Tag Archive | "Martano"

A Martano verranno riqualificate via Trinchese e piazza Matteotti


Continua la riqualificazione di Martano. Dopo piazza Assunta continua il lavoro di cantierizzazione e miglioramento della cittadina capofila dei comuni della Grecìa. Sono stati avviati subito dopo le feste i cantieri di via Trinchese e piazza Matteotti, nel cuore del comune, per cui è previsto un nuovo basolato per una nuova immagine della città, sempre più protagonista del Salento turistico e ora fornita di un’ampia piazza d’ingresso con fontana monumentale con illuminazione tecnica ambientale ben studiata e terminata in ritardo ad un anno dall’inizio della cantierizzazione nell’agosto 2011 e consegnata a giugno 2012, progetti per cui sono stati stanziati 2 milioni di euro.

I lavori dovrebbero uniformare lo stile della cittadina e dare ad essa un nuovo volto, più armonioso. Sui lavori appena avviati si esprime il giovane vicesindaco e assessore all’urbanistica Stefano Gallo:

Come anticipato nei giorni scorsi – rispettando la volontà emersa nell’incontro di dicembre con gli esercenti e i residenti delle vie interessate, di non iniziare i lavori durante il periodo natalizio – è stata effettuata la consegna dell’area di cantiere, e sono iniziati i lavori. Inoltre sono stati effettuati due ulteriori allacci alla fognatura. Durata prevista dell’opera: 120 giorni.

Salvo imprevisti o ritrovamenti, che potrebbero bloccare temporaneamente l’opera per un ipotetico intervento della Sovrintendenza, i lavori dovrebbero dunque terminare il prossimo maggio.

Posted in Senza categoriaComments (0)

Martano si avvia al Natale con Agorà 2012 e Come Nuovo


Martano si avvia al Natale con due eventi: l’undicesima edizione dell’ormai tradizionale Agorà Design e la prima di Come Nuovo, mercato del baratto e dell’usato. Agorà Design XI edizione conterà 30 partecipanti-espositori e si è aperta presso il Castello Baronale Aragonese di Martano il primo dicembre e proseguirà fino a domenica 9. La manifestazione è organizzata da Confederazione Nazionale Artigianato di Lecce, patrocinata dalla Camera di Commercio, dal comune di Martano e dall’Ordine degli Architetti di Lecce.

Sono previsti premi per i primi progetti classificati nelle categorie: tre saranno i selezionati per il primo posto, cui verrà assegnato uno spazio gratuito presso il prossimo Salone Internazionale del Mobile a carico dell’organizzazione di Agorà. Il secondo premio è riservato a proposte per la progettazione di prodotti d’arredo e complemento per giardini dal titolo Garden 2012, e prevede premi da 1500, 800 e 500 euro. I selezionati potranno divenire prototipi per progetti da parte delle aziende partner del concorso.

Prende il via anche il primo mercato dell’usato a Martano, si svolgerà in una sola giornata, il 15 dicembre presso largo Primo maggio dalle 9 alle 19. Il mercatino è organizzato dal comune di Martano-Assessorato per le attività produttive e dal COAP- Consorzio Operatori Aree Pubbliche. Quest’iniziativa permetterà a chiunque di dare nuova destinazione a oggetti usati o in disuso, prenotando il proprio spazio presso la tensostruttura. Tutto potrà essere barattato o venduto e in tempi di ristrettezze economiche e necessità ecologiche, l’evento potrebbe dare un po’ di respiro ai fruitori ponendosi in pieno accordo con le tendenze di recupero e riciclaggio.

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Martano, corso annuale di Lingua, Cultura e Tradizioni


A Martano è in corso una importante iniziativa che tende alla salvaguardia e alla diffusione del patrimonio culturale salentino con particolare attenzione all’area della Grecìa Salentina. Si tratta del corso annuale di Lingua, Cultura e Tradizioni della Grecìa Salentina e Grecia che terminerà a maggio 2013. La sede è il Palazzo Ducale di Martano e la frequenza è settimanale.

Il calendario degli incontri per questa settimana e per la prossima:

  • Martedì 4 dicembre alle ore 18.00, il prof. Salvatore Tommasi terrà una relazione sul tema La musica nella Grecìa Salentina;
  • Giovedì 6 dicembre alle ore 18.00, il prof. Periclis Otsos terrà la quinta lezione del corso di Neogreco;
  • Martedì 11 dicembre alle ore 18.00, il prof. Salvatore Tommasi terrà una relazione sul tema Letteratura popolare grika – le fiabe;
  • Giovedì 13 dicembre alle ore 18.00, il prof. Periclis Otsos terrà la sesta lezione del corso di Neogreco.

