo ha riaperto i giochi, ma che ha fatto traballare le certezze del Maglie per colpa di qualche errore di troppo. Nel terzo set in campo un “nuovo” Betitaly, più determinato: e’ stata la chiave di volta dell’incontro, con gli ospiti che da questo punto in poi hanno saputo tenere in mano il pallino del gioco e portare a casa, in due set (25-20 e 29-27), l’incontro. Adesso per le ragazze del presidente Macagnano potrebbe essere decisiva la sfida di mercoledì 8 giugno al Palabetitaly di Maglie, dove dalle 20 potrebbe insomma andare in scena l’ultimo, trionfale atto di questa stagione, messo a rischio dal precedente turno playoff, quando il Primadonna Bari ha prevalso sul Maglie.

L’occasione sembra propizia, in quanto il Terlizzi ha sulle spalle un altro turno dei playoff giocato a fine maggio contro il Manfredonia, periodo durante il quale il Maglie ha potuto dedicarsi all’allenamento, forte del turno di riposo dovuto alla vittoria del campionato nella regular season.

Sarà mister Solombrino a dover dare le giuste motivazioni alle sue ragazze, per poter festeggiare davanti al proprio pubblico, sempre numeroso sia in casa che in trasferta, la B2, il cui inseguimento dura da quasi un anno.

Paolo Merenda

Posted in Senza categoriaComments (0)


Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+