Tag Archive | "Ettore Caroppo"

Salvataggio degli ulivi sulla Maglie-Otranto, previsto un incontro in Provincia


C’è fermento intorno alla questione della salvaguardia degli ulivi secolari presenti nel tratto stradale che collega Maglie e Otranto oggetto di allargamento. Ѐ in fase di studio una soluzione che salvi migliaia di alberi di ulivo e garantisca al contempo l’immediata partenza del cantiere stradale. Per questo motivo è stato previsto un incontro in mattinata, nella Sala Giunta di Palazzo Adorno, tra il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, e i responsabili del cantiere dell’Anas, numerosi tecnici e amministratori.
Partecipano all’incontro, oltre al presidente della Provincia Antonio Gabellone, il presidente della Commissione Ambiente Francesco Bruni, i dirigenti provinciali alle Strade, al Patrimonio e all’Agricoltura, il sindaco di Minervino di Lecce Ettore Caroppo e il dirigente dell’ufficio di Lecce dell’ANAS Gianfranco Paglialunga, direttore dei lavori del cantiere della strada statale Maglie – Otranto.
Al termine dell’incontro la Provincia di Lecce ufficializzerà, con tutti i partner presenti, il suo piano di recupero e salvataggio degli alberi, contribuendo a sbloccare di fatto l’avvio dei lavori. Proprio per questi lavori tante decine di maestranze sono in attesa di occupazione.

Alessandro Conte

Posted in Ambiente, Politica, Primo PianoComments (0)

Sac – “Serre Salentine”, il sindaco di Minervino replica alle dichiarazioni del sindaco di Poggiardo


Dopo le dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Poggiardo, Giuseppe Colafati, a proposito della presentazione del progetto Sac “Serre Salentine” alla Bit di Milano in programma dal 16 al 19 febbraio, è arrivata la pronta risposta del sindaco di Minervino, Ettore Caroppo. “È con estremo dispiacere – afferma il sindaco Caroppo – che ho appreso solo dalla stampa dell’importante riconoscimento attribuito ai tecnici che hanno redatto il Sac “Serre Salentine”, che costituiscono il cuore pulsante delle attività messe in cantiere già diversi mesi prima che Colafati fosse eletto sindaco del comune di Poggiardo, ente capofila del progetto. Con le comunicazioni spedite per posta elettronica e i comunicati stampa inviati alle diverse testate giornalistiche, ancora una volta il sindaco di Poggiardo dimostra di non saper scindere il suo ruolo di sindaco di una comunità rispetto alla governance complessiva di un territorio che interessa più comuni e che ha individuato l’ente che ora egli guida quale capofila di un progetto specifico.
Non comprende infatti che rilasciare dichiarazioni in nome e per conto di altri enti locali richiede prudenza e consapevolezza di un ruolo di rappresentanza generale che può essere pregiudicato da dichiarazioni che possono andar bene solo se riguardano il proprio comune e non già un’aggregazione di comuni. Questi, infatti, per l’inerzia proprio del sindaco di Poggiardo, non hanno ancora definito la propria governance né gli assetti né le responsabilità per la conduzione del progetto complessivo”.
Il sindaco, inoltre, chiede chiarimenti circa il modello di sviluppo previsto nei rispettivi territori. “Qual è il nostro? – dice – Ritiene forse di avere una risposta senza che noialtri sindaci non ne sappiamo nulla? Francamente non comprendo i motivi di questi ritardi, forse perché si teme di non poter dettare tutte le condizioni di attività? Comprendo che ai fini elettorali del proprio comune questo modo di fare può essere appagante ma in termini di collaborazione tra enti locali è del tutto deleterio. Mi auguro che tale circostanza possa fungere da sprone al sindaco di Poggiardo, affinché si decida a convocare l’assemblea dei sindaci per dare seguito agli incontri interlocutori già avuti alcuni mesi fa, al fine di dare reale avvio alla gestione del Sac in ossequio anche a quello spirito di collaborazione richiamato nel comunicato stampa. Insieme agli altri sindaci siamo ancora in attesa di essere convocati per il Sac e da ancora più tempo aspettiamo che il sindaco Colafati mantenga gli impegni che aveva assunto, prima delle elezioni amministrative del comune di Poggiardo, riguardo agli assetti gestionali del Consorzio per la gestione del Piano di Zona. Quanto letto nel comunicato stampa dimostra ancora una volta che il sindaco di Poggiardo con il suo modo di fare anziché interessare e coinvolgere gli altri colleghi sindaci tende alla sola gestione di ciò che altri hanno costruito. Ritiene forse di poterne trarre antaggio da un semplice ruolo di comune capofila? Forse gli sfuggono le responsabilità proprie, riguardo all’importanza ci decisioni che devono essere assunte dall’assemblea dei sindaci che pure ha il diritto e il bisogno di essere rappresentata da un proprio presidente che, proprio per responsabilità dello stesso Colafati, ancora non è stato individuato.
Credo che sia giunto il momento che prenda atto che i sindaci dei comuni, che finora ha avuto l’onore di rappresentare, non sono suoi consiglieri comunali ma meritano più rispetto. Buon viaggio a Milano”.

