Tag Archive | "Mara Di Martile"

Pronostico rispettato a Salerno per la Betitaly Volley Maglie


Nuova trasferta e nuova vittoria per la Betitaly Volley Maglie: questa volta i valori in campo facevano pendere l’ago della bilancia decisamente a favore delle salentine, ma proprio da match “facili” arrivano a volte le maggiori sorprese. Non è stato così in questo caso e le ragazze di mister Tonino Solombrino hanno chiuso in fretta la pratica Salerno: 25-15, 25-5 e 25-11. I soli 31 punti raccolti dalle avversarie fotografano bene la classifica delle due compagini, il Maglie in lotta per approdare ai playoff e il Salerno impelagato nelle ultime posizioni. Ma le padrone di casa hanno tentato, nel corso del primo set, di opporsi alle ospiti, arrivando a giocarsi, a tratti, la vittoria del primo parziale. Ma una Daniela Stabile in giornata di grazia è riuscita, con l’aiuto di tutte le compagne, a controbattere sempre e dare tranquillità al team che, ricordiamolo, è pur sempre alla prima esperienza in B2. Il 25-15 ha, di fatto, dato la vittoria della partita al Maglie: generosissime le ragazze campane, ma dopo aver dato tutto nel primo parziale per cercare di cogliere una vittoria a dir poco proibitiva, hanno tirato i remi in barca. Il 25-5 del secondo set indica chiaramente la piega che ha preso l’incontro, così come il 25-11 del terzo set, quando Mara Di Martile e le altre hanno cominciato a dosare le forze in vista dei prossimi impegni. Come domenica prossima, quando al Palabetitaly giungerà il Casoli: la squadra abruzzese è da tempo in fase crescente e, toltasi dalle sabbie mobili della zona playout, si sta prendendo grosse soddisfazioni su tutti i campi. Il presidente Gigi Macagnano, però, è fiducioso: “Partite come quelle di Salerno lasciano l’amaro in bocca. Non per il risultato, sia chiaro, ma perché ricevere i complimenti delle salernitane, che ci trovano più forti della capolista Gricignano, fa pensare a cosa sarebbe successo con una vittoria al posto giusto e con noi in zona playoff, invece di dover rincorrere. Ma siamo pur sempre una neopromossa e va benissimo così: faremo tesoro dei, piccoli, errori di questa stagione per vedere se la fortuna ci assisterà nel finale di campionato, o al massimo per giocarci tutto la prossima stagione.”

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)

Vittoria di Potenza per la Betitaly Volley Maglie


Il doppio turno contro le squadre potentine, come è successo all’andata, è servito per ridare fiducia al gruppo magliese. Il team del presidente Gigi Macagnano infatti, dopo lo stop della settimana scorsa contro la vicecapolista, nella stessa città batte la Corporelle Potenza e si rialza subito, in vista dei prossimi e decisivi incontri. Lo stesso successe all’andata, e dopo il doppio scontro inanellò quattro vittorie consecutive con tre soli set persi in tutto: se succedesse lo stesso adesso il Maglie si lancerebbe prepotentemente verso i playoff. La vittoria ottenuta in casa del Corporelle dimostra ancora una volta che le ragazze di mister Tonino Solombrino hanno coscienza dei propri mezzi, non lasciandosi intimorire nemmeno dalle pesanti assenze. Come recita un vecchio adagio, tutti sono importanti e nessuno è indispensabile, e così ha fatto la Betitaly: con Ilaria Barbaro e Alessandra Labate ferme ai box, il resto del gruppo è sceso in campo adattandosi ai cambi di ruolo dovuti alle emergenze. I primi due set, seppur combattuti, si sono conclusi 25-20 e 25-21 per le salentine. Risultati quasi identici, che sottolineano il gran cuore delle padrone di casa e la superiorità di gioco espresso dalle ospiti. Le sfide in Basilicata però, questa stagione per il Maglie si confermano a rischio scivolone, e il terzo set va al Corporelle per 27-25, bravo a sfruttare tutte le occasioni e a portarsi sul 2-1. La stanchezza comincia a farsi sentire, ma mister Solombrino rimescola bene le carte e sale in cattedra Mara Di Martile, coadiuvata dalla solita Daniela Stabile, Titti Romano, Rosa Maria Hechavarria e tutte le altre. Il quarto set così si dimostra decisivo, un nuovo 25-20 fissa il risultato finale sul 3-1. Il prossimo turno vede “finalmente” il ritorno a Maglie, di fronte ci sarà il Montella. Sulla carta le avellinesi non hanno molte speranze: il precedente dell’andata è la vittoria in Campania, 3-1, del Maglie. Se la Betitaly bisserà il successo, la possibilità di risalire la china in classifica è più che concreta.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)

