Tag Archive | "Giuseppe Colafati"

A Poggiardo rassegna culturale “I caffè della cultura”


A Poggiardo, giovedì prossimo alle 18, verrà dato il via alla rassegna “I caffè della Cultura” promossa dalla biblioteca comunale – assessorato alla Cultura del comune di Poggiardo. Sono previsti undici incontri sino a giugno, presso il Palazzo della Cultura, con protagonisti provenienti da vari ambiti quali la politica, la poesia, la narrativa, l’università e il sociale. Incontri che affondano le proprie radici nei classici caffè letterari del 1700, luoghi dove ci si incontrava per discutere di argomenti vari, ascoltando musica e assaporando una bevanda. Si partirà proprio giovedì con una conferenza sul tema dei cambiamenti climatici tenuta dal geologo Paolo Sansò e dal metereologo Luigi Merico. L’incontro più atteso sarà quello del 27 marzo alle 10,30, presso il Teatro Illiria, con l’onorevole Fausto Bertinotti, presidente della Fondazione Camera dei Deputati, che presenterà il suo libro “Chi comanda qui.
Come e perché si è smarrito il ruolo della Costituzione”. L’altro incontro previsto sarà il 29 marzo, ore 18, con Tina Aventaggiato che presenterà il suo libro “Abigail è tornata”. Si proseguirà il 3 aprile alle ore 18, con il libro “Gli occhi di mia figlia” di Vittoria Coppola. Il 13 aprile alle ore 18, invece, ci sarà una conferenza dal titolo “Prima dei Messapi: al di là della porta del tempo” tenuta da Ninì Ciccarese, studioso di archeologia. Il 19 aprile, ore 18, il sociologo Angelo Donno presenterà “Il meridiano delle stelle”. Il 26 aprile, ore 18.30, sarà la volta del poeta, autore e regista teatrale Pierluigi Mele con la raccolta di poesie “Ho provato a non somigliarti”. Il 10 maggio, ore 18.30, Cosimo Dimastrogiovanni (Presidente Società Aperta) parlerà del libro “Gli anni della solidarietà nazionale”. Il 17 maggio, ore 18.30, Klodiana Cuka, presidente Integra Onlus ed esperta di Politiche Migratorie, Alizia Romanovic, preside della Facoltà di Lingue dell’Università del Salento, Marisa Forcina, delegata del Rettore per le Pari Opportunità dell’Università del Salento, svilupperanno il dibattito “Integrazione è donna”. Il 24 maggio, ore 18.30, Antonio Errico con “Stralune” incontrerà il pubblico. La rassegna si chiuderà il 3 giugno, alle ore 19.30, con l’incontro dal titolo Lo spirito poetico dei nostri tempi nei versi di “Poeti per caso”. Quest’ultimo incontro sarà dedicato al “comune senso del poetico” e verrà offerta l’occasione, a quanti lo vorranno, di condividere i propri componimenti; basterà inviare il proprio componimento all’indirizzo comunicazione@comune.poggiardo.le.it, entro e non oltre il 10 maggio 2012.
“Insieme all’assessore alla Cultura, Oronzo Borgia – afferma il Sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati – si è predisposta una rassegna ricca di appuntamenti e di contenuti, avendo attenzione alle tematiche relative ai giovani, alle donne e alla storia, in particolare a quella repubblicana.
Saranno personalità di primo piano quelle che si alterneranno negli undici incontri previsti e che, ne siamo certi, sapranno creare interessanti spunti di riflessione. L’obiettivo di iniziative culturali come questa, è del resto quello di favorire il confronto e di stimolare interesse, offrendo un’imperdibile opportunità di arricchimento e di crescita, soprattutto per i giovani”.
“Siamo convinti – dichiara l’assessore Borgia – che la cultura debba essere patrimonio di tutti e non questione meramente elitaria: la cultura, in tutte le sue espressioni, deve rappresentare una forza di sviluppo e crescita per la comunità. Questa rassegna, promossa dalla Biblioteca Comunale, mira a soddisfare la grande richiesta di cultura del territorio e ad affermare il ruolo fondamentale che la Biblioteca ha per la crescita culturale della comunità e delle nuove generazioni in particolare”.

