Dall’Udc il programma per la sanità e la valorizzazione delle farmacie

Il confronto elettorale si avvicina e si strutturano da più parti programmi e proposte. Degna di nota quella avanzata dall’Udc: con il Programma nazionale per la sanità del futuro, delinea un progetto di riforma del SSN, che, per Claudio Gustavino, responsabile nazionale sanità dell’Udc,

“ha bisogno di riforme decise, non di una timida manutenzione”.

Il programma del partito di Casini, all’interno delle 19 proposte strutturate sul rispetto delle 5 “e” (equità, efficacia, efficienza, espansione industriale ed etica), propone la valorizzazione delle farmacie, in un progetto in cui moderazione e riforme possano coesistere nel tentativo di migliorare il sistema senza sconvolgerlo.

L’intento è quello di ridefinire il ruolo della farmacia, destrutturando la parte meramente commerciale e poco attinente alla salute pubblica e rivalutandone la funzione di presidio di prossimità presente capillarmente sul territorio. Il tutto  attraverso l’implementazione dei nuovi servizi e una maggiore integrazione nel Ssn, riconoscendo l’impegno professionale della farmacia nell’erogazione dei farmaci e di altre prestazioni socio-sanitarie. Così facendo si potrebbe rivalutare al tempo stesso la figura del farmacista, quale consulente farmaco-tossicologico al servizio dell’utenza.

Particolare attenzione è riservata alle farmacie rurali, nei centri al di sotto dei 3000 abitanti. Un forte apprezzamento per l’attenzione rivolta dall’Udc alla farmacia del territorio è stato espresso da Annarosa Racca, presidente di Federfarma, che ritiene irrinunciabile rivolgere alla maggioranza che uscirà dalle prossime elezioni la richiesta di  completare le due importanti riforme già avviate: la nuova remunerazione e la farmacia dei servizi.

Regole certe per garantire un corretto sviluppo del settore sono state richieste anche da Emilio Stefanelli, vicepresidente di Farmindustria, mentre Giacomo Milillo, segretario Fimmg, ha sottolineato l’irrinunciabilità dell’universalismo del SSN.

Posted in PoliticaComments (0)

Manutenzione stradale e danni: sentenza significativa

È colpevole di omicidio colposo il responsabile della manutenzione della strada se l’incidente è stato conseguenza di un guard-rail che non ha retto all’urto. È quanto stabilito dalla quarta sezione penale della Cassazione con sentenza 48216/12: condanna per il funzionario che in un sopralluogo effettuato in precedenza sul tratto di strada dove si verificò l’incidente non aveva notato alcuna anomalia. Anche se il reato è risultato prescritto, sono comunque salvaguardate le richieste civili.

“Una sentenza significativa che dovrebbe far innalzare la soglia di sicurezza da parte di tutti i manutentori e gestori delle strade proprio per evitare conseguenze fatali per gli utenti della strada e pesanti condanne”.

È quanto sostiene Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, associazione nazionale senza fini di lucro, che si interessa della tutela dei diritti a 360° di tutti, cittadini italiani e non, (www.sportellodeidiritti.org).

Nel caso in questione, il sinistro ebbe conseguenze fatali: dopo un terribile testacoda, l’automobilista perse la vita a causa delle lamiere del guard-rail. La perizia effettuata verificò che era stata l’assenza dei bulloni di collegamento fra le lame sovrapposte delle barriere a impedire la resistenza all’urto, che in caso contrario sarebbe stata garantita, evitando così le tragiche conseguenze dell’incidente.

Peraltro, proprio quindici giorni prima dell’incidente, il responsabile della manutenzione, che in base all’articolo 10 del Dpr 1126/81 deve coordinare il personale addetto e ispezionare spesso i tronchi stradali che rientrano nella zona di sua competenza, aveva provveduto a controllare il tratto dove poi accadde l’incidente senza ritenere opportuno l’intervento di manutenzione.

