Tag Archive | "Uggiano"

Martano e Minervino: è tempo di sognare


In Promozione la capolista Galatina sembra aver tirato il fiato negli ultimi turni, come dimostra anche il pareggio interno (0-0) contro il Manduria. La zona playoff è popolata da squadre di ottimo livello, e il Martano è in piena corsa assieme all’Otranto, mentre sarà un campionato lacrime e sangue per la Sud Salento (Botrugno). I martanesi perdono a Mottola di misura (1-0) e vedono avvicinarsi in classifica anche l’Otranto, ora a -1, domenica arriva il Crispiano, che al momento è a ridosso della zona-salvezza e non sembra essere un ostacolo insuperabile, almeno lontano dalle mura amiche. Botrugno vittima sacrificale e di giornata a San Giorgio: sconfitta pesante (4-0) e morale sotto i tacchi, per la prossima giornata tocca affrontare il Galatina, meglio forse pensare al mercato di gennaio. In Prima Categoria lo Scorrano occupa l’ultima piazza utile per gli spareggi di promozione, ma attraversa un momento non felicissimo: dopo la batosta rimediata a Mesagne contro i locali (6-1), mister Cancella prepara i suoi ragazzi per una delle partite forse più attese dai tifosi di casa, domenica arriva la capolista Francavilla ed è l’occasione giusta per testare la forza del gruppo. L’Uggiano colleziona l’11a sconfitta in campionato (0-2 contro il Latias) con la prossima in casa del Ruffano, ex-rivale nello scorso torneo di Seconda Categoria. Occorre quindi dare un’occhiata proprio alla Seconda Categoria per avere le migliori notizie di giornata. Qui militano Minervino e Jurdinianum, rispettivamente coinvolte nella lotta-promozione e nella zona bassa della classifica. I gialloblù di mister Giurgola sono in testa da diverse giornate, con una media punti più alta non solo delle rivali ma anche rispetto al campionato scorso. Dopo aver vinto il derby per 3-1 contro il Jurdinianum domenica andrà ad Andrano a sfidare una delle squadre più in forma del momento. I ragazzi guidati dal tecnico Romano (ex-gloria del calcio dilettantistico) è penultima anche se ha raccolto meno di quanto merita. Va anche detto però che le diverse ammonizioni ed espulsioni accumulate finora non aiuteranno la squadra in partite delicate come già quella di domenica in casa contro il Marittima.

Al Miglietta

Posted in Senza categoriaComments (0)

Ottimo Scorrano, cade il Minervino


In Promozione Martano e Otranto viaggiano quasi alla stessa velocità e con gli stessi obbiettivi: un posto negli spareggi playoff, il Botrugno quest’anno è destinato a fare la parte della cenerentola, vista anche la penalizzazione di 3 punti con cui è partita la squadra di Petrachi. L’unico a far punti è l’Otranto, mentre Botrugno e Martano restano a bocca asciutta.

Il Martano perde 3-0 in casa del Galatina capolista e pensa già alla sfida esterna contro il temibile Mottola, un risultato tennistico, 6-1, dimostra la situazione difficile del Botrugno che alla prossima giocherà contro il San Giorgio per un delicato scontro-salvezza. In Prima Categoria lo Scorrano vince 2-0 a Surbo e si candida seriamente per un posto-promozione, l’Uggiano colleziona una sconfitta di misura (0-1) contro il Francavilla e davanti ai propri tifosi. Domenica gli scorranesi faranno visita al Mesagne, la matricola Uggiano ha un’altra chanche per riscattarsi in casa contro il Latias. Chiudiamo con la Seconda Categoria, dove il Minervino perde il delicatissimo big-match di giornata contro il Marittima di Lazzari (doppietta) e Bellante, mentre il Jurdinianum quasi a sorpresa riesce a vincere sul non facile campo del Collepasso Usd. In classifica il Minervino mantiene la prima piazza e domenica affronta proprio i cugini del Jurdinianum, per una sfida quasi a senso unico.

