Tag Archive | "riqualificazione"

A Martano verranno riqualificate via Trinchese e piazza Matteotti


Continua la riqualificazione di Martano. Dopo piazza Assunta continua il lavoro di cantierizzazione e miglioramento della cittadina capofila dei comuni della Grecìa. Sono stati avviati subito dopo le feste i cantieri di via Trinchese e piazza Matteotti, nel cuore del comune, per cui è previsto un nuovo basolato per una nuova immagine della città, sempre più protagonista del Salento turistico e ora fornita di un’ampia piazza d’ingresso con fontana monumentale con illuminazione tecnica ambientale ben studiata e terminata in ritardo ad un anno dall’inizio della cantierizzazione nell’agosto 2011 e consegnata a giugno 2012, progetti per cui sono stati stanziati 2 milioni di euro.

I lavori dovrebbero uniformare lo stile della cittadina e dare ad essa un nuovo volto, più armonioso. Sui lavori appena avviati si esprime il giovane vicesindaco e assessore all’urbanistica Stefano Gallo:

Come anticipato nei giorni scorsi – rispettando la volontà emersa nell’incontro di dicembre con gli esercenti e i residenti delle vie interessate, di non iniziare i lavori durante il periodo natalizio – è stata effettuata la consegna dell’area di cantiere, e sono iniziati i lavori. Inoltre sono stati effettuati due ulteriori allacci alla fognatura. Durata prevista dell’opera: 120 giorni.

Salvo imprevisti o ritrovamenti, che potrebbero bloccare temporaneamente l’opera per un ipotetico intervento della Sovrintendenza, i lavori dovrebbero dunque terminare il prossimo maggio.

Posted in Senza categoriaComments (0)

I borghi vivi di Tricase e Castro


Castro e Tricase presentano i loro borghi vivi. La presentazione di Borghi Vivi Porta d’Oriente avverrà il 3 dicembre prossimo, in due incontri il cui primo è presso la sede comunale di Castro alle 15 e il secondo alle 17,30 presso la sede municipale di Tricase per parlare di riqualificazione.
I comuni invitano all’evento sia i cittadini che gli operatori, per esporre come possa essere utile il progetto Borghi Vivi Porta d’Oriente, finalizzato alla valorizzazione dei borghi storici, rurali e marittimi del territorio e più in generale allo sviluppo socio-economico del territorio dei comuni dell’area parco cui fa parte il comune di Santa Cesarea Terme.

L’obiettivo primario è il recupero e la valorizzazione del patrimonio abbandonato o sottoutilizzato e nel corso degli incontri saranno illustrate le modalità con cui i privati, proprietari di singoli immobili, terreni e fondi suscettibili di valorizzazione possono partecipare alla elaborazione e attuazione del progetto, attraverso apposite manifestazioni d’interesse, i cui moduli sono scaricabili collegandosi al sito www.parcootrantoleuca.it – sezione Progetti – Borghi Vivi.
Borghi Vivi è targato dal Parco Naturale Regionale Costa Otranto Santa Maria di Leuca – bosco di Tricase, insieme al comune di Bagnolo del Salento e promosso dall’associazione europea Euro*IDEES di Bruxelles. Infatti una decina di giorni fa, 12 comuni che costituiscono l’area protetta, più Bagnolo del Salento, hanno approvato i bandi per individuare progettualità già esecutive nelle varie aree da proporre in sede di programmazione europea 2014-2020, prevedendo d’intercettare finanziamenti di progetti integrati territoriali. La propulsione economica è infatti rappresentata dall’approccio integrato allo sviluppo territoriale, che sarà sostenuto da tutti i fondi europei del Quadro Strategico Comune. Lo schema di governance si fonda su un sistema multilivello definito new social partnership, che persegue obiettivi sociali, innovazione, multisettorialità, volontarietà, condivisione dei costi benefici. Capofila del progetto il Parco, presso la cui sede sarà costituita una segreteria tecnica di ausilio alle comunità di riferimento.

Un ennesimo progetto di riqualificazione del patrimonio abbandonato, che coincide con la simile iniziativa ODSA in cui sono coinvolti comuni come Diso e Ortelle e che sottolinea la necessità del recupero delle zone degradate grazie allo sfruttamento del patrimonio esistente.

Posted in AttualitàComments (0)

Ilva: verso la riqualificazione


Sembra finalmente che nell’annosa questione di una riqualificazione dello stabilimento Ilva di Taranto si sia fatto un passo in avanti che, se potrebbe non rappresentare ancora una svolta definitiva nell’abbattimento del presunto inquinamento ambientale, si muove quantomeno nella giusta direzione.

Si tratta dell’accettazione da parte della commissione istruttoria dell’Aia del piano presentato dall’impresa pochi giorni fa al Ministero dell’Ambiente, che in pratica mette in moto le disposizioni. La commissione, composta anche dalla Provincia e dal Comune di Taranto, ha riscontrato conformità tra i tempi fissati dall’Aia e le istruzioni contenute nel piano dell’azienda.