 

Posted in AttualitàComments (0)

Natale per le vie di Tricase

Tricase si appresta a vivere le imminenti festività natalizie con una rassegna di eventi ed iniziative tra le strade della cittadina del sud Salento per riscoprire il piacere delle piccole cose e dei riti legati alla natività. È questo lo spirito de Il Gusto del Natale, evento organizzato dall’amministrazione comunale per rendere Tricase crocevia rappresentativo e polo attrattivo durante le celebrazioni del santo Natale.

Al presepe vivente, giunto quest’anno alla sua XXXIII edizione e che beneficia di visitatori provenienti da tutta la Puglia, si aggiunge, infatti, un ricco calendario di eventi che si concluderà con il  progetto regionale del Festival Internazionale dei Popoli. In occasione della tappa prevista proprio a Tricase sarà possibile vivere le emozioni di un Natale interculturale e trasmettere un segnale  di aggregazione e condivisione anche nelle diversità culturali e razziali.

Tricase vestirà i colori del Natale dal 16 dicembre sino al 6 gennaio 2013. Per il programma dettagliato degli eventi, è possibile consultare il sito del comune di Tricase www.comune.tricase.le.it

Tutti gli eventi in programma sono stati organizzati grazie ad una fattiva rete di collaborazioni e relazioni tra le associazioni e gli enti locali, che ha permesso di ridurre notevolmente i costi della rassegna a carico dell’amministrazione comunale.

Sarà possibile inoltre respirare un anticipo di aria natalizia tra le stradine di Sant’Eufemia, piccola frazione del comune di Tricase, nei giorni di sabato 15 e domenica 16 dicembre, rispettivamente dalle 17 alle 21 e dalle 9 alle 19.

A cura del Gruppo Giovani Oratorio della locale parrocchia, avrà luogo, infatti, la manifestazione Mercatini di Natale in Corte.

Per tutti i visitatori ci sarà una vasta offerta di oggetti dell’artigianato locale e la possibilità di degustare i prodotti tipici della zona. Per i più piccini, l’occasione di rivivere la magia del Natale con la straordinaria presenza di Babbo Natale, che a bordo della sua slitta dispenserà regali.

Posted in CulturaComments (0)

Tricase: Visioni e Orizzonti, personale di Antonio Riso

Dal 16 al 22 dicembre 2012 a Tricase presso le Scuderie di Palazzo Gallone avrà luogo la personale di pittura e grafica di Antonio Riso dal titolo Visioni e Orizzonti. L’inaugurazione è prevista domenica 16 dicembre 2012, alle 19: alla cerimonia, presentata da Eufemia Ecclesia, interverranno Antonio Coppola, sindaco di Tricase e Sergio Fracasso, assessore alla Cultura.

La manifestazione, che gode del patrocinio del Comune di Tricase, offre al pubblico una nuova occasione per ammirare l’opera eclettica ed eterogenea dell’ artista originario di Tricase, ma molto apprezzato anche fuori dai confini natii. Appassionato sin da giovanissimo di musica, poesia, pittura e arte in genere, Antonio Riso riesce a trasmettere nelle sue opere, con immediatezza e forte intensità, le inquietudini dell’animo umano.

Dopo il successo dei suoi due album (La Pace, l’Amore, l’Inferno, 2005, edito dalla Blond Records di Enrico Capuano e Con gli Occhi Chiusi, 2010, autoprodotto) e i riconoscimenti ottenuti alla prima Biennale Internazionale di Pittura nel vicino Castello Carlo V di Lecce nel 2010, l’artista ritorna a esporre le sue opere pittoriche.

Fortificato da un passato difficile e da una vita randagia, Antonio Riso è un testimone privilegiato delle contraddizioni dell’epoca moderna. Gentiluomo ribelle, come viene definito, viaggia contro le regole, in perenne lotta contro l’indifferenza, si perde nella contemplazione della natura, canta e dipinge l’amore assoluto per la vita.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 22 dicembre 2012 dalle 10 alle 12,30 e dalle 16 alle 20,30.