Alessandro Conte

Posted in CulturaComments (0)

Ambito di Poggiardo, parte il sostegno alla genitorialità


È stata presentata oggi presso palazzo Adorno a Lecce la seconda edizione del progetto per il sostegno alla genitorialità dal titolo “ViviAmo la famiglia, AbitiAmo la scuola, IncontriAmo la comunità”. Il ruolo educativo nella società odierna si fa sempre più difficile, in un contesto in cui i genitori vedono sempre più ridotto lo spazio della loro azione educativa, a causa dell’attrattiva esercitata da vacui modelli culturali di riferimento proposti dai mass media e della graduale perdita di riconoscimento sociale del proprio ruolo. A fronte di questa complessa sfida, occorre fare fronte comune, rompendo l’isolamento delle famiglie e favorendo il confronto delle diverse esperienze attraverso percorsi condivisi tra istituzioni e attori sociali. A tale scopo, riproponendo lo schema della precedente edizione, nei prossimi giorni nei vari istituti comprensivi dell’Ambito di Poggiardo prenderà il via una serie di incontri itineranti tenuti da esperti e utili ad approfondire tematiche, anche nuove rispetto alla precedente edizione, particolarmente delicate per chi ha il difficile compito di educare. Tali incontri sono rivolti soprattutto ai genitori e ai docenti degli alunni ma può partecipare chiunque abbia interesse. “Nel quadro della concertazione inter-istituzionale, alla quale il Consorzio per i Servizi Social è da sempre particolarmente attento – spiega il presidente del Consorzio Giuseppe Colafati – insieme alle scuole, ai comuni, alla provincia e alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università del Salento, che ci ha onorati della collaborazione permanente, in continuità con la precedente edizione abbiamo riproposto questo progetto per il sostegno alla genitorialità pensandolo come un momento importante di incontro e confronto tra docenti e genitori chiamati, oggi più che mai, a un ruolo quotidiano e particolarmente delicato nell’educazione dei propri figli”. Il referente tecnico del progetto sarà Lina Agrosì.

Posted in AttualitàComments (0)

Sac – “Serre Salentine”, il sindaco di Minervino replica alle dichiarazioni del sindaco di Poggiardo


Dopo le dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Poggiardo, Giuseppe Colafati, a proposito della presentazione del progetto Sac “Serre Salentine” alla Bit di Milano in programma dal 16 al 19 febbraio, è arrivata la pronta risposta del sindaco di Minervino, Ettore Caroppo. “È con estremo dispiacere – afferma il sindaco Caroppo – che ho appreso solo dalla stampa dell’importante riconoscimento attribuito ai tecnici che hanno redatto il Sac “Serre Salentine”, che costituiscono il cuore pulsante delle attività messe in cantiere già diversi mesi prima che Colafati fosse eletto sindaco del comune di Poggiardo, ente capofila del progetto. Con le comunicazioni spedite per posta elettronica e i comunicati stampa inviati alle diverse testate giornalistiche, ancora una volta il sindaco di Poggiardo dimostra di non saper scindere il suo ruolo di sindaco di una comunità rispetto alla governance complessiva di un territorio che interessa più comuni e che ha individuato l’ente che ora egli guida quale capofila di un progetto specifico.
Non comprende infatti che rilasciare dichiarazioni in nome e per conto di altri enti locali richiede prudenza e consapevolezza di un ruolo di rappresentanza generale che può essere pregiudicato da dichiarazioni che possono andar bene solo se riguardano il proprio comune e non già un’aggregazione di comuni. Questi, infatti, per l’inerzia proprio del sindaco di Poggiardo, non hanno ancora definito la propria governance né gli assetti né le responsabilità per la conduzione del progetto complessivo”.
Il sindaco, inoltre, chiede chiarimenti circa il modello di sviluppo previsto nei rispettivi territori. “Qual è il nostro? – dice – Ritiene forse di avere una risposta senza che noialtri sindaci non ne sappiamo nulla? Francamente non comprendo i motivi di questi ritardi, forse perché si teme di non poter dettare tutte le condizioni di attività? Comprendo che ai fini elettorali del proprio comune questo modo di fare può essere appagante ma in termini di collaborazione tra enti locali è del tutto deleterio. Mi auguro che tale circostanza possa fungere da sprone al sindaco di Poggiardo, affinché si decida a convocare l’assemblea dei sindaci per dare seguito agli incontri interlocutori già avuti alcuni mesi fa, al fine di dare reale avvio alla gestione del Sac in ossequio anche a quello spirito di collaborazione richiamato nel comunicato stampa. Insieme agli altri sindaci siamo ancora in attesa di essere convocati per il Sac e da ancora più tempo aspettiamo che il sindaco Colafati mantenga gli impegni che aveva assunto, prima delle elezioni amministrative del comune di Poggiardo, riguardo agli assetti gestionali del Consorzio per la gestione del Piano di Zona. Quanto letto nel comunicato stampa dimostra ancora una volta che il sindaco di Poggiardo con il suo modo di fare anziché interessare e coinvolgere gli altri colleghi sindaci tende alla sola gestione di ciò che altri hanno costruito. Ritiene forse di poterne trarre antaggio da un semplice ruolo di comune capofila? Forse gli sfuggono le responsabilità proprie, riguardo all’importanza ci decisioni che devono essere assunte dall’assemblea dei sindaci che pure ha il diritto e il bisogno di essere rappresentata da un proprio presidente che, proprio per responsabilità dello stesso Colafati, ancora non è stato individuato.
Credo che sia giunto il momento che prenda atto che i sindaci dei comuni, che finora ha avuto l’onore di rappresentare, non sono suoi consiglieri comunali ma meritano più rispetto. Buon viaggio a Milano”.