Al Miglietta

Posted in Senza categoriaComments (0)

Domenica da dimenticare per l’Asd Minervino, in finale va l’Uggiano; meglio gli Allievi


Domenica amara quella dell’Asd Minervino, che perde in casa con l’Uggiano, archiviando la possibilità di superare il primo turno di playoff di seconda categoria e di accedere quindi alla finale, destinata dunque all’Uggiano e al Ruffano, che sempre domenica si è imposto sull’Aradeo per 2 a 1.

Vista la partita di andata vinta dall’Uggiano, per i ragazzi allenati da Antonio Giurgula era fondamentale portare a casa una vittoria, ma a poco è servito l’importante rientro di Adriano Papadia e la tecnica vista in campo.

La rete del vantaggio degli ospiti è giunta dopo soli 4’ di gioco: una punizione dai tre quarti di campo, la palla non bloccata dal portiere del Minervino, Mattia Fonseca, finisce sui piedi di Massimo Tarantino che, nonostante la deviazione di testa di Giorgio Panico, la fa carambolare in porta. Nella prima frazione di gioco sono i ragazzi dell’Uggiano a essere più propositivi, anche un po’ rincuorati dal risultato volto subito a loro favore. Non mancano però i falli e gli episodi dubbi, soprattutto legati ad una serie di azioni bloccate all’Asd Minervino per presunto fuorigioco.

Alla ripresa sono i padroni di casa a guadagnarsi spazio, anche grazie al rientro sul terreno di gioco di Stefano Gallo, capocannoniere della stagione che, reduce da un periodo di non perfette condizioni fisiche, riesce comunque a risultare pericoloso con tre occasioni da rete in pochissimi minuti, tra cui un palo che lascia a bocca asciutta i tifosi.

Un finale concitato per via di un rigore apparso molto netto ai più, ma non concesso dall’arbitro Politi di Lecce: ma in fin dei conti a poco sarebbe valso un eventuale pareggio. E così in finale è l’Uggiano: la grinta e il cinismo hanno vinto contro il bel gioco dimostrato dal Minervino, al quale forse è mancata solo un po’ di grinta per reagire al goal subito goffamente a pochi minuti dal fischio di inizio. Nonostante il grande agonismo che anima le due squadre, i tifosi hanno ancora una volta regalato ai loro beniamini un tifo corretto e mai fuori dalle righe.

Continuano, invece, a giungere buone notizie dal campionato provinciale: gli allievi dell’Asd Minervino si sono imposti per 4 a 1 contro l’U.S. Lorenzo Mariano, nonostante l’assenza del mister Gianfreda, non presente per motivi personali. Un esordio fortunato, quello del vice Claudio Maggio, che carica i suoi quanto basta per continuare ad essere l’unica squadra imbattuta del campionato, che tra l’altro si è già aggiudicato con tre turni di anticipo. Magistrale la prova di Nicola Pagliara, che infila ben quattro reti: un vero e proprio talento classe ’95 che non esita a mettere il timbro a ogni match e che questa domenica non si è fatto mancare nulla.

Alessandra Ragusa

Posted in Senza categoriaComments (0)

Minervino, vincere con il Marittima non basta: terza in classifica. E ora playoff con l’Uggiano


Si chiude il campionato regionale di calcio seconda categoria, e l’Asd Minervino, terza classificata, si gioca il tutto per tutto ai playoff. La speranza di classificarsi tra le prime due c’è stata fino all’ultimo: la squadra minervinese, prima dell’ultima partita di campionato di calcio seconda categoria (girone D), vinta fuori casa contro il Marittima, domenica 17 aprile, guardava i vertici della classifica a solo un punto distanza e sperava in un passo falso del Taviano e del Ruffano.

Ma la fortuna non ha giocato a suo favore: i risultati giunti dal campo comunale di Corigliano, che ha perso contro la squadra ospite, il Taviano, per 1 a 2, e la vittoria schiacciante del Ruffano contro la squadra ospitante – Specchia, ormai retrocessa, per 5 a 0 – hanno riservato il terzo posto in classifica alla squadra minervinese.

