Tag Archive | "Provincia di Lecce"

Serenella Molendini si dimette da Consigliera di Parita


Serenella Molendini, consigliera di parità della Provincia di Lecce e della Regione Puglia, si dimette. E lo fa con una lettera di ringraziamento per il sostegno ricevuto in questi anni e per il lavoro svolto.

La Molendini ha comunicato al presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone la volontà di abbandonare il suo incarico di consigliera provinciale. Il ruolo di consigliera regionale le impedisce di seguire come vorrebbe il suo ruolo nel Salento. “Con la presente intendo rassegnare formalmente le dimissioni da Consigliera di Parità della Provincia di Lecce, a partire dalla data del 17 ottobre – scrive nella missiva – “Ritengo necessario dedicarmi con il massimo impegno a un solo incarico: quello di consigliera regionale e la consigliera supplente Alessia Ferreri potrà con competenza reggere l’ufficio sino alla nomina della nuova consigliera effettiva. L’incarico regionale è molto gravoso (la nostra Puglia è bellissima ma molto lunga) e intendo dedicarmi a esso con lo stesso impegno con il quale ho cercato di svolgere nel migliore dei modi il compito di consigliera provinciale. Sono stata orgogliosa di aver ricoperto in questi lunghi sette anni il ruolo di Consigliera di Parità della Provincia di Lecce, provincia nella quale sono nata e so di essermi sempre battuta al limite delle mie possibilità per dare dignità e forza alle nostre donne. Non potrò dimenticare questi anni di lungo e intenso lavoro, di collaborazioni concrete e vere, di condivisione, strutturazione, riorganizzazione di idee percorsi e azioni, sempre scevre da partigianeria e ideologizzazione, che hanno saputo dare concreta ed efficace risposta ai bisogni delle donne della nostra provincia. Con questo spirito cercherò sempre, pur nella differenza dei luoghi e delle posizioni, di operare per il bene del Salento e delle donne che ci vivono, restando amica e vicina alle donne della mia provincia, alla quale sono profondamente legata. Lavoro, parità, democrazia, differenza, rete, sapere, rispetto, dignità, libertà: sono parole che mi hanno guidato in questi anni da Consigliera di Parità provinciale e che mi auguro possano servire da trama per il futuro delle donne di questa provincia”.

Jenny De Cicco

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Provincia di Lecce, “Prestito fiduciario” a laureati e studenti meritevoli


La Provincia di Lecce ha avviato una iniziativa a sostegno di laureati e studenti meritevoli. Si tratta del “Prestito fiduciario” – questo il nome dato al progetto – consentirà agli studenti universitari, che abbiano voglia di applicarsi nello studio e che dimostrino di avere credenziali e requisiti previsti dal bando, di ottenere un prestito complessivo pari a 10500 euro. Questa somma va ripartita in tre anni, con rispettive rate da 3500 euro e servirà allo studente per finanziare il suo percorso formativo a partire dal pagamento delle tasse e dei contributi universitari, passando per la partecipazione al programma Erasmus, fino all’avviamento degli studi professionali post laurea e per entrare nel mondo del lavoro, oppure per frequentare master e lauree specialistiche. Inoltre, la cifra prestabilita servirà al ragazzo per l’acquisto di materiale idoneo, come ad esempio un computer portatile con accesso a internet tramite connessione wi-fi, o per il pagamento dell’alloggio e per tutte le spese inerenti il mantenimento agli studi. “Questa iniziativa – ha dichiarato il presidente della provincia Antonio Gabellone – servirà a sostenere i giovani professionisti meritevoli di essere accompagnati nel percorso di formazione e ad aiutarli a inserirsi nel mondo del lavoro. Ѐ rivolta a giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni: laureati che hanno bisogno di attrezzare i loro studi professionali, oppure giovani che non dispongono di aiuti familiari per affrontare i loro percorsi di studio. La Provincia ha istituito un fondo di garanzia per affrontare la copertura di eventuali insolvenze degli utenti beneficiari del prestito per un importo complessivo di 180 mila nel triennio 2011-2013 (60 mila per ogni annualità)”. Per la presentazione delle domande di ammissione al prestito c’è tempo fino al prossimo 30 novembre.