Alessandro Conte

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Minervino di Lecce comune green a Bari


Avviato a Bari Mediterre, presso la Fiera del Levante, presente anche il comune di Minervino di Lecce per raccontare le proprie esperienze.
Avviati i cicli d’incontri di Mediterre alla presenza del ministro dell’Ambiente Corrado Clini, al governatore Nichi Vendola e Pedro Ballesteros della Commissione Energia di Bruxelles e il sindaco salentino Ettore Caroppo per presenziare il workshop sulle politiche di supporto alla sostenibilità ambientale del territorio: esperienze a confronto, dal progetto Powered alle buone pratiche delle amministrazioni locali.
Il sindaco Caroppo  rappresenterà le eccellenze pugliesi nell’ambito di Mediterre 2012 nella sessione dedicata alle buone pratiche per la diffusione del risparmio energetico e l’uso intelligente dell’energia, grazie ai riconoscimenti ottenuti lo scorso anno dal piccolo comune, proprio in ambito di sostenibilità ed efficienza energetica.  Il 2 febbraio sarà da oggi in poi una data storica per Minervino, sul palco della Fiera del Levante interverrà il sindaco Ettore Caroppo che presenterà al ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Corrado Clini, tutta le iniziative e le azioni intraprese dall’amministrazione negli ultimi anni e quelle ancora in progetto.
Ettore Caroppo dichiara: “E’ l’ennesima conferma di quanto il nostro comune è riuscito a fare in questi anni. Penso ai progetti di efficientamento energetico, alle azioni mirate a sensibilizzare l’utilizzo delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico nella cittadinanza, non ultimo i gruppi di acquisto solidale, progetto che sarà presentato sabato prossimo presso la sala consiliare. Per non parlare del riconoscimento e dei premi targati Legambiente per i “comuni rinnovabili” e dalla fondazione Simone Cesaretti”.

Jenny De Cicco

Posted in Ambiente, Primo PianoComments (0)

Minervino: nuovo premio per il risparmio energetico


Dopo il premio assegnato a Bari da Legambiente arriva un ennesimo importante riconoscimento per il comune di Minervino di Lecce sulle politiche di sostenibilità.

Ettore Caroppo per conto del proprio comune, lunedì 12 dicembre, ha partecipato al Forum nazionale “Echi del 2 aprile, la sfida energetica alla sostenibilità del benessere”, presso Villa Doria D’Angri a Napoli.

Minervino è stato il primo tra i comuni del Sud Italia per la Fondazione Simone Cesaretti e dell’Università Phartenope ed è stato riconosciuto tra le “Eccellenze della Sostenibilità Energetica”.