Posted in CulturaComments (0)

Tricase: La persona con sindrome di Down: la conosciamo veramente?

Giovedì 6 dicembre 2012 alle ore 16.00 a Tricase, presso le scuderie di Palazzo Gallone, avrà luogo la conferenza dal titolo “La persona con sindrome di Down: la conosciamo veramente?”, organizzata da Asfodelo – Associazione culturale aperta ad alunni, genitori, docenti e dirigenti.

Ai saluti di Caterina Scarascia, presidente dell’Associazione, seguirà l’intervento di Maria Teresa Calignano, coordinatrice della Sezione di Lecce dell’Aipd Onlus – Associazione Italiana Persone Down.

Sorta nello scorso gennaio a Tricase, l’associazione, attraverso l’approfondimento delle principali tematiche adolescenziali e giovanili e numerose attività di formazione, si propone di conseguire finalità educative, formative e di solidarietà sociale.

L’obiettivo è la costruzione di una comunità attiva, fondata sulla sinergia fattiva delle varie agenzie presenti sul territorio, nella consapevolezza che i problemi dell’infanzia, dell’adolescenza e del mondo giovanile in genere possano essere risolti solo nella prospettiva di una comune condivisione di “visioni” formative, centrate sul rispetto della dignità della persona.

Si tratta di una sfida difficile, certo, ma non impossibile. Così spiega Caterina Scarascia, consapevole delle difficoltà insite nel perseguire sì alti obiettivi:

“L’Associazione ha il nome di una pianta di origine mediterranea, dai bulbi resistenti, che riesce a rispuntare anche sui terreni aridi e bruciati. Ci tocca infatti germogliare in un contesto storico-sociale difficile e complesso, tentando di non essere soffocati dalle vampate di fuoco che provengono da chi vuole, in ogni modo, resistere ai cambiamenti e bendarsi gli occhi dinanzi alle tante emergenze della società odierna, sempre più miope e lontana dagli orizzonti di un’autentica crescita educativa dei più piccoli e dei giovani”.

Posted in CulturaComments (0)

Lucugnano: presentazione dell’ultimo lavoro di Raffaella Verdesca

A Lucugnano, frazione di Tricase, sabato 1 Dicembre 2012 alle ore 18 presso Palazzo Comi sarà presentato l’ultimo lavoro dell’autrice salentina Raffaella Verdesca “Volti di carta. Storie di donne del Salento che fu” (Ed. Albatros).

L’evento, a cura dell’Associazione Culturale Archès, è patrocinato dal Comune di Tricase e gode anche del contributo dell’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, in collaborazione con la Fondazione Terra d’Otranto e la Libera Università Popolare Sud Salento Unito.

Interverranno all’evento il sindaco di Tricase Antonio Coppola, il presidente dell’Associazione Archès di Lucugnano, Marco Cavalera e l’autrice del libro. Modererà la giornalista Giuliana Coppola.

Il progetto si inserisce all’interno del programma di attività culturali “La linea del tempo. Viaggio nella poesia e nella letteratura storica e archeologica del Salento, alla ricerca delle proprie radici” promosso dalla regione Puglia per il triennio 2010/2012.Il volume, infatti, si presenta come una raccolta di venti storie che hanno per protagoniste, come si evince dallo stesso titolo, altrettante donne salentine nel periodo a cavallo delle due guerre.

Con uno stile coinvolgente e accattivante, l’autrice tratteggia uno straordinario affresco della nostra terra nei primi decenni del secolo scorso e rievoca storie di gente umile, dedita al sacrificio e al lavoro duro dei campi in una terra aspra e poco generosa.

