Tag Archive | "Minervino di Lecce"

A Minervino di Lecce A Natale Non Fumare


Minervino più pulita da Natale. Sensibilizzare al senso civico, estetico e salutare a Minervino è possibile. Dal comune del leccese è partita la campagna di sensibilizzazione contro il fumo e contro la dispersione nell’ambiente dei mozziconi di sigaretta. La campagna A Natale Non Fumare ha avuto il sostegno del presidente Anci Puglia Luigi Perrone e di Francesco Tarantini presidente di Legambiente Puglia.

Il luogo di riposo dei mozziconi estinti sarà da ora il contenitore, che sarà replicato e ubicato presso gli esercizi pubblici di Minervino, Cocumola e Specchia Gallone e fornito ai commercianti gratuitamente dal comune. Ettore Caroppo, sindaco del comune ha dichiarato:

Con questa iniziativa ci auguriamo che saranno sempre meno i fumatori, ricordando agli stessi come l’ambiente sia di tutti. Se qualcuno vuole fumare faccia pure, ma rispettando tutto e tutti con un gesto di civiltà, facendo attenzione a gettare negli appositi contenitori i mozziconi. Buon Natale a tutti e a Natale non fumare.

Posted in Senza categoriaComments (0)

Asd Minervino di Lecce, piccola realtà salubre


I grandi esempi arrivano dalle piccole comunità. Lo ribadisce oggi in una nota stampa Antonio Buccoliero, rappresentante nel parlamento regionale dei Moderati e Popolari, riferendosi all’associazione dilettantistica sportiva minervinese.
“Capita spesso che dalle piccole comunità vengano grandi esempi di coesione sociale, attraverso attività sportive tese a formare gli adulti di domani. Un esempio, in questo senso, è l’Associazione Sportiva Dilettantistica di Minervino, che attraverso il gioco del calcio rappresenta un punto di riferimento per tanti bambini e ragazzi di Minervino e dei paesi limitrofi. In questo senso è encomiabile l’attività svolta dal presidente dell’Asd Minervino, Giuseppe Fruni, capace di catalizzare l’entusiasmo non solo di tanti ragazzi, ma anche di diversi adulti, che volontariamente svolgono la propria attività di vicinanza ai più giovani.
Spesso lo sport, in questo caso il calcio, è solo il pretesto per avvicinare i ragazzi, dando loro, attraverso l’impegno sportivo, valori fondamentali come il rispetto per l’altro, l’impegno, la condivisione e il sacrificio. In questo, lo sport rappresenta un’inesauribile risorsa per le nostre comunità, perché se da un lato sostiene tutte quelle sane abitudini, che garantiscono la buona salute di chi lo pratica, dall’altro aiuta a formare e a rafforzare socialmente gli adulti di domani. Un’attività che l’Asd Minervino compie a 360 gradi dal 2005, anno della sua fondazione, guardando con attenzione proprio a bambini e adolescenti. Per questa ragione al suo presidente Fruni, a tutto lo staff organizzativo e ai ragazzi va il mio personale plauso, perché dimostrano ogni giorno, con impegno e discrezione, quanto sia fondamentale puntare sullo sport per una crescita sana del corpo e dello spirito”.
Un esempio fondamentale quello delle piccole realtà, che permangono integerrime in un panorama sportivo che sembra essere sempre più corrotto dai recenti scandali del calcio-scommesse e del doping.

Posted in SportComments (0)