Posted in CulturaComments (0)

Nasce la biennale d’arte a Martano: Syncronicart – I


Martano si conferma città d’arte dal 7 al 31 luglio, presso il Palazzo baronale. Oltre alla tradizionale Biennale internazionale di scultura in
pietra leccese
che nel corso degli anni ha visto artisti di fama lasciare una traccia tangibile del proprio passaggio nell’architettura urbana, oltre alle edizioni annuali della rassegna di architettura, design, arte e artigianato Agorà Design, ecco l’arrivo di Syncronicart-I, un nuovo grande appuntamento con l’arte contemporanea internazionale progettato a cadenza biennale. Alla prima edizione parteciperanno tredici artisti selezionati per valore, impegno, originalità e versatilità, accanto ad autori locali di tutto rispetto, come Antonio Luceri, Lorenzo Polimeno, Luigi Scardino, Gigi Specchia, Teresa Vella, figurano artisti di chiara fama internazionale, alcuni salentini di origine ma lombardi di adozione, come Luigi Fulvi e Armando Marrocco, altri stranieri, come Dennis Oppenheim (U.S.A.), Helidon Xhixha (Albania), Carlos Grippo (Uruguay), gli ultimi due particolarmente attivi ormai da anni anche in Italia, dove hanno raggiunto una definitiva affermazione. La presenza dell’opera di Oppenheim merita una menzione speciale in quanto costituisce anche un omaggio all’artista, uno dei più grandi rappresentanti della Land Art mondiale, purtroppo recentemente scomparso. Attenzione è dedicata anche ai giovani artisti emergenti con la partecipazione di Stefano Garrisi, Maria Luce Musca e Manuela Schiavone. L’esposizione mira alla sincronica presenza di pittura, scultura e installazione, alla coesistenza di opere di più artisti, non necessariamente coeve, che comunicheranno al fruitore il senso di un’attualità capace di rinnovarsi continuamente al di là delle dinamiche temporali convenzionali, privilegiando invece i concetti di flusso temporale in generale e di flusso artistico in particolare, come spinta creativa incessante capace di ispirare ogni singola coscienza artistica in maniera valida e propositiva. La rassegna, a cura di Raffaele Gemma, avrà luogo presso il Palazzo Baronale di Martano (Castello Aragonese) dal 7 al 31 luglio e si avvarrà di un interessante catalogo in Italiano/Inglese, secondo la formula consolidata dell’Associazione Socio- Culturale No-Profit “Progetto Artec” che organizza l’iniziativa in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Martano. La serata inaugurale è prevista per il 7 luglio alle 21 nella sala principale del Castello e vedrà la partecipazione delle autorità locali oltreché di critici, artisti, personaggi della cultura. La mostra ha il sostegno dell’Assessorato al Mediterraneo (settore attività culturali) della Regione Puglia ed il patrocinio di Regione Puglia,Provincia di Lecce, Comune di Martano.
Toni Iervoglini assessore martanese alla cultura dichiara:

“Grazie all’iniziativa dell’Associazione “Progetto Artec”, Martano si fregia di una nuova manifestazione artistica e culturale di rilievo, destinata a costituire un appuntamento stabile nel tempo, con cadenza biennale.
La mostra di arte contemporanea internazionale Syncronicart, con l’esposizione di opere pittoriche, sculture e installazioni, arricchisce l’offerta culturale di qualità della nostra cittadina e conferma il fermento vitale del settore e la considerazione di Martano come città in cui l’arte trova libera espressione e pubblico apprezzamento. La presenza di opere di artisti di chiara fama, sia locali che di livello internazionale, conferisce alla mostra un elevato valore aggiunto. Il mio augurio è che l’evento possa riscuotere il successo che merita, come riconoscimento all’impegno degli organizzatori e al fine di una sempre maggiore valorizzazione del territorio”.