Alessandro Conte

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Progetto Sac – “Serre Salentine” sarà presentato alla Bit di Milano


La Regione Puglia presenterà, alla prossima edizione della Borsa Internazionale del Turismo, “Serre Salentine”. Questo è il nome del progetto Sac (Sistema Ambientale e Culturale) con a capo il comune di Poggiardo e al quale aderiscono anche i comuni di Botrugno, Cursi, Maglie, Miggiano, Minervino di Lecce, Montesano Salentino, Nociglia, Ruffano, San Cassiano, Sanarica, Scorrano, Specchia, Spongano, Supersano, Surano. Oltre a questo progetto verranno presentati anche altri due progetti in ambito regionale, “Mari tra le Mura” e “Salento di Mare e di Pietra”. Ѐ un riconoscimento importante da parte della Regione, determinato dal valore strategico e dall’avanzato stato di progettazione del progetto Bandiera del Sac “Serre Salentine” che ne consente un’attivazione immediata. Nello specifico, i Sac sono enti sovracomunali istituiti dalla Regione Puglia con l’obiettivo di valorizzare le risorse naturali, culturali e turistiche pugliesi. Con i Sac, i comuni si uniscono formando un sistema per mettere a punto le strategie più idonee per la valorizzazione del territorio. La popolazione complessiva dei 16 comuni facenti parte del SAC “Serre Salentine” è di 75292 abitanti distribuiti su una superficie pari a 279,71 chilometri quadrati.
“Credo sia motivo di grande soddisfazione e orgoglio per tutto il partenariato del SAC “Serre Salentine”, dai sindaci dei sedici comuni ai tecnici e agli altri operatori coinvolti, rappresentare l’eccellenza dei sistemi culturali e ambientali della nostra regione in un contesto così prestigioso come la Bit di Milano – ha dichiarato il sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati – un risultato raggiunto grazie allo spirito di collaborazione e alle capacità di tutti. Il Sac Serre Salentine nasce dalla volontà di valorizzare i beni ambientali e le attività culturali del nostro territorio, partendo dall’idea che si ha bisogno di servizi per valorizzare quelli che sono i nostri beni, per migliorarne la gestione, ottimizzando le risorse, per aumentarne la fruibilità e farli diventare un reale volano di sviluppo. I Sac, sotto questo profilo, sono pertanto un’occasione formidabile da cogliere pienamente nell’interesse di un territorio che ha enormi potenzialità ancora inespresse.”