Minervino, un sondaggio per la riqualificazione della villa


Dopo le polemiche a Minervino ecco il voto popolare sul destino della villa. La polemica è sorta dal 21 maggio a seguito dell’incontro pubblico sull’investimento di 200mila euro per il rifacimento della villa comunale di Minervino. Si era opposta la minoranza al progetto di riqualificazione dei giardini pubblici della cittadina, all’incrocio di via Fiume con via Aldo Moro. Per favorire il coinvolgimento della cittadinanza, l’amministrazione ha indetto un sondaggio sul proprio sito internet, proprio in questi giorni. La domanda era sull’essere “Favorevole a che l’amministrazione comunale porti avanti il progetto di riqualificazione della villa comunale per un importo di 200mila euro da contrarre con mutuo Cassa Depositi e Prestiti”. La risposta fino a oggi è stata positiva per l’80,8% dei votanti, contrari il 19,2%. In totale i cittadini minervinesi, comprese le frazioni di Cocumola e Specchia Gallone, sono 3840 abitanti, il primo voto è stato ieri, 14 giugno alle 8.43, mentre l’ultimo oggi alle 11.27. Finora hanno espresso il proprio parere 26 utenti. Un bell’esempio di partecipazione attiva, ma quanto potrà influire la vittoria del sì, o del no, su una decisione che dovrebbe essere amministrativa, e non solo popolare. Per il momento l’amministrazione di Ettore Caroppo si dimostra attenta alle esigenze della propria popolazione , con interventi sempre più verdi e di risparmio per la cittadina, come l’Ora della Terra e gli interventi di edilizia scolastica ed riqualificazione energetica.

Jenny De Cicco

Posted in Senza categoriaComments (0)

4 comuni e una passione comune per la vite


A Minervino di Lecce la “Creazione di una Rete Europea della Tradizione, della Cultura e delle Competenze Vitivinicole” finanziata dalla Comunità Europea. Sabato 5 maggio sono giunte a Minervino le tre delegazioni, una da Negotino in rappresentanza della Macedonia, di Popovo in rappresentanza della Bulgaria e di Crnomelj in rappresentanza della Slovenia, per la quarta e ultima fase del progetto europeo finanziato nell’ambito del programma “Europe for Citizens” e sono chiamati a sottoscrivere nel giorno dedicato all’Europa, il 9 di maggio, il “Documento di Gemellaggio”.
In questo progetto, che ha lo scopo di fare network delle conoscenze legate alla tradizione vitivinicola, il Comune di Minervino e il suo feudo aderiscono pur non
hanno una grande tradizione estensive dei vigneti Salentini, ma proprio a Minervino nei primi anni ’50, nell’azienda Scarciglia sono stati sperimentati nuovi metodi vitivinicoli di grande successo. Minervino rappresenta anche un’eccellenza tra i comuni salentini e della Terra d’Otranto, nel settore agroalimentare.
Non è la prima volta che delegazioni di altri paesi europei vengono ospitate a Minervino di Lecce, nell’ambito del Programma “Europe for Citizens”, infatti grazie al finanziamento europeo, il piccolo comune salentino avrà la possibilità di ospitare circa 60 delegazioni offrendo un’importante opportunità di lavoro alle aziende locali.
Le tre delegazioni (quella Macedone con 26 delegati, la Slovenia con 17 e la Bulgaria con 17), nei giorni dal 5 al 14 maggio, avranno l’opportunità di conoscere e
degustare i prodotti di alcune aziende vitivinicole come Menhir di Minervino di Lecce e di aziende agroalimentari presenti nel territorio di Minervino, avranno, inoltre, la possibilità di visitare le colture di barbatelle nel feudo di Otranto, e potranno sperimentare di persona i diversi metodi che hanno fatto del vino salentino un brand d’eccellenza.
Il sindaco Ettore Caroppo dichiara: “Questa esperienza è un esempio di integrazione Europea, un’opportunità che molti dovrebbero proporre e perseguire, utilizzando le proprie risorse culturali come base per l’integrazione sociale e relativo sviluppo economico. L’ obiettivo principale di questo interessante progetto, risiede nella consapevolezza che il Comune di Minervino di Lecce, dal confronto e dalla cooperazione con città ed esperienze diverse, ha solo l’ opportunità di crescere. Questa crescita non è solo culturale, ma anche economica, politica e sociale. È grazie a questi momenti d’incontro e di dialogo che i Cittadini del Comune di Minervino di Lecce potranno avere una possibilità in più di investire o trovare nuove opportunità di sviluppo. È un onore personale e dell’intera cittadinanza di Minervino di Lecce concludere questa positiva esperienza gemellare europea nell’ambito del cuore del Salento dove il calore, l’ospitalità e la genuinità della gente saranno gli elementi imprescindibili ed essenziali dell’ottima riuscita dell’iniziativa. Mi auguro che gli ospiti rimarranno entusiasti dell’accoglienza riservatagli, innamorandosi del Salento, inoltre ringrazio tutti quanti si sono prodigati per la buona riuscita del progetto in tutte le sue fasi ”.