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Martano, pronta piazza Assunta


Piazza Assunta a Martano riapre al pubblico. Sarà ufficialmente presentata al pubblico, tramite una manifestazione e il taglio del nastro, piazza Assunta a Martano alle 18,30 del 28 giugno. Quasi un anno per terminare la riqualificazione della piazza principale della città grika, tempo che l’ha vista “impacchettata” e nascosta per rivelarsi finalmente con il nuovo look. Bella e nuova ma con un sapore antico, così si presenterà alla cittadinanza e ai turisti l’agorà martanese. I lavori di riqualificazione furono avviati il 30 agosto 2011 e sarebbero dovuti terminare lo scorso dicembre, tarda di 6 mesi la consegna dei lavori, ma considerando i tempi italiani, sarebbe potuto andare peggio. In totale sono stati spesi 460mila euro per l’intervento, progettista e direttore dei lavori è l’architetto Antonio Gallo, mentre i lavori se li è aggiudicati l’impresa Benedetto. I lavori sarebbero dovuti iniziare a luglio dello scorso anno Nella stessa serata verrà attivato il wi-fi gratuito in tutta la piazza, per il progetto Wi-Fi in piazza per tutti. A seguire pizzica in piazza e maxischermo per seguire la diretta di Italia-Germania, semifinale degli Europei di Calcio presso i Giardini del Duca, in via Calimera e poi proiezione delle immagini storiche di piazza Assunta e confronto con quelle relative alla stessa zona riqualificata, a cura di Leonardo Nocco e in piazza presso lo storico bar Ficile musica con la tribute band dei Police.

Posted in Attualità, Politica, Primo Piano, TurismoComments (0)

Catena Fiorello a Martano presenta Casca il Mondo, Casca la Terra


Catena Fiorello, sorella dei due noti attori e presentatori siciliani, presenta il suo libro a Martano, venerdì 22 giugno alle 19,30. Classe 1966, la Fiorello vive a Roma e scrive da sempre. Nel 2006 ha pubblicato Picciridda, mentre stavolta la sorella dei più noti Beppe e Rosario Fiorello presenta la sua ultima fatica letteraria Casca il Mondo, Casca la Terra, edito da Rizzoli, presso il Palazzo Ducale di Martano. L’amministrazione comunale di Martano, nell’ambito della rassegna “Prime Sere d’Estate”, ospita la scrittrice per la presentazione del libro: è previsto un ricco programma della serata.

La giornalista Ilaria Marinaci presenta il libro intervistando l’autrice Catena Fiorello con la partecipazione degli studenti dell’Iiss “ Salvatore Trinchese” di Martano. Seguiranno le letture di alcuni brani tratti dall’opera a cura dell’attore Antonio Calò, l’accompagnamento musicale di Antonio Traldi, Luca Chiriatti e Silvio Caracuta.

Il libro tratta di due sconosciute, due donne diversissime, ma unite da una verità scomoda e da un prepotente, feroce, bisogno di felicità. Ma per essere felici bisogna sfidare il destino. Due sconosciute davanti a una vetrina di via Condotti. Basta uno sguardo perché un anno intero scorra nella mente di una di loro. E come a un animale in pericolo, l’istinto le suggerisce un passo che solo una persona tenace come lei può osare. In un attimo ha deciso: la splendida donna che le sta accanto, Laura, anzi, Lalli, come la chiamava suo marito Alberto nei suoi teneri sms, deve diventarle amica. Avvicinarla con l’inganno, inventandosi una falsa identità, sarà la sua rivincita di moglie ferita, la chiave d’accesso alla verità su quel tradimento. E un modo per riaffermare la sovranità sul suo regno, di cui è sempre stata regina. Nessuno può toglierle ciò per cui ha lottato sin da ragazzina: un marito ricco, i suoi due meravigliosi figli, Eleonora e Matteo, baciati dalla fortuna e protetti da ogni male. E soprattutto la posizione che ha conquistato, fuggendo dal paesino pugliese, Squinzano, in cui è nata e cancellando con un colpo di spugna il mondo di miserie dove è cresciuta. Ma questa volta non tutto andrà secondo i suoi piani. Sarà, infatti, proprio Laura, inconsapevolmente, a disegnare sul volto di Vittoria tratti del tutto nuovi e inaspettati, perché c’è un dolore più grande del tradimento, un dolore che può stravolgere un’intera esistenza.

Eppure la donna a cui Catena Fiorello ha dato vita in questo suo nuovo romanzo troverà la forza di distruggere le sue certezze e di guardare oltre l’apparenza. Proprio lei, paladina delle apparenze, scoprirà infatti che per sentirsi viva non ha più bisogno di odiare. E che il mondo può cascare ma rialzarsi è possibile, attingendo a quella parte autentica di sé che solo le persone vere – come Vittoria è – hanno il coraggio di riconoscere.