La Betitaly Volley Maglie cade a Caserta


Statisticamente, prima o poi doveva succedere, ma la prima sconfitta senza appello in campionato, 3-0, arriva nel momento peggiore per le ragazze di mister Tonino Solombrino. Sulla carta, la sfida in casa del Volalto Caserta era aperta a tutti i risultati, tra cui lo stop, ma realisticamente almeno un punto era alla portata delle salentine, per non dire l’intera posta in palio. Invece le padrone di casa hanno sfoderato una eccellente prestazione, a cui non ha fatto da contraltare il team del presidente Gigi Macagnano. Il solo risultato del primo set, 25-9 per le campane, dice tutto quel che c’è da dire sul match.
L’incontro è stato praticamente deciso all’inizio del secondo set, quando le ospiti ce l’hanno messa tutta per raddrizzare la partita: Alessandra Labate e socie sono riuscite a siglare due punti prima del ritorno delle casertane, che ne hanno infilato 12 consecutivi. Il 25-13 con cui si è concluso è stata pertanto una ovvia conseguenza. Nel terzo set, di nuovo le salentine hanno tentato di rientrare in partita, con Mara Di Martile a dare man forte alle compagne, ma il 2-0 precedente ha dato al Volalto la tranquillità necessaria per chiudere l’incontro con un sofferto 25-18. Contro la quarta in classifica però si doveva fare di più, anche perché batterla avrebbe significato eliminare un’altra contendente ai playoff: invece così le casertane recuperano tre dei quattro punti di svantaggio sulla terza, appunto la Betitaly Volley Maglie. Le padrone di casa portano a quattro le vittorie consecutive, mentre proprio a quattro si ferma il filotto del Maglie. La Campania, da terra dispensatrice di punti, si sta rivelando la bestia nera: l’ultimo stop per Solombrino era arrivato proprio in casa del Gricignano, primo in classifica. Ma la compagine pugliese è già pronta a buttarsi alle spalle la sconfitta e pensare al prossimo turno, quando al Palabetitaly arriverà l’Isernia, vincente 3-1 all’andata.
Vendicarsi e avanzare di tre punti in classifica sarebbe un nuovo inizio.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)

La Betitaly Volley Maglie vince facile contro il fanalino di coda


Sulla carta le favoritissime erano le padrone di casa magliesi, e così è stato: contro la Libertas Aversa è arrivata la vittoria 3-0, il che non solo tiene la Betitaly in corsa per la promozione, ma potrebbe anche portarla in seconda posizione se nella prossima sfida di campionato, anch’essa al Palabetitaly, dovesse arrivare l’ennesima vittoria. La partita, rimandata due settimane fa per la neve, sin dall’inizio si mette bene per le salentine, che vincono il primo set 25-16: ottimo il lavoro di Mara Di Martile e tutte le altre, sempre attive per non correre rischi inutili. La vittoria è stata praticamente decisa sul secondo set, quando cioè le ospiti casertane hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo per rimettere in sesto l’incontro, incontrando un muro e perdendo 25-17. C’è da dire che, nonostante i numerosi infortuni che hanno falcidiato il gruppo di mister Tonino Solombrino, la differenza tra i due collettivi era comunque nettissima. Il terzo set ha forse visto le salentine “sedersi”, sentendo già al sicuro la vittoria, con le campane che hanno sfiorato la vittoria del parziale, arrendendosi 25-22. Se questa rappresentativa della Campania non poteva impensierire la Betitaly, altro discorso è la capolista Gricignano, anch’essa della provincia di Caserta, con il quale potrebbe innescarsi un finale di stagione al cardiopalmo.
Sfruttando al meglio gli scontri diretti e con un passo falso delle campane, potrebbero arrivare non solo i playoff, obiettivo ormai acclarato per il team del presidente Gigi Macagnano, ma addirittura la promozione diretta, e sarebbe la seconda consecutiva. Alla vigilia, da cenerentola, non molti tifosi si sarebbero aspettati questa svolta, ma la società ha saputo lavorare bene, con gli ultimi acquisti di peso che la mettono di diritto tra le favorite per il salto in serie B1.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)

La Betitaly comincia il 2012 con un successo


Dopo l’ottima prestazione in Abruzzo, le vittorie consecutive per la Betitaly Volley Maglie diventano quattro, e ben otto negli ultimi dieci incontri. Adesso i playoff sono davvero a un passo, in classifica il secondo posto dista infatti appena un punto. Alcuni aspetti del team possono essere ancora limati, ma la strada è quella giusta, e l’ottimo lavoro del tecnico Tonino Solombrino si vede. Anche l’ultimo turno si è risolto con una vittoria lontano dalle mura amiche, forse il segno più tangibile della crescita di questa compagine, che è pur sempre una matricola in B2. Contro il Casoli è arrivata la vittoria per 3-1, positive le prestazioni di Mara Di Martile, Titti Romano e di tutto il gruppo. I primi due set, nonostante qualche sbavatura di troppo, hanno di fatto chiuso il match, con un 2-0 frutto di due parziali in bilico fino alla fine: 25-23 e 27-25 i risultati, con la squadra padrone di casa a cercare il varco giusto per mettere in difficoltà il Maglie, che comunque ha espresso un gioco migliore. La voglia di prevalere, per gli abruzzesi, si è concretizzata in un terzo set chiuso 25-23, e un 2-1 che poteva riaprire l’incontro. Lo spettro del quinto set, e della perdita di un preziosissimo punto, si faceva viva nel team del presidente Gigi Macagnano, ma il quarto set si chiudeva sul 25-22 decisivo. In grande spolvero Anna Paola Greco, Di Martile ed Emanuela Romano. A quest’ultima va un plauso particolare, è scesa in campo nonostante la febbre e la sua prestazione non ne ha risentito.

Soddisfatta la dirigenza, come si evince dalle parole del massimo dirigente salentino: “Teniamo i piedi a terra, ma non possiamo non essere soddisfatti di portare nel sud Italia il vessillo del volley femminile salentino, e con risultati tutt’altro che deludenti”.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)


Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+