Jenny De Cicco

Posted in Senza categoriaComments (0)

Minervino di Lecce comune green a Bari


Avviato a Bari Mediterre, presso la Fiera del Levante, presente anche il comune di Minervino di Lecce per raccontare le proprie esperienze.
Avviati i cicli d’incontri di Mediterre alla presenza del ministro dell’Ambiente Corrado Clini, al governatore Nichi Vendola e Pedro Ballesteros della Commissione Energia di Bruxelles e il sindaco salentino Ettore Caroppo per presenziare il workshop sulle politiche di supporto alla sostenibilità ambientale del territorio: esperienze a confronto, dal progetto Powered alle buone pratiche delle amministrazioni locali.
Il sindaco Caroppo  rappresenterà le eccellenze pugliesi nell’ambito di Mediterre 2012 nella sessione dedicata alle buone pratiche per la diffusione del risparmio energetico e l’uso intelligente dell’energia, grazie ai riconoscimenti ottenuti lo scorso anno dal piccolo comune, proprio in ambito di sostenibilità ed efficienza energetica.  Il 2 febbraio sarà da oggi in poi una data storica per Minervino, sul palco della Fiera del Levante interverrà il sindaco Ettore Caroppo che presenterà al ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Corrado Clini, tutta le iniziative e le azioni intraprese dall’amministrazione negli ultimi anni e quelle ancora in progetto.
Ettore Caroppo dichiara: “E’ l’ennesima conferma di quanto il nostro comune è riuscito a fare in questi anni. Penso ai progetti di efficientamento energetico, alle azioni mirate a sensibilizzare l’utilizzo delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico nella cittadinanza, non ultimo i gruppi di acquisto solidale, progetto che sarà presentato sabato prossimo presso la sala consiliare. Per non parlare del riconoscimento e dei premi targati Legambiente per i “comuni rinnovabili” e dalla fondazione Simone Cesaretti”.

Jenny De Cicco

Posted in Ambiente, Primo PianoComments (0)

Minervino: nuovo premio per il risparmio energetico


Dopo il premio assegnato a Bari da Legambiente arriva un ennesimo importante riconoscimento per il comune di Minervino di Lecce sulle politiche di sostenibilità.

Ettore Caroppo per conto del proprio comune, lunedì 12 dicembre, ha partecipato al Forum nazionale “Echi del 2 aprile, la sfida energetica alla sostenibilità del benessere”, presso Villa Doria D’Angri a Napoli.

Minervino è stato il primo tra i comuni del Sud Italia per la Fondazione Simone Cesaretti e dell’Università Phartenope ed è stato riconosciuto tra le “Eccellenze della Sostenibilità Energetica”.

Il Comune di Minervino è stato selezionato in base al percorso amministrativo improntato alla sostenibilità, risultati ottenuti grazie al bando ministeriale “Pon Energia”, 3milioni e 500mila euro finanziati con due progetti finalizzati per l’efficientizzazione energetica, il recupero del plesso scolastico comunale e numerose iniziative in campo ambientale.

Si legge nella motivazione del premio: “Il Comune Minervino di Lecce è uno dei piccoli comuni Italiani più attivi nel sensibilizzare i propri cittadini sull’importanza del risparmio energetico e l’utilizzo delle fonti alternative. Sono numerosissime le iniziative di cui l’amministrazione si è fatta promotrice: dall’introduzione dell’obbligo di costruire in Classe Energetica Itaca 2 alle iniziative di mobilità sostenibile come il Bike Sharing Elettrico. Un ultimo esempio in tal senso è il Progetto dal titolo School for the Earth che ha conquistato il primo posto nella graduatoria interregionale delle candidature ammissibili a finanziamento concernente l’Asse II misura 2.2 del Poi Energia gestito dal Ministero dell’Ambiente. Questo progetto si propone di ristrutturare le Scuole elementari secondo i moderni dettami del risparmio energetico, passando dalla classe di consumo G alla Classe A, per un risparmio di 35 kilowatt-ora di energia l’anno”.