Il Comune di Minervino è stato selezionato in base al percorso amministrativo improntato alla sostenibilità, risultati ottenuti grazie al bando ministeriale “Pon Energia”, 3milioni e 500mila euro finanziati con due progetti finalizzati per l’efficientizzazione energetica, il recupero del plesso scolastico comunale e numerose iniziative in campo ambientale.

Si legge nella motivazione del premio: “Il Comune Minervino di Lecce è uno dei piccoli comuni Italiani più attivi nel sensibilizzare i propri cittadini sull’importanza del risparmio energetico e l’utilizzo delle fonti alternative. Sono numerosissime le iniziative di cui l’amministrazione si è fatta promotrice: dall’introduzione dell’obbligo di costruire in Classe Energetica Itaca 2 alle iniziative di mobilità sostenibile come il Bike Sharing Elettrico. Un ultimo esempio in tal senso è il Progetto dal titolo School for the Earth che ha conquistato il primo posto nella graduatoria interregionale delle candidature ammissibili a finanziamento concernente l’Asse II misura 2.2 del Poi Energia gestito dal Ministero dell’Ambiente. Questo progetto si propone di ristrutturare le Scuole elementari secondo i moderni dettami del risparmio energetico, passando dalla classe di consumo G alla Classe A, per un risparmio di 35 kilowatt-ora di energia l’anno”.

Ettore Caroppo, sindaco di Minervino, si è detto commosso di ricevere il premio, un’opera d’arte contemporanea piena di significati simbolici. “Questo premio – dice – giunge inaspettato soprattutto perché voluto dalla fondazione Simone Cesaretti, la cui sede è a Napoli, segno di un’attenzione particolare da parte della fondazione stessa alle buone pratiche che fanno onore non soltanto al Comune di Minervino, ma a tutto il Sud Italia. L’obiettivo sin dal 1999 era di riportare Minervino a essere un comune da annoverare tra le eccellenze della Terra d’Otranto. Oggi al Comune di Minervino è riconosciuto un valore politico e amministrativo da poter competere con altre realtà anche del nord sugli obiettivi della sostenibilità. Mi auguro che i miei concittadini sappiano far tesoro delle conquiste fatte in questi anni dall’amministrazione che mi onoro di aver rappresentato sapendo scegliere l’amministrazione che dovrà sostituire l’attuale tra non molto tempo. A loro dedico questo premio.

Un premio che insieme con quello di Legambiente sarà condiviso con la cittadinanza in una manifestazione che stiamo organizzando per i prossimi giorni e che prevede la partecipazione di personalità di rilievo nel mondo dell’associazionismo legato alle battaglie per la sostenibilità ambientale.”

Jenny De Cicco

Posted in Ambiente, AttualitàComments (0)

Minervino: polemiche in un momento di festa


Premi e polemiche a Minervino di Lecce procedono di pari passo.

Il 30 novembre a Bari, il comune di Minervino è stato premiato direttamente da rappresentanti Legambiente con il premio “Comuni rinnovabili Puglia 2011” e per celebrare l’evento Ettore Caroppo, sindaco minervinese di centro destra, ne ha parlato in consiglio comunale. All’atto della foto di rito in comune, pare che il consigliere e capogruppo d’opposizione Fausto De Giuseppe, commercialista, ex candidato sindaco per la lista civica “Insieme per costruire” di centro sinistra, abbia preferito abbandonare i presenti e non essere ritratto per l’evento.

Le motivazioni del premio assegnato a Minervino sono riferibili alla politica di efficienza per le politiche atte a incentivare l’uso delle energie rinnovabili. Minervino si sarebbe distinto per le “numerose iniziative realizzate dall’amministrazione comunale in favore di queste tecnologie”.

I componenti dell’amministrazione Caroppo e lo stesso sindaco si sono dichiarati indignati per il gesto del consigliere De Giuseppe, atteggiamento apparso fuori luogo in un momento di festa per l’importante traguardo ottenuto dal piccolo paese.