Alessandro Conte

Posted in AttualitàComments (0)

Maglie, la Provincia finanzia gli edifici scolastici


Progetti di messa in sicurezza per gli istituti scolastici magliesi e per le strade salentine. Sono quelli approvati in questi giorni dalla Provincia di Lecce, attraverso dei finanziamenti mirati. Si tratta di interventi che rientrano nel “Programma straordinario stralcio di interventi urgenti sul patrimonio scolastico”, che coinvolgeranno l’istituto professionale “Egidio Lanoce”, per la sua succursale di via Battisti, la cui messa in sicurezza è stata finanziata in 170mila euro, la succursale di via Brenta del tecnico industriale “Enrico Fermi” che è stata finanziata per 140mila euro, e il liceo scientifico “Leonardo da Vinci” che riceverà 70mila euro. “La scuola e la sicurezza sono una priorità per la Provincia di Lecce – ha commentato l’assessore all’Edilizia Scolastica Massimo Como – Il nostro obiettivo primario è la sicurezza degli istituti, in modo da offrire i contenitori più adatti per l’istruzione. Sono stati deliberati anche degli interventi per l’edilizia stradale. Sono stati concessi 75mila euro al comune di Carmiano per la realizzazione di una rotatoria sulla provinciale Carmiano-Villa Convento, intersezione con la nuova bretella stradale di nuova realizzazione congiungente la strada Carmiano-Novoli alla Carmiano-Villa Convento. Il tratto stradale in questione ricade in ambito fortemente urbanizzato di strade provinciali, ed è soggetto a un volume di traffico di particolare intensità ed eterogeneità. È stato approvato anche il progetto definitivo dei lavori di adeguamento di un’intersezione nella provinciale Diso-Marittima e la strada comunale di collegamento Diso-Andrano. L’intervento prevede una rotatoria all’ingresso di Diso, per cui sono stati stanziati fondi pari a 315mila euro. “L’intervento ricade su un punto nodale del traffico locale – prosegue Como – e renderà più agevole e sicuro il traffico veicolare di solito molto intenso, poiché si tratta di strade che collegano più comuni”.

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Poggiardo, al via dopo 23 anni i lavori per 14 alloggi Erp


Un lieto fine, anche se dopo 23 anni. È quello che vede protagonisti in questi giorni i 14 alloggi Erp di Via Pirandello a Poggiardo, per i quali finalmente si stanno aprendo i cantieri. Il progetto di ripristino e adeguamento, approvato negli scorsi mesi, e tra i pochi ad essere finanziati in provincia di Lecce, mira a rendere funzionali e agibili gli alloggi attraverso opere edili e impiantistiche interne, relative a ogni alloggio, ed esterne, riguardanti le facciate del fabbricato, le aree comuni e i giardini di pertinenza. Il costo dei lavori ammonta a 823.627,15 euro. “Non posso che esprimere soddisfazione”, commenta il sindaco Giuseppe Colafati, “per l’avvio dei lavori di completamento degli alloggi di via Pirandello. Un evento atteso da troppo tempo, e di estrema importanza in un quadro complessivo di emergenza abitativa, con una elevata richiesta soprattutto di giovani coppie e di nuclei familiari in difficoltà. Un risultato, mi preme dirlo, frutto della fattiva collaborazione tra pubbliche amministrazioni. Occupandomi da anni di politiche sociali, sia da assessore comunale che da presidente del Consorzio per i Servizi Sociali, so bene quanto sia complessa e problematica la situazione, e spero quindi che il recupero di questi alloggi consenta di soddisfare almeno in parte le tante richieste di case. Tale recupero sarà inoltre importante sotto il profilo della riqualificazione urbana giacché cambierà il volto a un’area della nostra città divenuta dopo tanti anni di abbandono particolarmente degradata”.