Ettore Caroppo, sindaco di Minervino, si è detto commosso di ricevere il premio, un’opera d’arte contemporanea piena di significati simbolici. “Questo premio – dice – giunge inaspettato soprattutto perché voluto dalla fondazione Simone Cesaretti, la cui sede è a Napoli, segno di un’attenzione particolare da parte della fondazione stessa alle buone pratiche che fanno onore non soltanto al Comune di Minervino, ma a tutto il Sud Italia. L’obiettivo sin dal 1999 era di riportare Minervino a essere un comune da annoverare tra le eccellenze della Terra d’Otranto. Oggi al Comune di Minervino è riconosciuto un valore politico e amministrativo da poter competere con altre realtà anche del nord sugli obiettivi della sostenibilità. Mi auguro che i miei concittadini sappiano far tesoro delle conquiste fatte in questi anni dall’amministrazione che mi onoro di aver rappresentato sapendo scegliere l’amministrazione che dovrà sostituire l’attuale tra non molto tempo. A loro dedico questo premio.

Un premio che insieme con quello di Legambiente sarà condiviso con la cittadinanza in una manifestazione che stiamo organizzando per i prossimi giorni e che prevede la partecipazione di personalità di rilievo nel mondo dell’associazionismo legato alle battaglie per la sostenibilità ambientale.”

Jenny De Cicco

Posted in Ambiente, AttualitàComments (0)

Uggiano e Minervino due Pamparrine e un mistero


Uggiano la Chiesa questa mattina si è scoperta vittima di una serie di atti vandalici. Tutti i manifesti affissi per la promozione della tradizionale Pamparrina – una focara – che dovrebbe tenersi a Uggiano il 13 dicembre prossimo presso l’area del Mercato Coperto alle 20 sono stati strappati.

Pare che con il favore del buio, la scorsa notte, il vandalo sia passato per via degli Eroi – piazzetta san Leonardo e abbia divelto il manifesto, così è stato anche in via Leopardi, via Minervino, via Mario Congedo e via Roma, tutti i manifesti hanno subito la stesa sorte.

Salvatore Piconese aveva annunciato ieri, 10 dicembre, la Pamparrina di Santa Lucia, invitando all’appuntamento di martedì. Oggi si è invece trovato a commentare il gesto, definendolo “vile e intimidatorio. Compiuto con precisione su determinati manifesti del Comune, ossia quelli della Pamparrina. Domani mattina denuncerò il fatto ai Carabinieri. Abbiamo istituzionalizzato la tradizionale Pamparrina. Anche questo è cambiamento, ma ha qualcuno non è piaciuto. Andiamo avanti comunque nell’interesse della nostra comunità”.

Tutta la comunità uggianese si chiede il perché di tale gesto.

Intanto i preparativi dell’evento continuano e la Pamparrina di Uggiano la Chiesa dovrebbe arrivare puntuale.

Ma la Pamparrina è tradizione di un po’ tutto l’entroterra idruntino, infatti l’associazione culturale Ogm – Officina Giovani Minervino, in occasione del giorno di santa Lucia, il 13 dicembre invita al tradizionale appuntamento con la Pamparrina. Presso l’ex-Istituto Agrario, ingresso da piazza San Pietro, martedì 13 dicembre alle 19,30 si assisterà all’accensione della Pamparrina di santa Lucia, in occasione della quale verranno allestiti stand enogastronomici in cui si potranno degustare panini con i pezzetti, castagne e vino.

Jenny De Cicco

Posted in Attualità, Cronaca, Primo PianoComments (0)

Minervino: polemiche in un momento di festa


Premi e polemiche a Minervino di Lecce procedono di pari passo.

Il 30 novembre a Bari, il comune di Minervino è stato premiato direttamente da rappresentanti Legambiente con il premio “Comuni rinnovabili Puglia 2011” e per celebrare l’evento Ettore Caroppo, sindaco minervinese di centro destra, ne ha parlato in consiglio comunale. All’atto della foto di rito in comune, pare che il consigliere e capogruppo d’opposizione Fausto De Giuseppe, commercialista, ex candidato sindaco per la lista civica “Insieme per costruire” di centro sinistra, abbia preferito abbandonare i presenti e non essere ritratto per l’evento.

