Tag Archive | "Andrea Bertolacci"

Lecce Palermo: pari e delusione


Finisce sull’uno a uno l’attesa partita tra Lecce e Palermo. Le sconfitte di Parma, Siena e Fiorentina –dirette concorrenti per la salvezza- avevano fatto sognare i tifosi giallorossi, convinti che una vittoria avrebbe fatto fare un bel balzo in avanti al Lecce. Così, però, non è stato. Eppure l’inizio del match non poteva essere migliore: al 4′ minuto Munoz stende Bertolacci. Tagliavento decreta il calcio di rigore che Di Michele realizza. La squadra salentina sembra volare e si procura altre due occasioni da gol, sempre con Bertolacci, il quale però le spreca malamente. I minuti dal 15′ al 17′ disegnano un volto completamente diverso alla gara: dapprima, infatti, un’uscita a vuoto di Benassi regala il colpo di testa vincente a Munoz, che pareggia. Subito dopo, Oddo si fa superare in corsa da Hernandez e non sa far meglio che stenderlo e così l’arbitro lo espelle. Uno a uno e Lecce in dieci. I circa 9mila spettatori presenti al Via del Mare sono increduli, tutto faceva presupporre a una giornata migliore. Cosmi è costretto a sostituire Bertolacci per rinforzare la difesa con Tomovic e la contemporanea assenza di Cuadrado rende il Lecce privo di elementi capaci di incunearsi nell’area avversaria per far male, a eccezione di Muriel. Il Palermo, naturalmente cerca di far sua la gara, ma non riesce a essere a sua volta incisivo. Verso la fine del tempo, per fortuna del Lecce, Bertolo cede alla provocazione di Del Vecchio e lo colpisce facendosi a sua volta espellere: si tornerà a giocare nella ripresa in dieci contro dieci.

La ripresa delle ostilità si apre con un errore di Miglionico, il quale con uno scellerato retropasaggio per poco non spalanca la via del gol al Palermo. Poi anche il Lecce gioca e al 22′ Di Michele lamenta un rigore non concesso. I due portieri Viviano e Benassi sono bravi infine a negare il gol agli attaccanti avversari e sul finale Esposito salva la propria porta su un contropiede dei siciliani. Finisce uno a uno e la sensazione è quella di una grande occasione sprecata per il Lecce. Probabilmente Cosmi questa volta avrebbe potuto rischiare qualcosa in più. Quanto all’arbitro Tagliavento va detto che le sue decisioni hanno lasciato più di qualche perplessità e sono apparse particolarmente penalizzanti per la squadra salentina.

Ora il Lecce deve andare a Novara e poi ospiterà il Cesena – due scontri diretti – e a seguire la Roma, in lotta per le posizioni di vertice, in casa: servono vittorie, altrimenti il sogno della salvezza svanirà definitivamente.

Deodato Giovanni Guida

Posted in Senza categoriaComments (0)

Cagliari-Lecce: una vittoria fondamentale


Un’altra bellissima vittoria avvicina il Lecce sempre di più alla salvezza. Dal Sant’Elia di Cagliari, infatti, i giallorossi di mister Cosmi tornano vittoriosi per due a uno e portano così a quattro turni la propria striscia di risultati positivi. Nel primo tempo gli isolani, schierati col solito 4.3.1.2, tengono bene il campo, mentre il Lecce si dispone guardingo in copertura: il 3.5.2 di Cosmi sembra fatto apposta per difendere e poi sfruttare le fulminee ripartenze di Cuadrado e Muriel. La partita scorre senza grandi sussulti e comunque Benassi è sempre attento sulle conclusioni dalla distanza dei rossoblu di casa. L’occasione più ghiotta capita però a di Michele su un ottimo assist di Muriel: la conclusione dell’esperto attaccante salentino si spegne di poco a lato. Poi è il turno di Ibarbo ad impensierire la difesa del Lecce con una travolgente azione sulla destra ma, sul capovolgimento di fronte, un perfetto lancio di capitan Giacomazzi per Muriel, trova quest’ultimo lestissimo a sbarazzarsi di Canini ed a trafiggere con un perfetto diagonale l’incolpevole Agazzi: è il minuto 44 e il primo tempo si conclude, quindi, col Lecce in vantaggio.
L’assenze di Cossu e Lazzari si rivelano pesantissime nell’economia del gioco cagliaritano e i giallorossi hanno saputo approfittarne.
Subito ad inizio ripresa, tuttavia, il Cagliari trova il pari grazie ad un generoso rigore assegnato dall’arbitro Rocchi per un veniale fallo di mano di Miglionico su cross di Pisano. Dal dischetto batte Larrivey e fa uno a uno.
Il Lecce non si scompone e, dopo aver rischiato di subire lo svantaggio su di una conclusione ravvicinata di Conti respinta da Tomovic, al 16′ trova il match-ball: in una mischia in area sarda Bertolacci è lesto a girare un sinistro vincente alle spalle del portiere di casa e così i giallorossi si portano sul 2 a 1. Il Cagliari cerca di reagire e al 20′ va vicino al pari con un colpo di testa di Larrivey ben parato dall’ottimo Benassi. Al 37′, invece, è ancora di Michele a sprecare una ghiotta occasione, ancora su assist dello stratosferico Muriel. Ma, ormai, è fatta: Rocchi indica la via degli spogliatoi e per il Lecce è festa grande. La squadra di Cosmi sta diventando una bella realtà del campionato ed a questo punto la si può davvero ritenere capace di qualsiasi impresa.

Deodato Giovanni Guida

Posted in Senza categoriaComments (0)

Casarano, è festa Nazionale


A Casarano va in scena forse la vittoria più significativa della Nazionale Under 21. Non perché arrivata contro i pari età dell’Ungheria, ancora fermi al palo nella classifica del gruppo 7, ma perché significa primo allungo sulla Turchia, battuta appena pochi giorni fa e ora a 12 punti, tre punti dietro i calciatori allenati da Ciro Ferrara. Con lo stadio strapieno, è stata dura per gli ospiti riuscire a strappare qualche punto agli azzurri, in forma smagliante e ormai quasi certi della qualificazione agli Europei 2013. I calciatori del belpaese si sono trovati a loro agio sullo stadio Capozza di Casarano, tenendo in mano il pallino del gioco. Il pressing ha portato all’1-0 dopo appena venti minuti, con Manolo Gabbiadini che ha realizzato una rete grazie al prezioso aiuto di Mattia Destro. Nella ripresa, il raddoppio di Alberto Paloschi, uno dei calciatori più promettenti del panorama italiano, per una pratica chiusa sul 2-0 senza troppi patemi. Al triplice fischio, i salentini presenti sugli spalti hanno potuto festeggiare la quinta vittoria su altrettante partite di girone, e il primo posto solitario. Una bella soddisfazione che il tecnico ed ex calciatore Ciro Ferrara ha dato ai pugliesi, come lui stesso aveva detto di voler fare nel corso di un’intervista. Anche il difensore Marco Davide Faraoni è rimasto colpito dal pubblico di Casarano, dando il tutto per tutto nella mezz’ora in cui è stato impegnato, quando ha sostituito Ragusa. Grande assente, almeno per i salentini, Andrea Bertolacci, in forza al Lecce e che a Istanbul aveva anche giocato qualche scampolo di partita. Questa volta invece è rimasto fermo in panchina, godendosi almeno il doppio spettacolo: gli azzurri in campo e il calore dei tifosi sugli spalti.

Una terra che porta bene al calcio, dunque, e già nel tacco d’Italia si spera nella prossima partita “dal vivo”.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)


Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+