Jenny De Cicco

Posted in Ambiente, Attualità, Politica, Primo PianoComments (0)

Le pietre e le stelle a Minervino


Misteri di pietra quelli salentini? Quali sono le origini del megalitismo nel Salento? Sabato 26 novembre alle 18 presso la sala consiliare Duca degli Abruzzi, a Minervino di Lecce, si svolgerà il convegno “Le Pietre e le Stelle”- un codice linguistico per il megalitismo salentino. Organizzato dal comune con Provincia di Lecce, in collaborazione con la Società Italiana di Archeoastronomia, l’Istituto Nazionale di Astrofisica, l’Università del Salento, l’associazione culturale “Socrate” di Poggiardo con l’intento di approfondire la conoscenza sui misteri dei dolmen e tentare di ricostruire le ipotesi di come 15 milioni di anni fa l’uomo sia riuscito nell’impresa di posizionare questi enormi monoliti in posizioni ben precise.

Durante la serata interverranno: Vito Francesco Polcaro, astrofisico, Elio Antonello, presidente Società Italiana di Archeoastronomia, Vincenzo Orofino, astrofisico dell’Università del Salento.

I moderatori saranno Marco Renna, giornalista e, Luigi Merico della European Geophysical Society.

Gli intervenuti forniranno le proprie interpretazioni e i dati dei propri studi, per approfondire il modo in cui culture diverse tra loro e in zone geografiche remote, senza alcuno scambio culturale tra esse, abbiano edificato con la stessa modalità costruttiva. Alcuni esempi sono quelli in Egitto, Bolivia, Sardegna e nel Salento e Minervino di Lecce.

I dolmen presenti a Minervino nel parco naturale dolmen “Li Scusi” corrispondono infatti a una specifica linea astrologica che collega sullo stesso asse le pietre e le stelle.

L’obiettivo del convegno sarà quello di individuare un codice linguistico che possa meglio interpretare il megalitismo, nella speranza di capire il nesso tra terra e cielo.

Intanto i giardini megalitici salentini attirano turisti e curiosi e sono diventati un punto fermo dello sviluppi turistico pugliese.

Jenny De Cicco

Posted in Attualità, CulturaComments (0)

Proseguono le polemiche nell’Unione delle Coste Orientali


Continuano le polemiche nell’unione dei comuni delle Coste Orientali. Dopo gli attriti delle scorse settimane, emersi all’interno di un consiglio, tra le amministrazioni di Minervino e Castro, le polemiche non sembrano destinate a spegnersi. Ettore Caroppo, presidente dell’assemblea da quest’estate, ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni dall’incarico. Le motivazioni alla base di questa scelta sono da ritrovarsi nei contrasti con la rappresentanza castrense all’interno dell’assemblea.

Caroppo avrebbe riscontrato “atteggiamenti ostativi”, “dubbi” e “scorrettezze” fin dal proprio insediamento. “Le accuse infondate che mi sono state rivolte dai consiglieri dell’Unione – ha detto – sono veri e propri insulti nei confronti del sottoscritto e dei collaboratori di fiducia tanto da determinare le dimissioni”. Inoltre il sindaco di Minervino si rivolge al Prefetto, chiedendo che siano verificati gli atti della propria gestione, per trovarne “illegittimità”. Ora pare chiaro come Caroppo si riferisse ai rappresentanti in consiglio del comune di Castro, i quali avrebbero avanzato da tempo problemi di legittimità nelle nomine dei collaboratori di fiducia e della giunta di Unione. Nello scontro in la delegazione di Castro aveva abbandonato l’aula successivamente.

La decisione di abbandonare la carica di Caroppo, ha creato una situazione di fermo nell’unione dei comuni e non si sa come procedere. Il Prefetto dovrebbe nominare un commissario di gestione o subito o al termine dei venti giorni concessi per il ripensamento di Ettore Caroppo per il ritiro delle dimissioni.