Le motivazioni del premio assegnato a Minervino sono riferibili alla politica di efficienza per le politiche atte a incentivare l’uso delle energie rinnovabili. Minervino si sarebbe distinto per le “numerose iniziative realizzate dall’amministrazione comunale in favore di queste tecnologie”.

I componenti dell’amministrazione Caroppo e lo stesso sindaco si sono dichiarati indignati per il gesto del consigliere De Giuseppe, atteggiamento apparso fuori luogo in un momento di festa per l’importante traguardo ottenuto dal piccolo paese.

Jenny De Cicco

Posted in Ambiente, Attualità, Politica, Primo PianoComments (0)

Le pietre e le stelle a Minervino


Misteri di pietra quelli salentini? Quali sono le origini del megalitismo nel Salento? Sabato 26 novembre alle 18 presso la sala consiliare Duca degli Abruzzi, a Minervino di Lecce, si svolgerà il convegno “Le Pietre e le Stelle”- un codice linguistico per il megalitismo salentino. Organizzato dal comune con Provincia di Lecce, in collaborazione con la Società Italiana di Archeoastronomia, l’Istituto Nazionale di Astrofisica, l’Università del Salento, l’associazione culturale “Socrate” di Poggiardo con l’intento di approfondire la conoscenza sui misteri dei dolmen e tentare di ricostruire le ipotesi di come 15 milioni di anni fa l’uomo sia riuscito nell’impresa di posizionare questi enormi monoliti in posizioni ben precise.

Durante la serata interverranno: Vito Francesco Polcaro, astrofisico, Elio Antonello, presidente Società Italiana di Archeoastronomia, Vincenzo Orofino, astrofisico dell’Università del Salento.

I moderatori saranno Marco Renna, giornalista e, Luigi Merico della European Geophysical Society.

Gli intervenuti forniranno le proprie interpretazioni e i dati dei propri studi, per approfondire il modo in cui culture diverse tra loro e in zone geografiche remote, senza alcuno scambio culturale tra esse, abbiano edificato con la stessa modalità costruttiva. Alcuni esempi sono quelli in Egitto, Bolivia, Sardegna e nel Salento e Minervino di Lecce.

I dolmen presenti a Minervino nel parco naturale dolmen “Li Scusi” corrispondono infatti a una specifica linea astrologica che collega sullo stesso asse le pietre e le stelle.

L’obiettivo del convegno sarà quello di individuare un codice linguistico che possa meglio interpretare il megalitismo, nella speranza di capire il nesso tra terra e cielo.

Intanto i giardini megalitici salentini attirano turisti e curiosi e sono diventati un punto fermo dello sviluppi turistico pugliese.

Jenny De Cicco

Posted in Attualità, CulturaComments (0)

Dimissioni di Caroppo dall’Unione dei Comuni: Verificate la legittimità degli atti


Con una lettera di qualche giorno fa, Ettore Caroppo. sindaco di Minervino di Lecce non nuovo a gesti spinti dalla passione, ha comunicato al Prefetto e al consiglio le sue formali dimissioni da presidente dell’Unione dei Comuni della Costa Orientale – Ortelle, Castro, Santa Cesarea e Minervino di Lecce – che si era tenuta questa estate.

Lla Prefettura si è riservata qualche giorno di tempo sul da farsi.

Infatti l’insediamento di Caroppo era avvenuto solo da poco e il fatto non ha precedenti.

Le motivazioni della rinuncia le spiega il protagonista nella lettera recante la propria firma, con cui invita il Prefetto alla verifica di legittimità degli atti concepiti durante il suo mandato e di quanto prodotto in precedenza.