Nel corso della serata sarà presentata una selezione di brani tratti dal libro e letti dall’attrice Giustina De Iaco. Il lettore, trasportato attraverso le parole dell’autrice in un mondo che fu, riscopre così pagina dopo pagina l’autenticità di sentimenti e valori profondi, oggi in parte dimenticati, e l’importanza di quelle tradizioni più vere che costituiscono le radici della nostra salentinità.

L’evento, che sarà allietato anche da un intervento musicale, si concluderà con una degustazione di prodotti tipici salentini.

Posted in CulturaComments (0)

Tricase: Premio Giornalistico Il Volantino 2012 a Lino Patruno

Domenica 2 dicembre 2012 alle ore 16.00 a Tricase presso la Sala del Trono di Palazzo Gallone avrà luogo la 4^ edizione del “ Premio Giornalistico Il Volantino”.

L’evento, realizzato dall’ Associazione Amici del Volantino assieme a Minuto d’Arco, grazie alla preziosa collaborazione di UBI Banca Carime, gode del patrocinio del Comune di Tricase e della Provincia di Lecce.

 

Quest’anno il premio sarà consegnato a Lino Patruno, editorialista e scrittore, già direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno, da tempo attento alle tematiche e alle problematiche del nostro Sud. Il suo ultimo lavoro, “Ricomincio da Sud”, è una profonda riflessione sulla spinosa quanto mai aperta questione meridionale.

Proprio per questo, la manifestazione prevede un ricco dibattito “QuestioSud” sulle tematiche del nostro Mezzogiorno. A dialogare con Patruno saranno Adriana Poli Bortone e Francesco Boccia, due personaggi della politica  e dell’economia, entrambi esperti della questione meridionale. Adriana Poli Bortone, già ministro dell’Agricoltura, europarlamentare e più volte deputato alla Camera ed ora al Senato, si è dedicata negli ultimi anni ai temi del Mezzogiorno fondando un movimento politico denominato IoSud. Francesco Boccia, oltre ad essere deputato alla Camera e coordinatore delle Commissioni Economiche per il P.D., è professore di Discipline economiche presso l’Università Cattaneo di Castellanza.

A seguire, i saluti del sindaco di Tricase Antonio Coppola, del Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e del Direttore Generale della Banca Carime  Raffaele Avantaggiato.

Conduce l’evento il Direttore de Il Volantino Alessandro Distante.

 

Posted in CulturaComments (0)

Importanti scoperte archeologiche: cantiere della statale 16 a rischio?

Importanti ritrovamenti archeologici nel cantiere della statale 16. Nei giorni scorsi, infatti, nell’area di Palmariggi, sono stati rinvenuti frammenti di ceramiche e altri importanti reperti risalenti al Neolitico. L’area interessata dai ritrovamenti insiste sul cantiere della già discussa Otranto-Maglie, al centro dei lavori per l’ampliamento da due a quattro corsie.

L’area, di circa 800 metri e ricadente sul tracciato della superstrada, è situata in località Scarneo. A segnalare la presenza dei reperti nella zona, Christian Villani, che nella già sua tesi di laurea discussa presso l’Università del Salento nel 2004 aveva avanzato l’ipotesi dell’esistenza di un villaggio preistorico nell’area suindicata.

Come da  protocollo, la scoperta è stata segnalata alle autorità competenti e in primis alla Soprintendenza di Taranto, organo deputato ad esprimersi sui ritrovamenti e a sciogliere le riserve sul caso.

Nel frattempo, gli ambientalisti, seppure soddisfatti per le scoperte archeologiche, manifestano dubbi e perplessità e , nella persona di Oreste Caroppo, da sempre in prima linea sull’opportunità di costruire una sorta di strada parco a tutela delle testimonianze neolitiche, sottolineano i mancati studi archeologici, che sarebbero dovuti essere preliminari all’avvio dei lavori. Non si esclude pertanto che, se la risposta delle autorità competenti non dovesse risultare sollecita e tempestiva, gli ambientalisti possano adire per vie legali.