Alessandro Conte

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Poggiardo, mostra di pittura di Oronzo De Matteis


Il 19 ottobre, alle 19, presso la sala conferenze del Palazzo della Cultura di Poggiardo viene inaugurata la mostra di pittura del maestro Oronzo De Matteis, alla presenza del sindaco di Poggiardo, Giuseppe Colafati, e del professore Vito D’Armento. Il “grande poeta del mare” come è stato definito, esporrà le sue tele fino al 30 ottobre. Le opere dell’artista leccese, nativo di Martignano, scaturiscono dai suoi continui viaggi. Così facendo, l’autore osserva e assorbe le infinite sfumature dei vari mari del mondo. Nelle sue rappresentazioni possiamo anche ritrovare l’accostamento alla terra, ma quello che l’artista predilige è l’oceano. Perciò può essere definito come “il pittore degli oceani”. Tra i vari luoghi dove ha esposto le sue tele possiamo ricordare Toronto, Parigi, New York, Barcellona e Linz. Il mare è fonte d’ispirazione, ma viene visto dall’artista in un’ottica diversa dal comune. Infatti l’artista viene avvolto dalle onde come fosse una creatura che vive sui fondali marini. Guardando le sue rappresentazioni non si può non notare come le immagini prendano vita ed esprimano movimento, con quella forza dirompente del mare che travolge e conseguentemente fa restare impotenti. Nella sua carriera, dalla rappresentazione degli oceani non si è voluto mai allontanare. E questo è stato per lui come una missione da portare a termine. De Matteis può essere inserito nella scuola dei pittori gestuali americani come Wileen De Kooning, maestro dell’Action Painting (corrente artistica del 900) per la scelta e la produzione dei colori che auto produce, ricavandoli dalla terra. Chi vorrà essere avvolto dalle onde del mare potrà recarsi presso il palazzo della Cultura di Poggiardo.

Alessandro Conte

Posted in CulturaComments (0)

Poggiardo, al via dopo 23 anni i lavori per 14 alloggi Erp


Un lieto fine, anche se dopo 23 anni. È quello che vede protagonisti in questi giorni i 14 alloggi Erp di Via Pirandello a Poggiardo, per i quali finalmente si stanno aprendo i cantieri. Il progetto di ripristino e adeguamento, approvato negli scorsi mesi, e tra i pochi ad essere finanziati in provincia di Lecce, mira a rendere funzionali e agibili gli alloggi attraverso opere edili e impiantistiche interne, relative a ogni alloggio, ed esterne, riguardanti le facciate del fabbricato, le aree comuni e i giardini di pertinenza. Il costo dei lavori ammonta a 823.627,15 euro. “Non posso che esprimere soddisfazione”, commenta il sindaco Giuseppe Colafati, “per l’avvio dei lavori di completamento degli alloggi di via Pirandello. Un evento atteso da troppo tempo, e di estrema importanza in un quadro complessivo di emergenza abitativa, con una elevata richiesta soprattutto di giovani coppie e di nuclei familiari in difficoltà. Un risultato, mi preme dirlo, frutto della fattiva collaborazione tra pubbliche amministrazioni. Occupandomi da anni di politiche sociali, sia da assessore comunale che da presidente del Consorzio per i Servizi Sociali, so bene quanto sia complessa e problematica la situazione, e spero quindi che il recupero di questi alloggi consenta di soddisfare almeno in parte le tante richieste di case. Tale recupero sarà inoltre importante sotto il profilo della riqualificazione urbana giacché cambierà il volto a un’area della nostra città divenuta dopo tanti anni di abbandono particolarmente degradata”.

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Disabili, un progetto per la mobilità a Poggiardo


Un mezzo di locomozione destinato al trasporto di disabili a Poggiardo. È questo il progetto, con il relativo automezzo, che sarà presentato e consegnato alla città da parte della ditta preposta, la Mgg, specializzata appunto in questo tipo di servizi. Sabato 6 agosto, infatti la Mgg consegnerà ufficialmente al Consorzio per i servizi sociali dell’Ambito di Poggiardo un Peugeot Boxer appositamente attrezzato per il trasporto di persone diversamente abili. La cerimonia di consegna avverrà in piazza Umberto I alle 20,30. Attraverso il progetto “Mobilità Garantita Gratuitamente”, e al contributo di amministratori e imprenditori dei quindici comuni dell’Ambito che hanno creduto in questa forma di solidarietà, il Consorzio ha ottenuto in uso gratuito un veicolo attrezzato per diversamente abili che i Servizi sociali potranno utilizzare per il trasporto di persone svantaggiate, garantendo così uno sviluppo dei servizi territoriali a costo zero. Il veicolo è stato infatti finanziato grazie agli spazi pubblicitari che sono stati affittati dalle aziende locali e che saranno esposti sulla carrozzeria. “Siamo orgogliosi di essere stati promotori di un’iniziativa dall’alto valore sociale che ha messo in rete istituzioni e realtà produttive locali – afferma il presidente del consorzio per i Servizi Sociali dell’Ambito e primo cittadino di Poggiardo, Giuseppe Colafati – alle quali va il mio più sentito ringraziamento per aver voluto associare la loro azienda a una concreta azione di solidarietà. Ora avremo un automezzo adatto al trasporto di otto diversamente abili, e questo è motivo di grande soddisfazione perché ci permette di andare sempre più incontro alle esigenze delle persone bisognose”.