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

“Salento Food”, così ti miglioro l’offerta dei prodotti tipici


Il Salento fondato sull’enogastronomia e sulle tipicità territoriali va incentivato. È così che nasce il protocollo d’intesa tra la Provincia di Lecce e il comitato provinciale di Lecce dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, per incrementare gli standard dell’offerta e della tipicità dei prodotti territoriali. Si tratta del “Salento Food”, il cui protocollo è stato approvato dalla giunta provinciale nella seduta dell’8 agosto scorso. Il progetto prenderà l’avvio con un evento in programma il 9 e il 10 settembre prossimi presso il castello di Acaya. La manifestazione, cui parteciperanno varie Pro Loco della provincia, sarà l’occasione per promuovere le diverse attività delle Pro Loco, a partire dalle rispettive sagre tradizionali e dai relativi prodotti tipici. “Salento Food” non si esaurirà con la due giorni al Castello di Acaya, ma proseguirà, da settembre a dicembre, con l’attuazione di convegni aperti al pubblico, per la creazione di una cultura diffusa del prodotto locale, per la salute, lo sviluppo economico e la stessa identità del territorio. L’organizzazione di seminari formativi sul concetto della ecosostenibilità delle sagre, articolati sui temi della promozione delle produzioni tipiche, la scelta degli alimenti e la loro preparazione, la pubblicità e la legislazione di riferimento, e infine la realizzazione di una pubblicazione informativa istituzionale Provincia-Unpli Lecce, che illustrerà le sagre più importanti del 2012, i prodotti tipici promossi, la loro storia, i luoghi, le aziende sono tutte facce di questo progetto interessante e articolato. Attraverso questo protocollo, dunque, si rafforza l’intesa interistituzionale tra Provincia di Lecce ed Unpli Lecce, con l’ente di Palazzo dei Celestini in prima linea per la promozione di eventi legati al recupero ed alla valorizzazione delle produzioni tipiche. “Le Pro Loco rappresentano il vero motore della movida dell’estate salentina – dichiara l’assessore provinciale al Turismo e Marketing territoriale Francesco Pacella – mentre negli altri mesi dell’anno possono realmente contribuire alla destagionalizzazione del turismo attraverso azioni di animazione del territorio, non soltanto lungo le coste ma anche nell’entroterra. Nell’ottica di uno sviluppo sostenibile del proprio territorio, la Provincia di Lecce ha inteso condividere lo spirito del progetto Salento Food, con l’obiettivo di promuovere la cultura del coordinamento e dell’organizzazione sul territorio, ma anche della qualità delle iniziative. Il rapporto tra turismo e cibo locale si è fatto molto stretto, non soltanto nel determinare le scelte del viaggiatore moderno, ma anche in termini di cultura locale e di necessità per la salute e per la qualità della vita dei residenti. Senza contare che la nostra agricoltura può offrire al turismo non soltanto i propri prodotti alimentari, ma anche prodotti intangibili, come la produzione e la tutela di un paesaggio di qualità”.

Posted in Attualità, TurismoComments (0)

Erosione costiera, in Provincia si fa il punto con la Regione e l’Università del Salento


Erosione costiera, al via un tavolo tecnico per esaminare le possibili soluzioni al problema. Convocato dall’assessore alla Gestione territoriale e alle Politiche dell’energia della Provincia di Lecce, Gianni Stefano, il tavolo si terrà lunedì 11 luglio alle 10, nella sala giunta di Palazzo Adorno, per condividere la proposta di modifica del protocollo d’intesa sottoscritto con la Regione Puglia in merito all’utilizzo della somma di 200mila euro, e per fare il punto della situazione sugli studi e progetti realizzati in tema di erosione costiera. “Attraverso questo incontro – spiega Stefano – metteremo a punto la proposta progettuale che la Provincia di Lecce sta coordinando, e che verrà nei prossimi giorni sottoposta all’attenzione della Regione. Ancora una volta la Provincia cerca di venire incontro alle esigenze dei comuni costieri e degli operatori di settore, con l’auspicio che la Regione Puglia possa a breve completare l’emanazione delle linee guida anche per le coste alte e individuare, così, le risorse finanziarie disponibili da impegnare per la realizzazione di quanto programmato”. Sono stati invitati al tavolo tecnico il capo-sezione Demanio e ambiente della Capitaneria di Porto di Bari Alessandro Cortesi, il rettore dell’Università del Salento Domenico Laforgia, il presidente della commissione provinciale Ambiente, Risorse naturali ed Energia Francesco Bruni, il presidente di Confcommercio Lecce Luca Mangialardo e il presidente di Assobalneari Salento di Confindustria Mauro Della Valle. Parti in causa saranno i sindaci dei comuni interessati: Alessano, Alliste, Andrano, Castrignano del Capo, Castro, Corsano, Diso, Gagliano del Capo, Galatone, Gallipoli, Lecce, Melendugno, Morciano di Leuca, Nardò, Otranto, Patù, Porto Cesareo, Racale, Santa Cesarea Terme, Salve, Taviano, Tiggiano, Tricase, Ugento e Vernole.