Jenny De Cicco

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Minervino: via a Salus, corso di primo soccorso e uso del defibrillatore portatile


A Minervino lo scorso 7 novembre ha preso avvio Salus, il corso di primo soccorso e uso del defibrillatore portatile. Ѐ stato organizzato dal gruppo comunale di protezione civile in collaborazione con la commissione per le Pari Opportunità e finanziato dal Centro Servizi Volontariato Salento. A questa iniziativa hanno partecipato, inoltre, l’associazione di Protezione Civile Fox e i gruppi Fratres delle località di Minervino, Cocumola e Specchia Gallone.

Il corso della durata di 18 ore, con relativo attestato finale, si prefigge lo scopo di sensibilizzare e cercare di far crescere nel cittadino la cultura del primo soccorso. Dunque, essere pronti a fronteggiare situazioni di pericolo come nei casi di svenimento o soffocamento e ancora, saper bloccare un’emorragia o praticare una rianimazione cardio-polmonare. L’iniziativa ha avuto un buon seguito, con 140 iscrizioni e si articola in 20 lezioni a partire dal 7 novembre scorso e si concluderà il 18 novembre. Ogni lezione sarà tenuta da personale medico e infermieristico che ha offerto la collaborazione volontariamente e gratuitamente. “Un’iniziativa importantissima – commenta Luciano Miggiano, direttore del gruppo comunale di Protezione Civile – che darà più sicurezza alla popolazione nella considerazione che tanti concittadini sapranno, dopo questo corso, cosa fare in determinati casi e circostanze. Il nostro compito è quello di renderci utili agli altri e con questa iniziativa, immaginiamo di accrescere il senso di fratellanza tra cittadino e cittadino soprattutto nei momenti di particolare gravità”. Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco Ettore Caroppo. “Ѐ un gran bel successo – ha commentato – che mi rende fiero di essere il sindaco di questo comune e che sottolinea ancora una volta come questa amministrazione abbia visto giusto nel voler istituire il gruppo comunale di protezione civile. Noi dell’amministrazione non possiamo che essere vicino a tutti coloro che guardano al volontariato e all’associazione come una vera e propria missione”.

Alessandro Conte

Posted in AttualitàComments (0)

Dimissioni di Caroppo dall’Unione dei Comuni: Verificate la legittimità degli atti


Con una lettera di qualche giorno fa, Ettore Caroppo. sindaco di Minervino di Lecce non nuovo a gesti spinti dalla passione, ha comunicato al Prefetto e al consiglio le sue formali dimissioni da presidente dell’Unione dei Comuni della Costa Orientale – Ortelle, Castro, Santa Cesarea e Minervino di Lecce – che si era tenuta questa estate.

Lla Prefettura si è riservata qualche giorno di tempo sul da farsi.

Infatti l’insediamento di Caroppo era avvenuto solo da poco e il fatto non ha precedenti.

Le motivazioni della rinuncia le spiega il protagonista nella lettera recante la propria firma, con cui invita il Prefetto alla verifica di legittimità degli atti concepiti durante il suo mandato e di quanto prodotto in precedenza.

“Le accuse infondate che mi sono state rivolte dai consiglieri dell’Unione – scrive Caroppo – sono veri e propri insulti nei confronti del sottoscritto e dei collaboratori di fiducia tanto da determinare le dimissioni del ragioniere Lucio Guida, espressi dal Comune di Castro nella seduta consiliare dell’11 ottobre scorso. Io ho sempre avuto piena fiducia nella correttezza istituzionale e gestionale dei miei predecessori”. Caroppo afferma che sono venute meno le condizioni per via di comportamenti quanto meno irrituali se non addirittura gravi, nell’attività amministrativa svolta tali da mettere in discussione persino l’efficacia della mia nomina a presidente. Atteggiamenti ostativi, dubbi e atteggiamenti di taluni palesemente scorretti lo avrebbero spinto all’abbandono della carica appena acquisita, poiché opposti alla sua visione politica sempre improntata, assicura, alla correttezza istituzionale e al pieno rispetto della legge.