L’Asd Minervino, che all’andata in casa aveva pareggiato, contro il Marittima ha sfoderato tutte le sue migliori armi per imporsi nel turno di ritorno: Cristian De Benedettis, migliore in campo, ha dimostrato tutta la stoffa del campione, infilando la palla in rete al 25’ del primo tempo. Il Marittima ha provato a reagire con Danilo Meli, ricucendo lo strappo e regalando ai tifosi l’illusione del pareggio, ma al 40’ della ripresa ha pensato Giuseppe Todaro a sorprendere il portiere avversario su rigore.

Al fischio dell’arbitro Recchia di Brindisi, il cartellone segnava dunque 2 a 1 per gli ospiti, che ora fanno il conto alla rovescia in attesa del primo turno di playoff che li vedrà contrapporsi agli eterni rivali dell’Uggiano, posizionatisi quarto a soli 3 punti di distanza.

Alessandra Ragusa

Posted in Senza categoriaComments (0)

“Gessetti & Straccetti” a Uggiano, alla riscoperta dell’antica arte dei madonnari


“Alla riscoperta dell’antica arte dei madonnari” è il nome della serata che si terrà a Casamassella di Uggiano la Chiesa, domani sera alle 17, presso la Biblioteca comunale di piazza Vittorio Emanuele II, dove l’associazione socio-culturale “Gessetti&Straccetti” festeggerà l’essersi aggiudicata il bando “Principi Attivi 2010 – Giovani idee per una Puglia migliore”. Il progetto prevede la riscoperta di un’arte antica e attualmente in disuso, come quella dei madonnari, e la realizzazione di corsi di gessetti nelle scuole di ogni ordine e grado di Lecce, Uggiano e Villa Castelli.

Alla serata prenderanno infatti parte tutti i partner del progetto, tra cui i Comuni di Uggiano e Sannicola, il Salento Buskers Festival, la Scuola Napoletana di Madonnari, le Manifatture Knos di Lecce, la Selva dei Buskers di Villa Castelli e Ostuni, il Carpino Folk Festival, la Pro Loco di San Severino Lucano (Pz). Il programma della serata prevede infatti una festa di accoglienza e laboratori di gessetti per bambini e ragazzi, animazione degli artisti del Salento Buskers Festival, e la performance live del maestro madonnaro Martino Zingarelli. Seguiranno, alle 18.30, i saluti ufficiali, la presentazione dei partner dell’iniziativa e l’illustrazione del progetto a cura di Pamela Giunco (referente del progetto) e Dario Cadei (Salento Buskers). 335.5407829. Per informazioni gessetti.straccetti@libero.it.

Jenny De Cicco

Posted in Attualità, CulturaComments (0)

Casamassella, tutto (quasi) pronto alle “Costantine” per le Tavole di San Giuseppe.


Sono iniziati i preparativi delle Tavole di San Giuseppe presso la fondazione “Le Costantine”, nata nel 1982 per volontà della nobildonna Giulia Starace per “mettere in rete” le donne devote di Uggiano e Casamassella.

Si respira infatti aria di festa nelle sale della struttura: le signore impastano alacremente, con gesti antichi e sapienti, la farina e l’acqua per far la pasta; nell’aria piena di pollini si diffonde l’odore dolciastro della preparazione; il clima è mite. La storia si ripete assieme ai movimenti delle mani e le memorie riaffiorano, ricordando di quando erano le nonne a farlo, lasciandoci guardare in punta di piedi ai margini di quel tavolo imbiancato di farina, in attesa di assaggiare la pasta cruda.

Per otto giorni la masseria sarà quindi un brulicare di vita, un richiamare gesti ancestrali per la preparazione di questi piatti della tradizione, fino alla Rappresentazione delle Tavole: un tempo necessario proprio alla particolarità di questi pasti caldi durante i quali saranno serviti i vermicelli, la “massa” e altre pietanze caratteristiche e certamente estranee alle “tavole fredde”, approntate con cibi di veloce preparazione. Attori principali della rappresentazione saranno i “Santi” che consumeranno il pasto il 18 e 19 marzo, impersonati dai ragazzi della scuola media di Uggiano, e dunque i futuri custodi delle tradizioni.

