Tag Archive | "Lecce"

A Lecce scarpette rosse e anime scalze contro la violenza


Domenica 3 febbraio Lecce si tinge di rosso e 10, 100, 1000 anime scalze marciano solidali per la città, e gridano in piazza Duomo contro la violenza di genere. Da un progetto di arte pubblica di Elina Chauvet nasce “ Zapatos Rojos” una manifestazione promossa dalla consigliera di Parità Alessia Ferreri, dall’assessore alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità della Provincia di Lecce Filomena d’Antini Solero, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Lecce.

L’idea dell’artista Elina Chauvet, nata in Messico nel 1959, parte da una testimonianza diretta di violenza perpetrata a Ciudad Juarez, una “BorderTown” nello stato di Chiuhauha, dove molte donne, nella più totale indifferenza del governo, sono vittime di stupri e omicidi: sia privati compiuti da fidati nenici, che pubblici inflitti da infedeli gang criminali. Il progetto iniziato nel 2009 e curato da Francesca Guerisoli, ha  travalicato ogni limes spazio-temporale. I
confini territoriali del Messico sono smarginati in tutto il mondo e hanno coinvolto migliaia di donne. Lecce, dopo Milano e Genova è la terza tappa
italiana della manifestazione. Le anime rosa depongono le scarpe e scalse e nude da pregiudizi e paure si mettono in cammino contro il femminicidio, e verso una ritrovata dignità umana e sociale.

Domenica dalle 10 alle 18 le donne di Lecce e provincia sono invitate a portate le proprie o altrui zapatos raios, o possono consegnare le zapatos  di colore diverso affinché possano essere verniciate di rojos in Piazza Duomo. Un gesto simbolico per dipingere il mondo del colore dell’amore, e non permettere mai più che il rosso della passione si trasformi in freddezza omicida, il rosso dell’amore si alteri nel nero dell’odio, il rosso della vita involva  nel non colore della morte. Un movimento del cuore per una buona e nuova vita a tutte le anime scalze del mondo.

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Fipsas Lecce: il nuovo direttivo


Un nuovo quadriennio per la pesca sportiva e le attività subacquee nel Salento. Il 24 gennaio è stato eletto il nuovo direttivo delle FIPSAS– Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee del comitato di Lecce.
I rappresentanti provinciali della federazione per il quadriennio appena iniziato saranno Alessandro Congedo, in qualità di presidente, vice-presidente Massimo Barretta e come segretario Massimo Donno.
FIPSAS Lecce ha in portato avanti diverse attività agonistiche e di promozione di successo, e per il nuovo quadriennio intende coltivare il più possibile progetti per i giovani, con attività presso le scuole e altre manifestazioni.
Già in programma nella provincia importanti competizioni che coinvolgeranno vari settori e partnership di rilievo.
Fra le numerose attività sportive seguite dalla FIPSAS, le più diffuse nel leccese sono surf casting, bolentino, traina, canna da riva, canna da natante, lancio tecnico e subacquea con attività didattica, apnea e hokey.
Il neo-presidente Alessandro Congedo è ora alla guida di un’associazione storica del Salento, nata ne 1942 e parte del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e preposta alla tutela della pesca sportiva e dilettantistica, sport seguito e praticato da migliaia di salentini.
L’associazione, nella terra dei due mari, negli anni ha allargato il campo d’azione alle attività agonistiche e a carattere promozionale, nazionale ed internazionale suddivise in cinque specifici settori: acque interne, acque marittime, attività subacquee, nuoto pinnato e didattica subacquea.
Congedo ha specificato