Posted in CulturaComments (0)

Il problema dell’Ato e la soluzione martanese


Ha preso il via oggi a Martano la raccolta dei pannoloni per incontinenza, al via anche la nuova campagna di raccolta rifiuti. L’altro ieri si è tenuto anche il consiglio comunale martanese, in cui la minoranza ha presentato alcune interrogazioni, e una risposta orale sulla questione rifiuti.
Martano pare stia cercando di superare il problema relativo al passaggio alla raccolta differenziata monomateriale e della soppressione degli Ambiti Territoriali Ottimali, sospesi dal 30 aprile, e commissariate fino a giugno, anche se voci di corridoio promettono di “rimetterle in piedi”.
Poi si è tenuta una delibera di consiglio il cui assessore proponente è stato il vicesindaco Stefano Gallo, con delega all’urbanistica, che interpreta in senso estensivo la norma del piano regolatore generale, consentendo l’edificazione in suolo agricolo nei limiti previsti dalla normativa, non solo agli imprenditori agricoli o agricoltori, ma a chiunque a titolo oneroso, la delibera è stata approvato all’unanimità dalla maggioranza, ma con l’astensione dell’intera opposizione.
Mentre la proposta sull’adeguamento dei costi di costruzione è stata rinviata per approfondimenti al prossimo consiglio.
È stato approvato il regolamento dell’ecocentro, che aveva già superato il vaglio in commissione regolamenti.
Resta il nodo delle Ato ancora da sciogliere, non solo per il comune di Martano, ma per tutti i centri aderenti alla Ato/Le 2, tra i quali anche Otranto, Minervino di Lecce, Uggiano e gli altri, comuni, tra i quali spiccano i dissidenti Uggiano e Corigliano, che per primi hanno guidato la rivolta pacifica contro la gestione di Silvano Macculi e più in generale contro i disservizi dell’Ato per le proprie zone di competenza.
Martano si avvia a una soluzione, mentre la tanto annunciata raccolta monomateriale, in molte zone non è ancora partiti, forse anche per la poca chiarezza nel destino riguardante i rifiuti prodotti.
Infatti, nonostante non siano più asserviti al contratto con l’Ato, i comuni sono “costretti” a continuare i propri rapporti, abbandonando, solo temporaneamente, soluzioni che potrebbero essere più convenienti dei contratti capestro degli Ato.

Jenny De Cicco

Posted in PoliticaComments (0)

Maglie, rassegna di arti figurative. Si prosegue con la mostra di Teresa Vella


Continua la rassegna di arti figurative presso l’Art Cafè di Maglie. Dal 15 maggio al 2 giugno si potrà visitare “I primi”, mostra personale di Teresa Vella. Il vernissage, invece, è previsto per martedì 15 maggio, alle ore 19. È un gradito ritorno quello di Teresa Vella, designer di origine magliese, che stavolta mette in mostra i suoi primi lavori giovanili. Queste opere pittoriche raccontano l’intimità di una giovane donna che fa il suo ingresso nel mondo poliedrico dell’arte, un mondo che per lei sarebbe diventato una professione.
Viene messo a nudo un immaginario interiore che rappresenta le situazioni della vita, l’attesa di una soluzione, di dare uno sguardo al mondo che appare troppo grande agli occhi di un’adolescente. I sentimenti della giovane donna, in un primo tempo tenuti nascosti, esplodono misteriosamente e fascinosamente su una tela avulsa dalle regole rigide che governano una società. La stessa società che ancora oggi relega la donna a ruoli tradizionali.
Attualmente Teresa Vella è impegnata nella produzione e promozione di opere d’arte in vetro di Murano e industriale (queste invece realizzate in provincia di Lecce), in fusione, prodotto nelle fornaci. Accanto a questa attività l’autrice, con la stessa tecnica, realizza monili in pezzi unici che esprimono un concetto moderno, quello della collezione. Sin dal 1984 si occupa di immagine coordinata, arte e design, progettando e supervisionando mostre e stand fieristici sia in Italia che all’estero per note aziende nazionali e internazionali. Per fine luglio a Martano, invece, è prevista la sua partecipazione a una collettiva di livello internazionale presso il castello aragonese.