L’incontro presso il ministero ha visto la partecipazione di una delegazione dell’impresa, con la quale era presente anche il direttore dell’impianto tarantino Adolfo Buffo.

La commissione ha chiesto all’Ilva di far partire quanto prima i lavori per l’esecuzione del cronoprogramma stabilito dall’Aia. Le azioni previste per il contenimento delle emissioni inquinanti nell’atmosfera sono programmate lungo un arco di tre annualità e costeranno all’azienda tre miliardi e mezzo di euro.

Semaforo verde, dunque, da parte del Ministero dell’Ambiente al piano col quale la società dichiara apertamente di voler seguire le modalità di realizzazione di tutti gli interventi di bonifica indicati dall’autorizzazione integrata ambientale.

Tuttavia, in sede ministeriale, l’azienda ha ribadito che il sequestro degli apparati dell’area a caldo rappresenta un grave impedimento alla concretizzazione di quanto prescritto dall’Aia: sia perché gli impianti non sono disponibili, in quanto sotto sequestro e sotto controllo dei custodi giudiziari, sia perché il sequestro comporta che qualsiasi operazione debba essere precedentemente autorizzata dai custodi. Per tal motivi, viene confermata la volontà di procedere all’inoltro ai guidici istanza di dissequestro.

La popolazione pugliese si aspetta un’adeguata risposta di tutte le parti in causa per una realizzazione nei tempi debiti e con le giuste modalità della riqualificazione dei suddetti impianti.

Posted in AmbienteComments (0)

Martano, pronta piazza Assunta


Piazza Assunta a Martano riapre al pubblico. Sarà ufficialmente presentata al pubblico, tramite una manifestazione e il taglio del nastro, piazza Assunta a Martano alle 18,30 del 28 giugno. Quasi un anno per terminare la riqualificazione della piazza principale della città grika, tempo che l’ha vista “impacchettata” e nascosta per rivelarsi finalmente con il nuovo look. Bella e nuova ma con un sapore antico, così si presenterà alla cittadinanza e ai turisti l’agorà martanese. I lavori di riqualificazione furono avviati il 30 agosto 2011 e sarebbero dovuti terminare lo scorso dicembre, tarda di 6 mesi la consegna dei lavori, ma considerando i tempi italiani, sarebbe potuto andare peggio. In totale sono stati spesi 460mila euro per l’intervento, progettista e direttore dei lavori è l’architetto Antonio Gallo, mentre i lavori se li è aggiudicati l’impresa Benedetto. I lavori sarebbero dovuti iniziare a luglio dello scorso anno Nella stessa serata verrà attivato il wi-fi gratuito in tutta la piazza, per il progetto Wi-Fi in piazza per tutti. A seguire pizzica in piazza e maxischermo per seguire la diretta di Italia-Germania, semifinale degli Europei di Calcio presso i Giardini del Duca, in via Calimera e poi proiezione delle immagini storiche di piazza Assunta e confronto con quelle relative alla stessa zona riqualificata, a cura di Leonardo Nocco e in piazza presso lo storico bar Ficile musica con la tribute band dei Police.

Posted in Attualità, Politica, Primo Piano, TurismoComments (0)

Minervino, un sondaggio per la riqualificazione della villa


Dopo le polemiche a Minervino ecco il voto popolare sul destino della villa. La polemica è sorta dal 21 maggio a seguito dell’incontro pubblico sull’investimento di 200mila euro per il rifacimento della villa comunale di Minervino. Si era opposta la minoranza al progetto di riqualificazione dei giardini pubblici della cittadina, all’incrocio di via Fiume con via Aldo Moro. Per favorire il coinvolgimento della cittadinanza, l’amministrazione ha indetto un sondaggio sul proprio sito internet, proprio in questi giorni. La domanda era sull’essere “Favorevole a che l’amministrazione comunale porti avanti il progetto di riqualificazione della villa comunale per un importo di 200mila euro da contrarre con mutuo Cassa Depositi e Prestiti”. La risposta fino a oggi è stata positiva per l’80,8% dei votanti, contrari il 19,2%. In totale i cittadini minervinesi, comprese le frazioni di Cocumola e Specchia Gallone, sono 3840 abitanti, il primo voto è stato ieri, 14 giugno alle 8.43, mentre l’ultimo oggi alle 11.27. Finora hanno espresso il proprio parere 26 utenti. Un bell’esempio di partecipazione attiva, ma quanto potrà influire la vittoria del sì, o del no, su una decisione che dovrebbe essere amministrativa, e non solo popolare. Per il momento l’amministrazione di Ettore Caroppo si dimostra attenta alle esigenze della propria popolazione , con interventi sempre più verdi e di risparmio per la cittadina, come l’Ora della Terra e gli interventi di edilizia scolastica ed riqualificazione energetica.