In particolare tra le attività subacquee, l’agonismo subacqueo si è arricchito di varie specialità: fotosub, caccia fotosub, videosub, tiro subacqueo, hockey, rugby subacqueo ed apnea. Inoltre la federazione ha dato vita ad una struttura tesa ad insegnare allo sportivo le cognizioni teoriche e scientifiche della subacquea.
Dal 2004 il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, con una nota ha riconosciuto la FIPSAS in qualità di Associazione di Protezione Ambientale.
Organizza gare, manifestazioni e campionati. Provvede alla formazione tecnica di guardie giurate volontarie per la tutela del patrimonio ittico, la salvaguardia ed il recupero ecologico ed ambientale del territorio di competenza sono i compiti della federazione.
Il precedente direttivo è stato in gran parte riconfermato, ha dovuto affrontare alcuni problemi logistici, quale una nuova sede sociale (oggi la Sezione Provinciale è ubicata presso i locali del CONI Lecce in via Carletto) ed un rinnovamento nella sua gestione, ancorata a vecchi schemi. La volontà era di formare un direttivo competente ed efficiente che guardasse al futuro.
Il Salento e la pesca sono indissolubilmente legati. FIPSAS promuove eventi sportivi che interessano la pesca e non solo, con il duplice intento di diffondere la disciplina e far conoscere ed apprezzare il nostro territorio a turisti.
Il nostro mare oggi ha diverse criticità, prima tra tutte l’inquinamento. Le riserve ittiche sono paurosamente calate e nessuno più di un pescatore, ancor di più se subacqueo, può constatare la realtà. Questo ci mette su un piano privilegiato per lo studio dei problemi legati al mare e ci predispone alla collaborazione con gli enti scientifici.

Posted in SportComments (0)

Al via i lavori per la Regionale 8


Regionale 8 Lecce-San Foca, si muove qualcosa. L’assessore regionale ai lavori pubblici, Fabiano Amati ha riferito in consiglio sullo stato dell’arte del progetto della strada regionale 8, il cui contratto d’appalto per la realizzazione dei lavori è stato sottoscritto il 25 giugno del 2012 dalla ATI Consorzio Cooperative costruttori di Bologna – Leadri s.r.l. Di Starnatia – Montinaro Gaetano & figli e Montinaro Antonio s.a.s., per un importo di € 37.673.079,52, e che attraverserà i comuni di Lecce, Lizzanello, Vernole e Melendugno.
La finalità dell’opera è di snellire e rendere sicuro il traffico che attualmente si snoda dalla città di Lecce fino alla zona delle località marine della costa orientale e viceversa, con classificazione accertata di alta pericolosità: ciò avverrà mediante l’eliminazione dei numerosi incroci a raso ed immissioni laterali mediante l’utilizzo di complanari che evitano l’occlusione degli accessi, nonché mediante la separazione dei flussi di traffico determinata dalla doppia corsia per carreggiata.
L’assessore ha spiegato:

Tra pochi giorni saranno avviati i lavori della strada regionale 8. La costruzione della strada fu programmata nella metà degli anni ’90, con lo scopo di collegare un complesso viario della provincia di Lecce, che ha un suo segmento nel tratto Lecce – San Foca. Mi sono occupato della vicenda quando, a seguito della nascita di un contenzioso e della sconfitta del Ministero, lo stesso non erogava le somme stanziate, poi elargite. A seguito della sottoscrizione del contratto di appalto, alcuni interessati hanno proposto ricorso davanti al Giudice amministrativo, sollevando la questione di validità della Valutazione di Impatto Ambientale. Argomento rigettato dal giudice, sia pur in sede cautelare, ma che ha fatto comunque scaturire una richiesta di parere all’Avvocatura regionale su presunti vizi nel procedimento. L’Avvocatura ha dato il suo parere, attribuendo conformità al procedimento e nella giornata di ieri – 29 gennaio ndr – si è preso atto della possibilità di cominciare i lavori e risolvere l’intera questione

La Regione Puglia ha ottenuto, di recente e a seguito di un tormentato percorso giudiziario, la disponibilità del finanziamento a suo tempo concesso dallo Stato, poi revocato.
La tormentata vicenda giudiziaria si concluse col ripristino del diritto della Regione all’originario finanziamento, col correlativo obbligo di realizzare la strada.
Il tracciato originario della stessa, al fine di conseguire l’approvazione dei comuni interessati ed adeguarsi alle esigenze funzionali sopravvenute nel tempo fu modificato con avvicinamento notevole al tracciato della strada provinciale 1 e conseguente sovrapponibilità sostanziale delle funzioni, anche allo scopo di evitare un negativo impatto sul territorio e risparmiare sul consumo di suoli agricoli di pregio, il tracciato della regionale 8 coinciderà per oltre il 50% del suo sviluppo con la strada provinciale n. 1, mentre nella parte iniziale un innesto più efficiente per l’abitato di Lecce, e nella parte adiacente gli abitati di Vernole e Melendugno realizza una variante esterna agli abitati allontanandosene e decongestionandoli.
Inoltre sono state eliminate le opere d’arte per svincoli e cavalcavia, prevedendo incroci con rondò, di sicuro minore impatto paesaggistico.
Sul normale iter di esecuzione dei lavori sono sopravvenuti alcuni ricorsi da parte di ditte espropriate e proprietarie di attività affacciate sull’attuale tracciato, che hanno indotto dubbi sulla correttezza delle procedure formali fin qui espletate, inducendo la necessità di opportuni approfondimenti preliminari, finalizzati a ridurre al minimo la possibilità di eventuali successivi blocchi per interventi cautelari della magistratura, pur sempre possibili.
Dopo l’acquisizione di approfonditi pareri dell’Avvocatura Regionale e l’espletamento dei necessari approfondimenti giuridici, nel convincimento della piena legittimità del proprio operato, la Regione Puglia ha stabilito di riprendere il normale iter delle procedure di avvio del cantiere.