Posted in Ambiente, Politica, Primo PianoComments (0)

E’ conto alla rovescia per la Notte Bianca di Lecce


Grande attesa per la Notte Bianca, evento clou dell’estate barocca che, giunto alla quinta edizione, coinvolgerà il centro della città di Lecce nella notte tra il 2 e 3 luglio. È stato presentato nella sala consiliare di palazzo Carafa il cartellone degli spettacoli e delle tante manifestazioni che prenderanno vita durante la lunga kermesse, organizzata e prodotta dall’associazione culturale Obiettivo PrimoPiano, con la direzione artistica di A&C Group – Arte e comunicazione, in collaborazione con la Città di Lecce. Nell’anno dedicato ai festeggiamenti per il 150° anniversario dell’unità d’Italia, anche la Notte Bianca si veste dei colori della bandiera italiana, dando spazio al rosso, inteso come colore del divertimento, al bianco in quanto esalta le diverse forme artistiche e al verde, colore dell’ambiente. Un evento, quello datato 2011, che mai come quest’anno si fa portavoce di un messaggio di eco-sostenibilità con l’invito a preservare la bellezza delle cornici di eccezione che la città offre, alla sensibilizzazione alla raccolta differenziata, fino all’individuazione di dieci isole ecologiche che saranno disposte nei punti nevralgici della città. Torna anche “Aspettando la Notte Bianca”, rassegna che ha preso il via domenica 26 giugno con l’inaugurazione della mostra dal titolo “Gioielli all’opera” di Gianni De Benedettis per l’Aida di Ferzan Ozpetek, allestita nel castello Carlo V, alla presenza del regista stesso, e che si concluderà nel pomeriggio del 2 luglio, poche ore prima dell’inizio ufficiale della manifestazione, con lo stage di tango salon milonga curato da Salentango a palazzo Turrisi-Palumbo.

Si partirà ufficialmente il 2 luglio alle ore 22: dopo i saluti del sindaco Paolo Perrone e di Mauro Arnesano e Adelaide Gerardi, organizzatori della manifestazione, prenderanno vita i tanti spettacoli che intratterrà il pubblico fino all’alba. Cuore pulsante, anche in questa edizione che ha allargato il suo raggio di azione coinvolgendo tutto il centro cittadino, resta piazza Sant’Oronzo, cornice interamente dedicata al divertimento con i concerti di BandAdriatica, Kalascima e per finire di Opa Cupa. Per gli amanti della musica popolare sarà indispensabile fare un salto a Porta Rudiae dove si esibiranno Pizzicarusi, Calanti, Tamburellisti di Torre Paduli, Taranta Social Club e Canzoniere Grecanico Salentino. All’ombra del barocco della maestosa chiesa di Santa Croce si esibiranno Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite e, a seguire, una seducente maratona di tango, che scandirà le ore della lunga notte salentina. Grande spazio anche alle band locali già affermate ed emergenti, così Corte dei Mesagnesi sarà riservata all’esibizione degli Steela e dei Seventy Level, mentre Porta Napoli sarà teatro delle performance dei Mood Indigo Live, Merkuriokromo Band, Boulevard Dream e tanti altri. Anche il teatro e la comunicazione sociale avranno la loro cornice di eccezione, la piazzetta Chiesa Greca, dove si terrà prima lo spettacolo “Nessun uomo è illegale”, a cura di Prosarte, che narra le storie di extracomunitari in Puglia; quindi un’esposizione di campioni esclusivi di artigianato Rasta di Shashamana, con raccolta fondi per la costruzione di un ospedale in Etiopia. La Notte Bianca abbraccerà tutte le forme d’arte e così, accanto alla musica e al teatro, vi saranno spazi dedicati alle arti figurative, con una personale di pittura di Alessandra Sessa alle Officine Cantelmo, una mostra dal titolo “Artigianato al femminile” sotto i portici di palazzo Carafa, la personale di pittura di Luisa Carlà all’Arco di Prato e molte altre, tra cui “La passione del collezionismo. La ceramica Laterza nella collezione Tondo”, ospitata nel museo provinciale “Sigismondo Castromediano”, che anche quest’anno rimarrà aperto fino a tarda ora.