Alessandro Conte

Posted in CulturaComments (0)

Ultimi minuti, in molte faticano


In promozione la penultima giornata riserva davvero poche emozioni. Il Martano perde malamente in casa contro il Carovigno (0-1), il Botrugno gioca solo un tempo e subisce 11 gol dal Manduria prima di ritirarsi e aspettare il referto, oltre alle vacanze estive. I primi hanno smesso di lottare da tempo per i playoff, chiuderanno in casa dello Stella Jonica; il Botrugno è ospite del Gallipoli che ancora vede gli spareggi promozione. Lo Scorrano chiude l’annata con una simpatica vittoria a tavolino contro la cenerentola Surbo, non presentatasi all’appuntamento domenicale, il destino dell’Uggiano è ancora nelle mani di mister e giocatori, malgrado le sette sberle subite in casa della capolista Francavilla (7-1). La stagione continua solo per l’Uggiano, impegnato nei playout contro i vicini del Taviano domenica 13 Maggio. La seconda categoria è quella che finora ha tenuto vive le speranze di coloro che sperano in un campionato senza pause. Il Minervino ha nell’ultima giornata un po’ il sunto di tutta la stagione, proprio come il Jurdinianum. La squadra di Giurgola affronta tra pochi giorni la capolista Marittima, una vittoria e sarebbe delirio totale, la promozione diretta in Prima proprio mentre i cugini-rivali dell’Uggiano rischiano di brutto. Forse la partita più dura da dirigere tra tutte quelle disputate finora, con i nervi saltati a molti nello scontro al vertice tra Marittima e Stella del Colle. Il Jurdinianum è a pari punti col Matino, e attualmente sarebbero i matinesi gli avversari nello spareggio salvezza.
Nell’ultimo turno i ragazzi del presidente Belmonte ospitano il Collepasso, il Matino il Cursi. Novanta minuti per decidere nello stesso istante la propria sorte e quella altrui, con il Cursi ultimo con un punto in meno dell’Usd Collepasso. Nella Terza Categoria il Sanarica è riuscito nell’impresa di raggiungere i playoff, ma bisogna ancora attendere qualche giorno prima dei verdetti sportivi che coinvolgono altre squadre. La stagione non è finita affatto, l’interesse potrebbe calare ma solo per chi ha vissuto una stagione tutto sommato incolore.

Alessandro Miglietta

Posted in Senza categoriaComments (0)

Maggio finestra sui paesaggi della lettura a Martano


Libri, finestre dell’anima del lettore.
Ritorna a Martano, cuore della Grecìa salentina, la rassegna di promozione letteraria “Paesaggi dell’anima” di tre eventi – 4, 11 e 18 maggio – inserita nella campagna nazionale “Il Maggio dei libri” che si svolge in tutta Italia dal 23 aprile al 23 maggio 2012.
Le presentazioni di questa edizione sono opera di scrittori salentini accomunati dall’amore per la loro terra. Ma i libri scelti sono soprattutto la rappresentazione di una visione e quindi di un “paesaggio” interiore dell’anima degli autori, che travalica i confini delle loro origini.
I tre eventi del 4,11 e 18 maggio si svolgeranno presso la sala convegni comunale Karol Wojtyla, in piazza Caduti a Martano alle 20. Due delle presentazioni saranno eventi corali e per tutte è previsto l’intervento musicale della scuola di musica “Choralia”.
Il 4 maggio presentazione de “La felicità del testimone”, l’autrice Elisabetta Liguori sarà intervistata dalla redazione del periodico locale “Corte Grande”. Al piano Antonio Traldi.
L’11 maggio è la volta di Vittoria Coppola con il romanzo “Gli occhi di mia ma figlia”, il caso lettarario dell’anno che ha scalato la classifica di gradimento di “Billy, il vizio di leggere” rubrica di lettura del Tg1 e sarà intervistata dagli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Statale “Trinchese” di Martano. Al violino Elisa Caricato.
Si chiude il 18 maggio con la poesia di Aldo De Matteis e il suo “I luoghi e gli affetti”, dialogo in versi con la propria anima e con un lettore attento.
Un maggio ricco di cultura a Martano, paese aperto alla conoscenza pieno d’iniziative.

Jenny De Cicco

Posted in CulturaComments (0)

Kurumuny, Primo maggio dei libri a Martano


Kurumuny in collaborazione con l’Associazione Follevola, l’Associazione SottoTraccia e con il patrocino del Comune di Martano presenta la XI edizione del Primo Maggio.