Posted in Attualità, Primo PianoComments (0)

Luca Mosca: C’è musica nella musica


Sabato 26 gennaio il compositore e pianista milanese Luca Mosca torna a Lecce con il concerto C’è musica nella musica da Bach a Duke Ellington, da Kate Bush ai Beatles. Luca Mosca vuole dimostrare come la musica nasce sempre da altra musica, come in Bach e in Beethoven si possa trovare dello swing, che le forme classiche si possono incontrare in Duke Ellington e in Kate Bush e che ci può essere arte nella musica commerciale e del divertimento nella musica d’arte, senza che queste si escludano a vicenda.

Si può dire di Luca Mosca che è un musicista e compositore molto prolifico. Nato a Milano nel 1957 ha iniziato a comporre fin da giovane, soprattutto dopo essersi diplomato in pianoforte, in clavicembalo e in composizione al  Conservatorio G. Verdi di Milano. Il suo linguaggio è del tutto personale e unico ed è basato su un uso regolare del totale cromatico in cui la componente ritmica è fondamentale. Fa oltre spesso uso di virtuosismi vocali e strumentali. Suonando in tutta Italia propone nei concerti principalmente programmi composti da musica contemporanea, autori del novecento storico e sue composizioni.

Il concerto si svolgerà presso i Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, start ore 21, ingresso 6 euro.

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Musica made in Salento con I Granma a Parabita e Ninfa Giannuzzi a Lecce


A quattro giorni dall’uscita del nuovo singolo Dormi e Sogna, in rotazione su Radio 105, accompagnata dalla pubblicazione dei videoclip, i Granma questa sera si esibiranno a Bakayokò di Parabita dove suoneranno i pezzi del loro primo album Non Cambierà, pubblicato nel 2012. La band è presente da diversi anni nella scena musicale salentina e negli ultimi anni ha condiviso il palco con importanti artisti come Santana e Zucchero, dei quali hanno aperto alcuni concerti e hanno partecipato, tra l’altro, al tour estivo di Radio2 – Xfactor con Max Gazzè, Arisa, Alex Britti e Giuliano Palma.

Per leggere la recensione http://www.otrantooggi.it/2013/01/22/dormi-e-sogna-dal-21-gennaio-il-nuovo-videoclip-dei-granma/

Dalla musica rock a quella popolare ma sempre made in Salento con il concerto Ruba Mazzo di Ninfa Giannuzzi, accompagnata dalla chitarra di Valerio Daniele, al Coffeandcigarettes di Lecce. Ninfa Giannuzzi è un caposaldo della musica popolare salentina, con diversi lavori discografici alle spalle e vari anni di partecipazione al concertone della Notte della Taranta di Melpignano. Start ore21, ingresso libero.

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Luigi Mariano, il cantautore Asincrono al La Gatta al Lardo di Lecce


Il cantautore Luigi Mariano, salentino di origine ma trasferitosi a Roma ventuno anni fa, dopo essersi fatto conoscere in particolare nella capitale ed essere stato in giro per l’Italia, porta la sua musica anche nella sua terra natia, dove è tornato per una serie di tappe del suo tour Canzoni e storie nel disagio di un tempo sfalsato. Il suo è un repertorio di inediti e di omaggi ai grandi cantautori italiani.

Come ogni cantautore di rispetto con le sue canzoni Luigi Mariano è in grado di passare dai toni intimistici, con cui affronta temi come quello dell’amore, alla denuncia sociale, e dai toni seriosi a quelli più ironici, con una scrittura semplice e diretta e una voce che rispecchia gli ascolti della formazione, in particolare Giorgio Gaber.