Alessandra Ragusa

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Donne, lavoro e diritti in un clic


Più attenzione per le esigenze femminili. È a questo che punta il progetto “Andrano, Tricase, Poggiardo, Diso e Spongano: Donna e Società”, Si tratta di un’iniziativa promossa dal Comune di Andrano in qualità di ente capofila, che vede la collaborazione dell’Università del Salento (dipartimento di Filologia classica e Scienze filosofiche) e il patrocinio dell’Ufficio della consigliera di parità della Provincia di Lecce. Il progetto, che vuole aiutare le donne a migliorare la propria posizione nel mondo del lavoro e nella società, è incentrato sulla realizzazione di un monitoraggio delle esigenze della popolazione femminile, in tema di lavoro, servizi pubblici, formazione, superamento del digital divide, democrazia elettronica.

Posted in AttualitàComments (0)

San Giuseppe da Copertino, da lunedì via ai festeggiamenti


Si avvia la macchina organizzativa per i festeggiamenti dei 350 anni dalla morte di san Giuseppe da Copertino. Il protettore degli studenti sarà infatti ricordato in pompa magna nel 2013, grazie anche a numerose iniziative predisposte dal comitato festeggiamenti e presentate oggi nella sala conferenze di palazzo Adorno. I festeggiamenti partiranno già lunedì 27 giugno, alle ore 20,30, nel castello di Copertino, con l’annuncio ufficiale dell’inizio delle celebrazioni del Transito del Santo. L’evento è organizzato dai frati minori conventuali di Puglia, in particolare quelli dei Santuari di San Giuseppe da Copertino e Santa Maria della Grottella, con il patrocinio della Provincia di Lecce, del Comune di Copertino, della Regione Puglia, dell’Unione dei Comuni Union 3, di Terra d’Arneo e Poste italiane. Intervengono alla presentazione l’assessore della Provincia di Lecce Pierluigi Pando, il guardiano dei conventi di Copertino padre Giuseppe Rolli, il sindaco di Copertino Giuseppe Rosafio, il responsabile del comitato dei Saggi Luigi Marcelli, l’ideatore del logo della manifestazione Giuseppe Afrune e il coordinatore dell’evento Antonio Leo. In particolare, i momenti celebrativi spazieranno in tre ambiti: spirituale e pastorale, architettonico-culturale-ricreativo e istituzionale.

Posted in Eventi e SpettacoliComments (0)

Parco della costa adriatica, al via il piano territoriale


Al via il piano territoriale dell’area protetta del parco naturale regionale “Costa Otranto-S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase”. La presentazione si terrà domani, 23 giugno, alle ore 16,30, nella sala consiliare provinciale di Palazzo dei Celestini a Lecce. Saranno presenti l’assessore regionale Angela Barbanente e il presidente della Provincia Antonio Gabellone. L’incontro sarà dedicato alla definizione del quadro conoscitivo e degli obiettivi del piano territoriale del parco, alla condivisione di un processo essenziale per la conservazione, la valorizzazione e l’attrattività del parco stesso, alla promozione territoriale e allo sviluppo locale sostenibile.

Il parco incide sul tessuto locale, sulle attività umane, sulla regolamentazione edilizia e più in generale sulla destinazione delle diverse parti dell’area protetta, dunque, necessita di un processo partecipato e condiviso pubblicamente.

L’incontro del 23 giugno rappresenta un’opportunità rivolta a tutti i soggetti che operano nei vari campi di interesse, ossia ambiente e beni culturali, agricoltura e agroalimentare, turismo, servizi per la balneazione, commercio, mercato immobiliare, istituti di ricerca, associazioni, rappresentanze sociali, per operare in sinergia con le istituzioni e per comporre le complesse articolazioni del territorio. L’incontrò sarà momento fondamentale per le comunità delle aree interessate dal parco, rafforzando la consapevolezza, la cura e la sopravvivenza del proprio capitale territoriale.