Intanto, l’Ufficio Tecnico del Comune di Palmariggi, che ha provveduto ad inviare alla Soprintendenza Archeologica, competente in materia, la nota con la quale comunicava l’avvenuto ritrovamento, resta in attesa dei provvedimenti che gli uffici ministeriali vorranno porre in essere. L’importante scoperta di Palmariggi si aggiunge ai preziosi ritrovamenti delle scorse settimane nell’area di Muro Leccese, dove sono state ritrovate tre tombe messapiche, al momento al vaglio della Soprintendenza ai Beni Culturali.

La scoperta, la cui portata potrebbe essere di notevole importanza ai fini storici, antropologici e archeologici, è avvenuta durante i lavori di scavo per la fognatura bianca previsti dal Comune. All’iniziale ritrovamento di mura messapiche e di una porta che guardava alla zona sud-est del paese, è seguita la scoperta delle tombe, corredate di resti di scheletri e piccoli vasi, tale da far supporre che si possa trattare di un’autentica necropoli di grande importanza storica.

Posted in AttualitàComments (0)

Uggiano La Chiesa: inaugurazione Parco Iqbal Masih

Il Comune di Uggiano La Chiesa, in collaborazione con l’Unicef e l’Istituto Comprensivo, ha celebrato ieri la Giornata dei Diritti dell’Infanzia, con l’inaugurazione di un parco intitolato a Iqbal Masih, il bambino pakistano ucciso dalla mafia per la sua ribellione e divenuto simbolo della lotta contro lo sfruttamento minorile.

Il parco, situato nella zona 167 del Comune, è frutto di un’importante opera di riqualificazione dell’area, con interventi relativi alla rete pluviale, all’illuminazione, al risparmio energetico, alla viabilità, all’ arredo urbano e all’arredo attrezzato, per un ammontare di 600mila euro a fronte di uno stanziamento di complessivi 1,3 milioni di euro.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte il Presidente Provinciale dell’Unicef Giovanna Perrella e l’assessore Regionale alla Qualità del Territorio Angela Barbanente. Significativo il contributo del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze dell’Istituto Comprensivo, che hanno ricordato il sacrificio umano del piccolo Iqbal Masih.

Il senso profondo dell’inaugurazione del parco in una giornata particolare come quella del 20 novembre nelle parole del sindaco di Uggiano La Chiesa, Salvatore Piconese:

“Per la prima volta siamo riusciti a intrecciare riqualificazione urbana e politiche dell’infanzia, dando così ai nostri bambini un nuovo parco giochi all’interno di un’area attrezzata, e modernizzazione grazie agli interventi previsti dal progetto Pirp. E’ senza dubbio un altro passo in avanti verso la costruzione della “Città amica dei Bambini” prevista nella Convenzione sui diritti dell’infanzia stipulata un anno fa tra il nostro Comune e l’Unicef.”

Posted in Senza categoriaComments (0)

Corigliano d’Otranto presenta Sophia nel Paese della Meraviglia

Dal 29 giugno, a partire dalle 20,30,  e per tutti i weekend dei mesi di luglio e agosto, appuntamento nel centro storico di Corigliano d’Otranto, dove una segnaletica emozionale guiderà il visitatore-viaggiatore in un percorso multisensoriale alla scoperta delle tracce lasciate dai grandi filosofi.

È questo lo spirito di Sophia nel Paese della Meraviglia, un teatro 3.0 all’aperto e interattivo, che permetterà ai visitatori di mettersi in gioco, diventando attori, registi e spettatori di se stessi.

L’idea di un parco filosofico, in cui tecnologia e filosofia si incontrano e dialogano all’interno di un percorso emozionale, rientra nella programmazione filosofica avviata già nello scorso autunno dal comune di Corigliano d’Otranto e fortemente sponsorizzata dal sindaco della città Ada Fiore, per avvicinare i cittadini, soprattutto i giovani, alla scoperta della filosofia.