Asincrono non è solo il nome del suo primo album, pubblicato nel 2010, ma anche l’aggettivo con cui è definito questo cantautore per l’assenza di schemi, sia nella scrittura che nel suo modo di spaziare tra vari generi, dal blues al folk alla rumba e spesso anche al pop.

La Gatta al Lardodi Lecce (in Via dei Verardi 7) ospiterà il suo prossimo live, questa sera, venerdì 25 gennaio. Start ore 21,30, ingresso libero.

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Distretto Jonico Salentino: le tre province come fossero una


Distretto Jonico SalentinoLecce, Brindisi e Taranto come fossero un unicum della qualità. La nuova società è stata costituita ieri presso piazza Panzera a Lecce da imprese, associazioni ed enti operanti sul territorio ed avrà per scopo la promozione e la protezione della qualità del Salento, con la creazione della società del Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino, Società Consortile a Responsabilità Limitata.

La suddetta recepisce le finalità espresse della legge regionale 3 agosto 2007 n. 23 della Regione Puglia e dell’articolo 13 del Decreto legislativo 228/2001 e costituisce il Distretto Agroalimentare riconosciuto in via definitiva dalla Regione Puglia con delibera di giunta Regionale n. 51 del 26 gennaio 2011.

Il Distretto Agroalimentare di Qualità rappresenterà un nuovo sistema di governance del settore agroalimentare. La vision del Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino è tesa a promuovere un contesto di

sviluppo, integrazione e innovazione dell’economia agricola attraverso la creazioni di reti di imprese che diventano reti di territorio.

Un obiettivo da realizzare in una particolare regione agraria in cui ricadono le tre province e dove si rende necessario

realizzare una politica agroalimentare di distretto, che dia pieno sostegno alla prospettive di crescita: ponendo a sistema le opportunità e le potenzialità peculiari dei territori, del capitale economico, culturale, sociale e ambientale.

Lo strumento che ha funzionato da collante durante la sperimentazione decennale e tra i vari operatori e rappresentanti del settore è stato il Programma Integrato Territoriale n.8 che ha operato nell’ambito della programmazione POR Puglia 2000 – 2006. In particolare il PIT aveva l’obiettivo, alla fine del processo di programmazione, della costituzione del Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino.

Lo scenario economico nazionale e internazionale impone di rafforzare i principali comparti agricoli presenti sul territorio agevolando la realizzazione di processi organizzativi tali da mettere a punto strategie più rappresentative del territorio al fine di valorizzare l’economia delle risorse territoriali e garantire un più equilibrato rapporto contrattuale fra le parti.

La priorità è l’intervento sul sistema produttivo locale favorendo processi d’integrazione e complementarietà del sistema imprenditoriale per migliorare la competitività produttiva e commerciale del comparto. Al superamento di questi fattori di debolezza sono state orientate le finalità del Distretto con l’obiettivo di sostenere l’integrazione, di fare sistema come condizione prioritaria per lo sviluppo della competitività dell’area.

Posted in EconomiaComments (0)

A Lecce per Unicomix un workshop con Massimo Giacon


A Lecce, l’associazione Link-Udu, in collaborazione con lo spazio sociale Zei e con il contributo del consiglio degli studenti dell’Università del Salento, organizza il progetto Unicomix. Si tratta di un laboratorio tecnico-pratico di venti ore, rivolto sia agli studenti universitari sia al pubblico che voglia ampliare le proprie conoscenze sulle tecniche grafiche indirizzate alla creazione di strisce e fumetto.

Il progetto – che ha preso il via il 9 gennaio con il corso tenuto da Massimo Pasca – prevede quattro giornate di formazione con alcuni artisti italiani che lavorano nel mondo del fumetto, a livello nazionale e internazionale. I quattro workshop entreranno nel dettaglio sia delle tecniche narrative che dei particolari utilizzi dell’illustrazione e fumetto nei vari contesti.

Lunedì 14 gennaio Massimo Giancon aprirà i workshop dei quattro artisti presentando Arte, Fumetto, Design e Musica. Uno Slalom Sconsiderato. Il workshop, che si terrà alle ore 15 presso l’aula Sp4 nel plesso Tabacchi dell’Università del Salento, sarà interamente gratuito e aperto al pubblico.