“Le accuse infondate che mi sono state rivolte dai consiglieri dell’Unione – scrive Caroppo – sono veri e propri insulti nei confronti del sottoscritto e dei collaboratori di fiducia tanto da determinare le dimissioni del ragioniere Lucio Guida, espressi dal Comune di Castro nella seduta consiliare dell’11 ottobre scorso. Io ho sempre avuto piena fiducia nella correttezza istituzionale e gestionale dei miei predecessori”. Caroppo afferma che sono venute meno le condizioni per via di comportamenti quanto meno irrituali se non addirittura gravi, nell’attività amministrativa svolta tali da mettere in discussione persino l’efficacia della mia nomina a presidente. Atteggiamenti ostativi, dubbi e atteggiamenti di taluni palesemente scorretti lo avrebbero spinto all’abbandono della carica appena acquisita, poiché opposti alla sua visione politica sempre improntata, assicura, alla correttezza istituzionale e al pieno rispetto della legge.

Queste attività, a detta di Caroppo, avrebbero consentito la realizzazione di un gruppo di acquisto solidale – Gasuc – per la promozione dello sviluppo delle fonti rinnovabili e dello sviluppo sostenibile, grazie anche alla possibilità di acquisto per i cittadini e le famiglie di termo-camini, impianti fotovoltaici, solari termici e biciclette elettriche.

Sta ora alla Prefettura decidere sul commissariamento dell’Unione o, nell’attesa di un ripensamento, entro i 20 giorni a disposizione, del sindaco Caroppo.

Jenny De Cicco

Posted in Cronaca, Politica, Primo PianoComments (0)

“Puliamo il Mondo”, volontari all’opera anche a Minervino


Anche Minervino e le sue frazioni hanno aderito all’iniziativa “Puliamo il Mondo”, evento patrocinato da Legambiente. I volontari hanno iniziato a ripulire il proprio territorio il 16 settembre, ma l’intervento proseguirà fino alla fine del mese. “Puliamo il Mondo” è l’edizione italiana di “Clean Up the World”, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo; capitale dell’edizione di quest’anno è stata Pollica, il comune del sindaco Angelo Vassallo, ucciso il 5 settembre 2010. Dal 1993 Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di “volontari dell’ambiente”, che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine. Un’iniziativa di cura e di pulizia, un’azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più decorose e vivibili, con cui vengono annualmente liberati dai rifiuti e dall’incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo. Anche il Salento entra così nel territorio globale, un luogo di tutti in cui le azioni di pochi, messe assieme, possono dare buoni risultati per molti. Anche per i tanti visitatori che decidono di vivere la terra dei messapi fuori stagione.

Jenny De Cicco

Posted in Ambiente, AttualitàComments (0)

“Altre-Menti”, e a Minervino arriva un centro polifunzionale per immigrati


Da Roma, il 13 settembre, è giunta una buona notizia per Minervino di Lecce. L’isola ecologica di Cocumola, frazione del comune salentino, diventerà un centro polifunzionale destinato agli immigrati extracomunitari regolari per favore l’integrazione e l’inserimento socio-lavorativo. ”Altre-Menti” è il nome del progetto e del nuovo centro polifunzionale che sorgerà a Minervino grazie ai finanziamenti dei fondi Pon Sicurezza, programma cofinanziato dall’Unione Europea e gestito dal ministero dell’Interno, che ha stanziato 1.380.000 euro per il progetto. Le risorse saranno destinate per la ristrutturazione e all’adeguamento del complesso immobiliare di proprietà del Comune. Il centro vedrà avviati corsi di apprendimento della lingua italiana, assistenza per le pratiche burocratiche e consulenza sui servizi socio-sanitari, sulla legislazione italiana e sulla sicurezza del lavoro. Al suo interno si terranno anche laboratori di lavorazione della ceramica, del legno e per la produzione di beni agricoli di primo consumo, prodotti che saranno coltivati nell’area esterna, dove verranno installate serre fotovoltaiche. Un’occasione di integrazione anche per le donne immigrate, per le quali si organizzeranno laboratori di cucito, ricamo e tessitura per la realizzazione di manufatti originali. Previsto anche un servizio di residenzialità temporanea per un massimo di otto immigrati in condizioni di estremo bisogno abitativo e per un periodo non superiore ai tre mesi.

Jenny De Cicco

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+