Iniziato con una serie di incontri-conferenze con filosofi di fama internazionale (tra cui Oscar Brenifier, Serge Latouche e Michela Marzano), il progetto si è avvalso nello specifico della collaborazione con “Salento che pensa”, il laboratorio collettivo e permanente del pensiero curato da Graziella Lupo Pendinelli, consulente filosofico del Comune di Corigliano d’Otranto.

Il progetto ha coinvolto, nelle sue fasi di realizzazione, alcuni studenti dell’Its Mattei e altri del Liceo Capece di Maglie, creando un perfetto connubio tra le competenze tecnico-scientifiche dei primi e gli studi umanistico-filosofici dei secondi.

I ragazzi dell’Istituto Tecnico, sapientemente guidati da Antonio Lupo, hanno, infatti, creato i software sotto forma di piccole valigette attraverso cui è stato possibile “animare” le cinque installazioni (lungo le vie Pendino, Santi, Solferino, piazza San Luigi e Castello de’ Monti) che compongono Sophia nel Paese della Meraviglia. Gli studenti del Liceo Capece, invece, nei laboratori di pratica filosofica di Graziella Lupo, hanno condotto un’approfondita ricerca sui testi filosofici che accompagnano il viaggiatore nel suo percorso di conoscenza.

Posted in CulturaComments (0)

Tragedia sfiorata a Tricase: 14enne cade dal tetto

Tragedia sfiorata ieri mattina a Tricase intorno alle 13. Una 14enne è precipitata dal tetto di un garage dove si era rifugiata in stato confusionale. La ragazzina, originaria della provincia di Foggia e ospite di una casa famiglia di Tricase, già nota alle forze dell’ordine per aver in precedenza cercato di abbandonare la struttura, è ora ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase per le lesioni subite.

Ma le conseguenza dell’accaduto potevano essere decisamente peggiori, se non fosse stato per il tempestivo intervento dei carabinieri. I militari, giunti sul posto dopo una segnalazione alla Centrale Operativa della Compagnia di Tricase, hanno trovato sul tetto la ragazzina che minacciava propositi suicidi.

Un carabiniere, dopo aver richiesto l’intervento del personale sanitario, si è arrampicato sul tetto per tranquillizzare la 14enne.  e le ha proposto più volte e in tutti i modi di scendere servendosi di una scala, senza ottenere però l’effetto sperato. All’improvviso la ragazzina si è lanciata nel vuoto, il carabiniere l’ha prontamente afferrata, ma lei l’ha trascinato nella sua caduta. I due hanno letteralmente sfondato con il peso dei loro corpi una tettoia, che ne ha attutito la caduta e limitato i danni. Il militare e la ragazzina sono stati trasferiti nel vicino ospedale e sottoposti alle cure del caso. Il carabiniere, che ha riportato la frattura di tre costole, è stato dimesso in giornata; la ragazzina è stata ricoverata in Rianimazione.

Posted in CronacaComments (0)

L’ambasciatore Miltiadis Hiskakis in visita a Martano

L’associazione Pro Loco Martano, in collaborazione con Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), organizza per martedì 26 giugno alle ore 19,30 presso il palazzo ducale di Martano un incontro con Miltiadis Hiskakis.

Ambasciatore di Grecia presso la Santa Sede, già console generale di Napoli, Hiskakis si è distinto, nella sua lunga missione in Italia, per una costante eamichevole attenzione nei confronti della Grecìa Salentina, che nel corso degli ultimi anni ha visitato con vivo interesse e partecipe entusiasmo.

Di ritorno nel Salento, al termine di una prestigiosa carriera,  l’ambasciatore avrà dunque il piacere di porgere ancora una volta il suo saluto a quanti interverranno.

Posted in CulturaComments (0)

Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+