Massimo Giancon, nato a Padova, dal 1980 ha lavorato a Milano, in bilico tra le sue diverse attività di fumettista, illustratore, designer, artista e musicista. E’ stato protagonista, sin dai primi anni ottanta, del rinnovamento del fumetto italiano su riviste come Frigidaire e Alter. Al momento disegna graphic novel per vari editori e tiene un corso d’illustrazione e animazione presso l’Istituto Europeo di Design di Milano. Collabora con Alessi, producendo diversi oggetti. Per quanto riguarda la sua attività di musicista, dopo un decennio di attività musicale con diversi gruppi, nel 1996 fa uscire il suo primo album solista, Horror Vacui, mentre nel 2003 è la volta del secondo, Nella Città Ideale. La sua attività performativa musicale continua come Massimo Giancon and The Blass.

Posted in CulturaComments (0)

Alle Officine Cantelmo Seconda Mostra Mercato del Fumetto e del Libro


Domenica 13 gennaio, dalle 10 alle 21, presso le Officine Cantelmo, in viale De Pietro a Lecce, si terrà la Seconda Mostra Mercato del Fumetto e del Libro. L’evento, organizzato con il sostegno di Regione Puglia, Bollenti Spiriti e Comune di Lecce, vuole ripetere il grande successo della prima edizione, alla quale hanno partecipato migliaia di persone.

Di seguito il programma, davvero ricco di appuntamenti:
Durante l’intera giornata vi sarà la mostra mercato dove sarà possibile comprare, scambiare e vendere qualsiasi fumetto o libro.
Ampio spazio verrà dato a presentazioni di libri, mostre di fumetti e illustrazioni di artisti locali.
Presentazione dei libri L’Eroe dei Due Mari, Nostra Madre Renata Fonte e Calleo e i Gatti di Venezia. Tutte le presentazioni avverranno con l’esposizione delle tavole e alla presenza dei rispettivi disegnatori e sceneggiatori.
Alberto Giammaruco esporrà il suo lavoro I Disoccupati (china e caffè su carta ikea).
Nel pomeriggio spazio al Cosplay Contest. Cosplay è l’arte di indossare un costume ritraente un personaggio dei fumetti e riproporne le caratteristiche. Durante il contest verranno premiati: miglior cosplay maschile, miglior cosplay femminile, miglior gruppo, migliore esibizione.

Una giornata davvero interessante, dunque, che offrirà – come sottolineano gli stessi organizzatori – tante occasioni di scambio culturale:

Durante la Mostra Mercato del Fumetto e del Libro, avrete la possibilità di fare un salto nel passato e conoscere le vecchie strisce che hanno fatto la storia dei fumetti, i manga ed i personaggi dei cartoons presenti su carta. All’interno dell’evento si avrà la possibilità di trovare oltre a fumetti e libri, anche gadget, magliette  e merchandising. L’intero evento sarà accompagnato da musica a tema.

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Alla Libreria Nisich di Lecce c’è Sotto la Pelle di Martina Gentile


Domenica 13 gennaio, alle 17.30, presso la libreria Nisich, in via Imperatore Adriano a Lecce, si terrà un incontro con Martina Gentile e il suo ultimo romanzo Sotto la Pelle, edito da Calcangeli Edizioni. A dialogare con la giovane scrittrice sarà Vito Antonio Conte.

Martina Gentile, già autrice di altre pubblicazioni, tra cui la recente raccolta di versi Perdifiato (sempre per Calcangeli), ritrova la narrativa con questo romanzo dalla forte carica emotiva, la cui storia gravita intorno a una giovane donna dai trascorsi problematici.
L’intreccio del libro, davvero denso e mai banale, si compone di tanti personaggi che fanno la loro comparsa – il più delle volte senza preavviso – nella vita della protagonista, Marta Di Gregorio, con effetti imprevedibili, talora sconvolgenti, talaltra appena percettibili.
Tuttavia, anche quando sembra esserci un momento di calma, si può avvertire, tra le righe del romanzo, quel senso di tensione, mai del tutto sopito, che fa sa sfondo all’intero testo.

D’altronde è l’autrice stessa a sottolineare, parafrasando l’eroina del romanzo, il carattere viscerale e combattuto della sua ultima creatura:

Sotto la Pelle è un romanzo intenso: sono stata, nello stesso tempo, una donna quarantenne sospesa, in bilico su un passato tormentato, uno studente universitario, un uomo di mezza età e molti altri. Ho amato mescolare le vite di tanti, descrivere e vivere in punta di penna gli amori più disperati, senza tabù.