Queste attività, a detta di Caroppo, avrebbero consentito la realizzazione di un gruppo di acquisto solidale – Gasuc – per la promozione dello sviluppo delle fonti rinnovabili e dello sviluppo sostenibile, grazie anche alla possibilità di acquisto per i cittadini e le famiglie di termo-camini, impianti fotovoltaici, solari termici e biciclette elettriche.

Sta ora alla Prefettura decidere sul commissariamento dell’Unione o, nell’attesa di un ripensamento, entro i 20 giorni a disposizione, del sindaco Caroppo.

Jenny De Cicco

Posted in Cronaca, Politica, Primo PianoComments (0)

Ettore Caroppo: la gestione Ato di Silvano Macculi è impeccabile


Il sindaco di Minervino di Lecce, Ettore Caroppo, non ci sta alle accuse rivolte al compagno di partito e presidente Ato 2, Silvano Macculi e reagisce. “In questi giorni – commenta Caroppo – abbiamo assistito silenziosamente a vari interventi da parte di personaggi politici su giornali e televisioni locali. Ieri, l’ennesimo attacco e l’ennesima offesa nei confronti del consorzio. Si è così rotto un silenzio che ci si era imposti, perché ritenuto più funzionale agli interessi dell’assemblea dei Sindaci che compongono l’Ato Le2, e finalizzato solo a consentire di ritrovare la serenità necessaria ad affrontare la continua emergenza sul fronte della gestione dei rifiuti cui, da anni, scelte straordinarie adottate da soggetti lontani dal territorio ci hanno costretto. Un’offesa dietro l’altra, nei confronti non solo del presidente Macculi, non solo del CdA , tra l’altro composto anche da professionisti ascrivibili al centrosinistra, ma soprattutto offese gratuite nei confronti dei sindaci che hanno il torto di non aver sottoscritto un documento che in assemblea è stato letto e proposto e a cui sono state fornite, punto per punto. Ancora oggi, purtroppo, leggo che per puro spirito di salvaguardia degli interessi pubblici, si fa per dire, si stanno scomodando addirittura due ministri”. Caroppo ha ritenuto inopportuna anche l’interrogazione presentata da Teresa Bellanova. “Carissima onorevole – scrive – il presidente Macculi gode la fiducia di tutti i sindaci perché nessuno ha chiesto il voto di sfiducia. A fronte dei 15 sindaci di centrosinistra a cui fa riferimento, fanno da contraltare più del doppio di sindaci che hanno preferito continuare a tutelare gli interessi dei propri cittadini”. La lettera prosegue definendo l’atteggiamento della Bellanova offensivo, atto a strumentalizzare l’Ato per obbiettivi politici. “Ricordo a Bellanova che è del tutto fuori tempo massimo. Le interrogazioni, infatti, andavano fatte mesi se non anni fa, e magari indirizzate al presidente regionale Nichi Vendola prima che ai ministeri, dal momento che l’attuale situazione è la conseguenza della politica regionale sui rifiuti che, con semplici ordinanze, ha adottato atti e contratti con aziende private, senza gare pubbliche, portando il costo per lo smaltimento di 1 tonnellata di rifiuto da 38 a 133 euro. Potrà, inoltre, verificare la bontà dell’azione che il presidente Macculi ha saputo condurre in questi anni garantendo il buon funzionamento dell’Ato senza creare difficoltà alle popolazioni, oltre che a garantire un avanzo di gestione di oltre 400mila euro”. Caroppo condanna anche la sindaco Ada Fiore, rea di non aver partecipato all’assemblea dell’Ato, risultando poco credibile rispetto agli argomenti che ha sottoposto alla firma dei sindaci di centrosinistra. Secondo Caroppo, chi non ha partecipato alle assemblee Ato, critica anteponendo gli interessi di partito e delle proprie segreterie politiche ad una strumentalizzazione dei problemi che fino ad oggi l’Ato ha saputo affrontare e risolvere. “Oggi più che mai – conclude – le Ato sono indispensabili per garantire massa critica contro il monopolio degli impianti di smaltimento. Ritengo, infatti, che più che la Corte dei Conti servirebbero regole che diano più potere ai sindaci e alle Ato da essi rappresentate”.