Presidente della fondazione è Maria Cristina Rizzo (ex sindaco di Uggiano), appassionata di cultura popolare salentina e promotrice dell’evento, proprio perché ”in passato questi appuntamenti erano momento autentico di condivisione con i meno fortunati, e un modo per chiedere intercessione al Santo, mentre oggi le Tavole sono allestite solo per mantenere le tradizioni locali”. Infatti anche questo evento comincia a diventare turisticamente interessante: fino ad ora sono stati principalmente visitatori locali, ad accorrere alle Tavole, ma ora comincia a prevedersi un’affluenza turistica considerevole: complice anche la proverbiale stizza di San Giuseppe nei confronti delle massaie devote mal organizzate, che si traduce – racconta la leggenda – nella decisione di far inacidire il cibo appena preparato o di apparire in sogno per chiedere maggiore impegno nel rituale.

Jenny De Cicco

Posted in Cultura, TurismoComments (0)

Campionato 2ª categoria – Girone D: Uggiano ci crede


CLASSIFICA

Ugento                               44

Ruffano                              42

Minervino                          40

Taviano                              40

Marittima                            39

Cutrofiano                         39

Aradeo                               38

Uggiano                             37

Corigliano                         32

Andrano                             31

Melissano                         30

Lecce                                 24

Cursi                                  21

Alezio                                 16

Montesano                          5

Specchia                             4

Presidente Nachira: con l’aiuto dei nostri tifosi possiamo puntare in alto

Giorgio Nachira, commerciante di fiori, è il presidente della squadra di calcio di Uggiano La Chiesa, militante nel campionato di 2ª categoria. È giovane e sicuro di sé. “L’anno scorso abbiamo vinto il campionato di 3ª categoria con l’aiuto dei nostri meravigliosi supporters. Quindi siamo una matricola qui in 2ª e, devo dire, la qualità del gioco cambia di parecchio. Attualmente il campionato è capeggiato dall’Ugento e noi siamo a 7 punti, ma la capolista cambia continuamente e nel giro di 7 punti ci sono ben 8 squadre: tutto questo è molto bello e stimolante. Abbiamo già raggiunto il nostro obiettivo di ben figurare e, se ci sarà dato, punteremo ora ai play-off”. Il sodalizio giallo azzurro di Nachira è allenato dall’otrantino Marco Milo. Massimo Merico è il direttore sportivo. “Ci siamo meritato l’appellativo di ammazza grandi -continua Nachira- perché tutte le squadre capolista hanno puntualmente rimesso le penne qui a Uggiano. Qui il calcio è veramente amatoriale, nessuno prende soldi: puntiamo a valorizzare i nostri giovani di Uggiano. L’undici che scende in campo ogni domenica è in gran parte rappresentato dai nostri giovani. Uno di essi, Alessio Micelli, ha giocato nel Racale. E nella formazione titolare ci inseriamo sempre 2 o 3 allievi. A far da guida e punti di riferimento per questi giovanissimi ci sono Matteo Toma che è di Bagnolo e Roberto Chiri di Muro Leccese. Abbiamo purtroppo avuto la sfortuna di perdere per quest’anno un calciatore assai importante, Alessandro Caroppo, a causa di una pesante squalifica”. Nello stesso campionato e a soli 2 km di distanza c’è il Minervino, 3 punti in più in classifica. “E’ un’ottima squadra e la rivalità che c’è stata in passato si è stemperata. Mi piacerebbe se arrivassimo insieme nei play-off: sarebbe una festa per questo territorio. Il campionato è abbastanza livellato nella parte medio-alta, nessuna squadra è decisamente più forte delle altre. Quindi si può fare. Per quanto ci riguarda, domenica ce la vedremo in casa con la “Gigi Meroni” di Montesano, penultima in classifica e proprio per questo bisognerà fare molta attenzione: a differenza dell’anno scorso quest’anno ci sono i play-out e quindi anche le squadre della parte bassa della classifica possono creare seri problemi”.

Tutti allo stadio domenica per urlare “forza Uggiano”!

Ottorino Capocelli


Presidente Nachira: con l’aiuto dei nostri tifosi possiamo puntare in alto

Posted in SportComments (0)

Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+