Posted in AttualitàComments (0)

Consorzio per i servizi sociali, Colafati presidente bis. Nuovo sostegno ai bisognosi


Dopo la vittoria alle elezioni comunali, il sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati fa il bis. L’assemblea dei sindaci dell’Ambito di zona di Poggiardo, riunita presso l’aula consiliare del Comune di Spongano, lo ha infatti riconfermato all’unanimità per il prossimo triennio quale presidente del consiglio di amministrazione del Consorzio per i servizi sociali. Il neosindaco di Poggiardo è alla guida dell’ente dal novembre 2007, quindi si tratta di una importante riconferma. Colafati ha espresso la propria gratitudine ai colleghi sindaci dei quindici comuni interessati: “Voglio dire grazie a tutti gli amministratori che in questi anni hanno operato insieme a me per un effettivo miglioramento delle condizioni di vita di quei cittadini che si trovano in situazioni svantaggiate, nei confronti dei quali abbiamo il dovere di profondere il massimo impegno per favorire la realizzazione di una rete di servizi sempre più efficiente e in grado di garantire loro la più ampia solidarietà”. L’assemblea è stata ricca di punti importanti che sono stati approvati, come la rendicontazione finanziaria del primo anno del triennio 2010-12 e la relazione sociale per lo stesso periodo, strumento introdotto di recente per favorire una valutazione e un controllo periodico della programmazione svolta. È stata anche pubblicata la graduatoria definitiva relativa all’assegno di cura – annualità 2010: sono stati resi noti i 33 beneficiari di questa importante misura di sostegno a favore di persone anziane, disabili e minori in condizioni di non autosufficienza grave, assistiti a domicilio o ricoverati presso strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie residenziali, per le quali possa valutarsi un percorso di cura nel proprio contesto familiare. Infine, con la sottoscrizione del disciplinare regolante i rapporti tra Regione Puglia e Ambito di Poggiardo, avvenuta presso l’assessorato al Welfare – Servizio Programmazione sociale della Regione – è stato ufficialmente concesso il finanziamento di 1.950.000 euro per la realizzazione di due infrastrutture sociali nel territorio: si tratta della Rssa (Residenza Socio-Sanitaria Assistenziale) di San Cassiano, che erogherà prevalentemente servizi socio-assistenziali a persone anziane di età superiore ai 64 anni affette da demenze senili, e della comunità socio riabilitativa “Dopo di noi” di Castro, di proprietà di Ipab di Ortelle, che sarà, invece, una struttura socio-assistenziale a carattere comunitario destinata a soggetti maggiorenni in situazione di handicap fisico, intellettivo e sensoriale e privi del sostegno familiare.

Fabio Tarantino

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Poggiardo, il Consiglio comunale dice sì alla “rigenerazione urbana”


Il Consiglio comunale di Poggiardo vota, nell’ordine, l’uscita dall’unione dei Comuni “Terre d’Oriente”; il progetto di rigenerazione urbana e l’annullamento della commissione edilizia. Così, la neo amministrazione Colafati inaugura il mandato.

Unanime il voto sulla richiesta di abbandonare l’Unione dei Comuni a favore di una compagine che sia più omogenea con quello che il territorio di Poggiardo rappresenta. “Avremmo vissuto di luce riflessa di Otranto”, ha commentato, concorde, il consigliere di minoranza Donato Rausa.