Jenny De Cicco

Posted in Senza categoriaComments (0)

Riqualificazione della villa comunale a Minervino: è polemica


A Minervino di Lecce è polemica sulla riqualificazione della villa comunale.
Il 21 maggio si è tenuto a Minervino l’incontro pubblico per discutere sull’opportunità d’investire i 200 mila euro per il rifacimento della villa comunale di Minervino, che versa in stato di degrado.
Nei giorni scorsi la maggioranza ha portato in consiglio comunale la proposta progettuale di cui sono incaricati l’architetto Valeria Giannetta e il geometra Valerio Merico, per l’importo di 200mila Euro, che furono già stanziati per il bene comunale nel 2009.

Durante la seduta l’opposizione si è mostrata contraria al progetto esprimendo il proprio no, contrariamente a quanto accaduto nel febbraio del ‘09 dove i componenti dell’attuale opposizione votò a favore del progetto da realizzare con fondi propri di Bilancio.
La maggioranza ha risposto al voto d’opposizione con un manifesto con cui chiede un confronto pubblico sull’argomento.
“Appare altamente offensivo all’intelligenza dei cittadini del comune di Minervino di Lecce e demagogico quanto la minoranza ha sostenuto pubblicamente. – sostiene l’assessore Giuseppe Foscarini riguardo la proposta dell’opposizione di un progetto di 50mila euro per la riqualificazione e per un’Imu ridotta- Con 50 mila euro forse si riesce a malapena a far intervenire la ditta per il trasporto dei mezzi per l’inizio dei lavori, ma ciò che spaventa di più è la presunzione di conoscere la materia fiscale e tributaria legata al Bilancio dell’Ente Locale tanto da richiedere, tra l’altro fuori luogo, una Imu ridotta del 50% rispetto alla vecchia Ici”.
“La giustificazione di non procedere alla realizzazione di un’opera che è uno dei bigliettini di visita di un Comune è assurda quanto irrispettosa dei Cittadini che chiedono fortemente una nuova villa – dice Domenico Carrapa presidente del consiglio comunale – Non si può giustificare la contrarietà a realizzare un’opera pubblica di 200 mila euro solo perché c’è la crisi, anzi proprio in questo momento è richiesto uno sforzo in più all’ Europa allo Stato agli Enti Locali di immetter liquidità sul mercato attraverso proprio le opere che garantiscono alle ditte lavoro e quindi occupazione”.
Il sindaco Ettore Caroppo, intanto, ha deciso di non rientrare nella polemica e dichiara: “Il mio problema non è quello di perdere tempo dietro alle sciocchezze dette dalla minoranza ma risolvere i problemi e guardare al futuro di questa comunità, che di sicuro non si può chiamare Fausto De Giuseppe”.
Si attende una risposta dell’opposizione.

Jenny De Cicco

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Continua la riqualificazione a Uggiano


Riqualificazione, trasparenza e partecipazione, le nuove parole d’ordine dell’amministrazione di Uggiano la Chiesa.
Riqualificazione della villa comunale a Uggiano la Chiesa e “Incontri di quartiere”, per una maggiore trasparenza amministrativa, per la precisione.
Proseguono le iniziative di restyling estetico e amministrativo a Uggiano e dopo la riqualificazione della zona 167, con l’utilizzo del finanziamento stanziato dalla Regione di più di un milione di euro, è stato annunciato il rifacimento del manto stradale di una parte delle vie cittadine, nel frattempo il sindaco Salvatore Piconese e l’assessore Luca Leo, mostrano con alcune foto i risultati della riqualificazione della villa comunale.
Impiantati nuovi simpatici giochi per i bambini, ripulito il manto erboso e restaurata anche la fontana al centro del parco pubblico.
Il sindaco ha commentato su Facebook: “E’ il percorso che il comune sta facendo per diventare concretamente una città amica delle bambine e dei bambini, e attuare quanto approvato il 20 ottobre” con il famigerato consiglio comunale del nebuloso recesso dall’Anci e che determinò l’adesione del comune all’iniziativa Unicef Città amiche dei bambini e degli adolescenti.
“I nuovi giochi per i bambini e le bambine, installati presso la villa comunale – rincara l’assessore alle Politiche Giovanili Luca Leo – Con l’inizio delle belle giornate provvederemo, anche alla manutenzione degli altri immobili comunali”.
L’assessore coglie anche l’occasione per invitare la cittadinanza al ciclo di “Incontri di quartiere”, una serie di meeting sulla trasparenza e la partecipazione attiva dei cittadini, perché possano dire la loro ed essere consapevoli e partecipi della vita civica. Il sottotitolo della serie di incontri è “incentivare la partecipazione alla vita amministrativa”, sotto il nuovo profilo della trasparenza. Le date sono previste tutte per il mese di marzo: il 6, il 15 il 20 e l’ultimo il 29 di questo mese. “Partiamo il 6 Marzo alle 19 dalla biblioteca comunale di Casamassella – conclude Leo – ma gli altri si svolgeranno il 15 presso il mercato coperto, il 20 all’oratorio parrocchiale e il 29 presso la villa comunale di via Oberdan, sempre a partire dalle 19″.

Jenny De Cicco

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)


Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+