Si mira alla realizzazione di una moderna visione dell’ente parco, come collante delle comunità e propulsore di strategie e azioni in grado di coniugare i valori ambientali, naturali e culturali con i valori identitari, attraverso i luoghi che hanno assunto tali valori nel corso della storia per effetto delle interazioni uomo-ambiente.

Jenny De Cicco

Posted in AmbienteComments (0)

Maglie-Collepasso, la Provincia inaugura i lavori: “Interventi necessari”


Alla vigilia dell’inaugurazione dei lavori sulla “curva della morte”, il tratto più pericoloso della statale 361 in direzione Maglie-Collepasso, gli ambientalisti del Coordinamento Civico aggiustano il tiro: pare infatti che gli ulivi non siano stati tagliati dal personale della Provincia, ma da alcuni contadini che non avevano compreso quali fossero le reali esigenze dell’intervento. Quali che siano però le responsabilità, la messa in sicurezza della 361 è un dovere delle istituzioni, tanto che la Provincia proprio oggi ha dato il via alla stessa, già rimandata per un anno a causa di questioni burocratiche. All’inaugurazione dei lavori hanno preso parte il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, l’assessore provinciale all’Edilizia stradale Massimo Como, il sindaco di Maglie Antonio Fitto e i suoi colleghi di Collepasso e Cutrofiano Paolo Menozzi e Oriele Rolli. “Questo intervento stradale”, dice il presidente, “si inserisce nella programmazione più ampia di complessiva risistemazione delle strade più pericolose della provincia di Lecce, per migliorare la viabilità e soprattutto garantire maggiore sicurezza agli automobilisti. Il progetto di sistemazione della Maglie-Collepasso-Cutrofiano prevede infatti la rettifica della famigerata e tristemente nota “curva di Padre Pio”, così pericolosa da essere teatro, purtroppo, di decine di incidenti anche mortali, nell’ultimo periodo. Sarà anche realizzato un rondò che consentirà di canalizzare meglio i flussi stradali, diminuendo la velocità e di fatto azzerando i rischi di ulteriori incidenti”. Gli ambientalisti sono stati invitati a effettuare ulteriori sopralluoghi oggi e nel corso dei lavori, per constatare la congruità dei lavori e il loro impatto ambientale.

Azzeruolo

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Via gli ulivi sulla Maglie-Collepasso, la Provincia: “Erano già morti”


La Provincia risponde al Coordinamento Civico per la tutela del territorio di Maglie in relazione ai lavori che stanno interessando la Maglie-Gallipoli. Gli ambientalisti avevano infatti chiesto che l’espianto e il taglio degli ulivi sulla strada, che deve subire una radicale risistemazione, fossero realizzati in maniera ecosostenibile, per cui avevano corredato le loro richieste di materiale fotografico ad hoc. Ma l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Como e l’assessore alle Attività produttive Salvatore Perrone hanno replicato come le istanze degli ambientalisti non abbiano ragion d’essere, anche perché la statale 361 diviene spesso teatro di orribili incidenti mortali; e questo, dice ancora la Provincia, non comporterà il taglio di nuovi alberi: “Nessun albero morirà, né la vegetazione corre rischi: tutto sarà regolarmente espiantato e ripiantumato poco distante, senza nessuna conseguenza”, dicono infatti gli assessori, che insistono: “La Provincia di Lecce sta riqualificando e mettendo in sicurezza un incrocio teatro, in un recente passato, di gravissimi incidenti stradali, ampliando il raggio di una curva, migliorando l’asfalto stradale dell’intera arteria, ampliata nel suo complesso. I lavori per la messa in sicurezza della strada sono già stati rinviati quando erano pronti a partire, nell’agosto 2010, solo per avere tutti i nulla-osta e le autorizzazioni all’espianto e al reimpianto degli alberi e della vegetazione. Tutto sarà al suo posto regolarmente, se associazioni e quant’altri ci concederanno il tempo necessario a procedere con il programma dei lavori”, tagliano corto gli amministratori provinciali. “E poi i tronchi divelti drammaticamente rappresentati in alcune fotografie sono alberi ormai senza vita da anni o da mesi. A volte, quindi, non conviene strumentalizzare la questioni relative alla sicurezza stradale e all’ambiente, soprattutto se si rischia clamorosamente di fare flop”.

Posted in Ambiente, Primo PianoComments (0)

Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+