Approvato all’unanimità anche il progetto di rigenerazione urbana, presentato insieme ai Comuni di Castro, Minervino, Santa Cesarea, per la riqualificazione dei centri storici di Poggiardo e Vaste e degli ambiti dismessi e periferici della 167 e della zona Pip. Malgrado alcune critiche sullo scarso coinvolgimento nell’elaborazione del piano, la minoranza ha sostenuto il progetto, che permetterà di creare una maggiore affinità tra gli agglomerati coinvolti.

Il consiglio ha deciso, infine, di sopprimere la commissione edilizia, che ritarda l’esito di molteplici pratiche. “Questa decisione – ha commentato il consigliere Cirino Maggio – consentirà un’economia di tempi a beneficio dei cittadini”. Su questo punto la minoranza si è astenuta, dopo aver mosso perplessità sull’efficacia della decisione e sulla necessità di ricorrere a ulteriori pareri legali.

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Poggiardo, il nuovo sindaco nomina l’esecutivo comunale: 4 assessori, 2 consiglieri delegati


Il neo-eletto sindaco di Poggiardo, Giuseppe Colafati, nominato i quattro assessori (non più sei in virtù della riduzione imposta dalla L 42/2010) che lo affiancheranno per i prossimi cinque anni alla guida del paese. Così composta dunque la giunta comunale: Giacomo Rocco Carluccio, vicesindaco con delega a BILANCIO, TRIBUTI, ATTIVITÀ PRODUTTIVE; Oronzo Amedeo Secondo Borgia, delega a CULTURA, BENI CULTURALI, TURISMO, SPORT, SANITÀ E IGIENE, VOLONTARIATO E ASSOCIAZIONISMO; Alessandro De Santis, delega ad AMBIENTE, PROTEZIONE CIVILE, COMMERCIO, MERCATI , CONTENZIOSO; Giuseppe Giovanni Orsi, delega a PERSONALE, PUBBLICA ISTRUZIONE, POLITICHE GIOVANILI. Contestualmente il sindaco ha affidato la delega ai servizi di ARREDO URBANO E VIABILITÀ al consigliere Cirino Maggio, delegato anche a far parte della giunta dell’Unione dei Comuni “Terre d’Oriente”, mentre al consigliere Tiziana Micello Colafati ha affidato la delega ai servizi POLITICHE SOCIALI E PARI OPPORTUNITÀ.

Jenny De Cicco

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Elezioni a Poggiardo e Cannole


Fervono in queste ore gli spogli per i consigli comunali di 21 comuni salentini. Noi parleremo dei nostri comuni di riferimento al voto, ossia Cannole, dove l’uscente sindaco Adriana Petrachi si è scontrata in questi due giorni contro Lucio Caggiano, e Poggiardo, dove il primo cittadino sarà completamente rinnovato dallo scontro tra il favorito Giuseppe Colafati, che si è presentato contro Damiano Longo e Donato Rausa. Poggiardo, infatti, dopo un alternarsi durato decenni tra Silvio Astore e Aurelio Gianfreda potrebbe giungere a delle novità eclatanti, benché questi due politici siano stati molto amati nella loro cittadini. Vi forniremo così il dettaglio del voto in tempo reale, finché le sezioni vengono scrutinate. Si tratta ovviamente di dati ufficiosi, quelli ufficiali saranno forniti nei prossimi giorni dal Ministero per l’Interno dopo la verifica del voto. Un pensiero a tutti i ragazzi impegnati con lo scrutinio: un grande in bocca al lupo, il lavoro è certamente tanto e ci si augura sarà regolare e professionale come sempre.

Poggiardo

dati definitivi

Lista UNITI PER CRESCERE

967
Candidato Sindaco Candidati consiglieri
Longo Damiano Cosimo 

Astore Silvio Maria
Calabrese Massimo
Colluto Salvatore
Corvaglia Francesco
Corvaglia Ruggero
De Benedetto Anna Rita
Gravante Massimo
Merico Gaetano
Pede Luigi Paolo Pietro
Quaranta Carlo
Rizzo Luca
Solda Celenia Anna

Lista LE ALI ALLA CITTÀ

1544
Candidato Sindaco Candidati consiglieri
Rausa Donato Lucio 

Gianfreda Aurelio Antonio
Bono Arturo
Carluccio Anna Concettina
Carluccio Giuseppe
Cianci Giuseppe
Ciriolo Antonio
Corvaglia Antonio Fernando
Merico Damiano
Merico Pasquale
Ruggeri Antonio
Tarantino Donato
Zappatore Antonio Luigi