Posted in Ambiente, Politica, Primo PianoComments (0)

A Minervino si sogna (e si recita) sotto le stelle


I sogni son desideri, anche sotto i dolmen. I ragazzi della cooperativa “L’Adelfia” mettono in scena infatti il 28 agosto alle 21, presso il parco del dolmen Li Scusi di Minervino, lo spettacolo teatrale “Sogni sotto le stelle”, con la regia di Margarita Franja. Tra ulivi plurisecolari e muretti a secco, i ragazzi si presenteranno in scena senza lo schermo del personaggio, ma con la propria identità per raccontare storie vere di vita animate da armonie musicali, linguaggi del corpo e suggestioni oniriche. Sogni e teatro sono rappresentati con la tecnica scenica del teatro di narrazione, uno dei primordiali elementi del teatro, fusi in un suggestivo luogo misterioso e magico di una cultura ancestrale. Lo spettacolo usa la forza del linguaggio immediato del teatro e si carica di un forte aspetto sociale, dimostrando attraverso il racconto, un mondo profondo, pieno di denuncia, desideri e sogni dove il pubblico facilmente si sentirà protagonista, rispecchiandosi perfettamente. “Queste esperienze – commenta l’assessore Giuseppe Foscarini – segnano un momento importante del percorso che gli attori dell’Adelfia affrontano quotidianamente e che culminano con la messa in scena di ciò che hanno provato e riprovato”. “Ancora una volta – dice il primo cittadino Ettore Caroppo – la cultura al centro della vita, a dimostrazione di come la stessa sia fondamentale nel percorso di ognuno di noi”.

Posted in CulturaComments (0)

Minervino, arriva il Centro Polifunzionale: grazie al Pon sicurezza


Il Comune di Minervino ottiene il finanziamento del Centro polifunzionale. Accade grazie al Pon Sicurezza con il progetto dal titolo “Altre–menti”, che mira appunto a realizzare un Centro polifunzionale per l’integrazione di extracomunitari regolari presenti sul territorio dell’Ambito di Zona di Poggiardo e non solo. Il piano proposto dal Comune di Minervino di Lecce per il recupero dello stabile che ospitava il mattatoio è pari a 1.380.000 euro, e rientra tra i modelli che il Ministero dell’Interno mette a disposizione delle amministrazioni. “Ringrazio innanzitutto tutti coloro che hanno lavorato alacremente per raggiungere questo risultato – ha commentato il sindaco di Minervino Ettore Caroppo – ognuno per le proprie competenze, riuscendo a dare delle risposte ai vari quesiti che in questi mesi giungevano dai tecnici dell’autorità di gestione presso il ministero e le prefetture interessate. Un traguardo importante che, ancora una volta, premia l’attività del nostro Comune, sia in termini politici che di competenze tecniche, segno di come l’amministrazione abbia avuto la capacità di dotarsi in questi anni di personale altamente qualificato, che ci sta permettendo di raggiungere traguardi solo fino a poco tempo fa francamente inimmaginabili e insperati. Questo risultato consentirà anche ad altri Comuni di beneficiare di una struttura che servirà a realizzare laboratori artigianali, serre fotovoltaiche per l’agricoltura attraverso una mediazione culturale che permetterà un’integrazione per inserire coloro che vorranno seguire i vari corsi che a vario titolo i soggetti gestori realizzeranno, creando le basi per nuova occupazione. Vale la pena sottolineare come il progetto presentato sia stato studiato anche per rispondere ai requisiti di efficienza energetica, che permetterà di contenere al massimo la spese di gestione”.

Angela Leucci

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+