La festa si svolge a Martano, in campagna, località Kurumuny, Il lavoro dovrebbe essere la festa di tutti perché “un uomo che vuol lavorare e non trova lavoro è forse lo spettacolo più triste che l’ineguaglianza della fortuna possa offrire sulla terra” (T. Carlyle).
Ingresso per tessera sociale di 4,00 euro valida per la sola giornata del Primo Maggio.
La colazione è autogestita dai singoli partecipanti, l’organizzazione offre vino e pane finché ce n’è.
A disposizione di tutti bracieri per gli arrosti.
Parteciperanno all’evento Cici Cafaro con i suoi suoni e canti popolari, Vincenzo Santoro ed Anna Cinzia Villani con in Memorie della terra, I Kamafei, etnomusica dal Salento, che di recente hanno presentato il proprio ultimo lavoro, l’album “Rispetto”, Anndrea Presa e Sanjay Kansa Banik, con intervento coreografico di Mariastella Martella, Radiobelamì (Mino Giagnotti “Cavallino” e Dj Bellezza), Papa Ricky dei Soud Sound System, Maison Rouges ed i Muffx.
Il programma può essere suscettibile di variazioni.
“Leggo per legittima difesa” sosteneva Woody Allen, Kurumuny presenta l’iniziativa “Il peso della cultura: libri al chilo”, per l’occasione dell’edizione 2012 sarà possibile acquistare i libri al chilo, per la quale sono state create da B22 delle sportine ad hoc che saranno anche un simpatico gadget della festa.
Kurumuny vuol ripartire letteralmente dal peso dei libri, perché chi legge ha un senso in più.

L’evento si terrà il Primo maggio dalle 9 alle 21, nelle campagne Kurumuny site poco fuori Martano, un luogo di memoria e trasformazione.
L’associazione Ernesto de Martino Salento e le Edizioni Kurumuny hanno cominciato a festeggiare il Primo maggio a Kurumuny nel 2002. L’idea nasce dal desiderio di annodare i fili della memoria di un luogo particolare, dove sono vissute persone depositarie di sapere antico e che svolgevano ruoli comunitari. Qui vivevano alcune delle ultime repute di Martano e alcuni cantori già protagonisti nelle storiche ricerche etnomusicali realizzate da Alan Lomax nel 1954 e da Gianni Bosio nel 1968 e da altri ricercatori dopo il 1970.
La festa del Primo Maggio a Kurumuny è diventata con il passare degli anni un punto di riferimento per tutto il territorio salentino e non solo, per poi arrivare fino a questa ultima, ma solo in ordine di tempo, undicesima edizione.

Jenny De Cicco

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Due incontri sul turismo a Martano


Martano punta sul turismo sostenibile.
Si svolgerà a Martano l’evento Culturtec, seminari formativi su “Cultura, turismo e nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile”, il 24 e 28 aprile alle 19, in piazza Caduti, nella sala Karol Wojtila.
Incontri dal taglio pratico, utile per gli operatori turistici e anche per i cittadini e gli amministratori, quelli dell’ambito dei seminari Culturtec organizzati dal Comune di Martano, con l’assessorato alla Cultura e Turismo, in congiunzione con l’associazione Apice.
Culturtec vuole divulgare come anche l’accoglienza sia frutto della cultura ricca e vasta, infatti le varie forme di turismo possibili nel Salento rappresentano un settore vivace per l’economia ed è opportuno conoscerne e approfondirne le potenzialità, anche per mezzo delle nuove tecnologie, le quali possono dare un contributo importante allo sviluppo del settore. Le pubbliche amministrazioni con in programmi sugli investimenti in opere infrastrutturali, nello sviluppo dell’area urbana e nel fornire servizi pubblici adeguati contribuiscono a creare un contesto favorevole per incrementare il turismo.
L’iniziativa è realizzata con il contributo di operatori locali del settore e e degli studenti del corso professionale per il turismo dell’istituto “Salvatore Trinchese” di Martano, che cureranno il servizio di accoglienza dei seminari e dell’istituto “Aldo Moro” di Santa Cesarea Terme, che si occuperanno del servizio sala, offrendo l’aperitivo al termine del seminario del 24 aprile.
Tutti i relatori del ciclo Culturtec sono impegnati in attività imprenditoriali e di formazione nel settore turistico. La prima giornata sarà dedicata ai temi dell’accoglienza, dell’ospitalità e della comunicazione. Il secondo seminario riguarderà in particolare le nuove forme di promozione e le nuove tecnologie applicate al turismo.
La speranza è di poter riproporre l’appuntamento con Culturtec in futuro, per trattare tematiche di attualità nei tre settori strettamente legati tra loro – Turismo, sostenibilità e tecnologia – nell’ottica di uno sviluppo compatibile della vocazione salentina all’accoglienza.

Jenny De Cicco

Posted in TurismoComments (2)

Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+