Sono le emozioni dunque a dettare legge in questo romanzo, tutte le emozioni. Senza sconti. E una sensualità che accarezza le pagine, donando al lettore un senso di piacevole ambascia. La capacità dell’autrice di fornirci spunti, inizi di idee che ci fanno avvicinare pian piano al mondo – per certi versi misterioso, sicuramente affascinante – di Marta, regala al romanzo un ulteriore tratto di seduzione letteraria. Per Martina Gentile la conferma di un percorso, per il lettore un’altra bella prova della scrittrice.

Posted in CulturaComments (0)

Il sindaco di Lecce protagonista di un videoclip


Ormai è ufficiale: il sindaco di Lecce Paolo Perrone è il protagonista del nuovo video di Party Rock Salento, clip che ritrae il primo cittadino del capoluogo salentino in atteggiamenti da piacione. Il video, che ha dato vita – con un pizzico d’ironia e autoironia – a quello che è stato già battezzato come Perrone Style, è una parodia della hit Gangman Style di Psy e si chiamerà Beddhru Lecce Style.

Nel video, la cui uscita è prossima, il ruolo tanto sospirato dell’aitante pieno di fascino sarà  dunque interpretato dal sindaco Perrone, non nuovo a sortite trendy: occhiali Ray-Ban a goccia, trench coat perfetto e un’impressionante somiglianza a Sean Penn, storico attore hollywoodiano. Così si è presentato sul set , allestito dalla Fularino Production in Galleria Mazzini, il primo cittadino leccese, sabato 29 dicembre, nello stesso giorno del flashmob dedicato proprio a Gangman Style.

Il risultato delle riprese, che sarà disponibile in tempi brevissimi, dovrebbe avere come fulcro della storia i meriti dell’essere leccese, naturalmente dando una lettura scherzosa alla pellicola e utilizzando anche il dialetto per rendere il tutto ancora più godibile.

Non è la prima volta che Paolo Perrone si presta ironicamente a delle rappresentazioni. Era già accaduto, infatti, che per la campagna elettorale del 2007, si fosse fatto ritrarre in indumenti intimi (come d’altronde fece anche l’ex sindaco di Milano Gabriele Albertini, meritandosi una strofa della nuova versione di Nebbia in Val Padana di Cochi & Renato) e fosse poi apparso sui numerosi manifesti affissi per tutta la città di Lecce. Un’altra prova, questa del videoclip, della simpatia e dell’essere frizzante del sindaco della città barocca.

Fonte: La Trènula.

Posted in Senza categoriaComments (0)

Stasera Serena Spedicato presenta il suo album My Waits. Tom Waits Songbook


Con l’album My Waits. Tom Waits Songbook la cantante salentina Serena Spedicato omaggia Tom Waits, cantautore e attore statunitense che nella sua carriera musicale ha spaziato in vari generi, dal rock sperimentale al blues, al folk rock e al jazz. Il lavoro verrà presentato venerdì 4 gennaio  al Teatro Paisiello di Lecce.

Le canzoni di Waits dei primi album, da Closing Time a Heartattack and Wine,  sono state arrangiate dal bassista Pierluigi Balducci, co-leader della formazione Nuevo Tango Ensambl che accompagnerà Serena in questo concerto insieme a Gianni Lorio al bandoneon e al pianoforte, Antonio Tosques alla chitarra e Pierluigi Villani alle percussioni. I brani di Waits, proiettati in un moderno jazz, indossano una veste completamente nuova, sia nell’arrangiamento strumentale che nella voce, che nella dolcezza si Serena si allontana dalla più tenebrosa interpretazione waitsiana.

Serena Spedicato ha una lunga formazione e una intensa esperienza sul campo. È autrice e compositrice e ha collaborato con numerose formazioni acid-jazz, funky, corale e polifonico. Corista di Arthur Miles,  solista nel progetto Alessandro Quarta & his Blues Band e della Big Band Grande Salento Orchestra di Maurizio Petrelli collabora con artisti quali Roy Paci & Aretuska, Radiodervish, Massimo Manzi, Michele Rabbia, Marco Tindiglia, Arthur Miles, Arnoldo Foà e tanti altri.

Il cd è prodotto da Koinè by Dodicilune ed è promosso con il sostegno di Puglia Sounds – P.O. FESR Puglia 2007-2013 Asse IV e distribuito da IRD. Start ore 21, ingresso 5/8/10 euro.

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+