Lista LIBERTÀ E IMPEGNO

1726
Candidato Sindaco Candidati consiglieri
Colafati Giuseppe Luciano 

Afrune Salvatore
Bolognino Alfio
Borgia Oronzo Secondo Amedeo
Carluccio Giacomo Rocco
Corvaglia Paolo
Delle Side Vittorio Maurizio
De Santis Alessandro (detto Sandro)
De Santis Antonio (detto Tonino)
Iasella Paola
Maggio Cirino
Micello Tiziana
Orsi Giuseppe Giovanni

Poggiardo, Giuseppe Colafati straccia gli avversari ed è il nuovo sindaco

“Questa è una vittoria del paese. Siamo emozionati, perché siamo partiti svantaggiati e nessuno ci dava credito. Ma abbiamo fatto una campagna elettorale meravigliosa, dove si avvertiva il calore della gente: i nostri sono stati i comizi più partecipati. E dopo 21 anni di Astore e Gianfreda, finalmente un vero rinnovamento! Voglia di aria fresca, a Poggiardo: la nostra è una squadra giovane, ricca di professionalità, la gente lo ha avvertito”.

Queste le prime parole del neosindaco di Poggiardo, Giuseppe Colafati, dopo la sua vittoria a sorpresa.

Partito per la campagna elettorale come outsider e come scheggia impazzita della giunta del sindaco sconfitto, Silvio Astore, che nell’ultimo Consiglio, a sostegno della propria lista e del proprio candidato, Damiano Longo, si era dichiarato certo della vittoria. Memorabile il suo “vinceremo noi, convincetevi”: gridato più a se stesso che alla piazza, viene da pensare ora.

Così, da stasera, Poggiardo ha come nuovo sindaco il farmacista Giuseppe Colafati, volto seminuovo della politica dell’entroterra idruntino. Convincetevi, ha vinto lui, e non di poco: perché con 1726 voti ha stracciato gli avversari Cosimo Damiano Longo (967 voti) e Donato Rausa (1544).

Cannole

Dati definitivi

Lista CANNOLE VERSO UN FUTURO DI LIBERTÀ E PROGRESSO

638
Candidato Sindaco Candidati consiglieri

Caggiano Lucio

Antonio Costantini
Giorgio Mario Stefano Serrone
Fabio Stomaci
Giuseppe Nuzzo
Fernando De Lumè
Antonio Vero
Dario Sergio
Alessandra Sanapo
Adamo De Giuseppe

Lista PARTECIPAZIONE E PROGRESSO PER CANNOLE

698
Candidato Sindaco Candidati consiglieri

Petrachi Adriana Benedetta

Antonio Brunetta
Fabrizio Cananiello
Donato Frisulli
Leonardo Giannuzzi
Anna Rita Guglielmo
Laura Papadia
Maria Santa Papadia
Leandro Rubichi
Mauro Stomaci

Cannole riconferma Adriana Petrachi

È una vittoria a metà quella di Adriana Petrachi, confermata alla guida della giunta comunale di Cannole. È stata una partita sofferta la sua, giocata sul filo del rasoio, dato che ha distanziato il suo avversario Lucio Caggiano per una manciata di voti, 698 a 638. Non si è trattata di una competizione per nulla scontata quindi, anche per il prestigio che Caggiano, a quanto pare, riveste per la comunità cannolese. Ora Caggiano guiderà l’opposizione, un’opposizione, che se si fosse in un comune più grande, il cui voto fosse espresso dal sistema proporzionale, sarebbe maggiormente nutrita. La lista di Petrachi, invece, con il maggioritario, beneficerà di un’entrata in toto (o quasi), nel consiglio comunale, dopo la scelta degli assessori, se questi saranno individuati tutti all’interno della lista, non attraverso assessorati esterni. In ogni caso, Cannole, nonostante la scelta serrata, ha deciso ugualmente di premiare Petrachi, che eserciterà il secondo mandato. La vittoria di Petrachi con questo scarto risicato può essere stata determinata anche dal fatto che il paese è molto piccolo e quindi le preferenze da dividersi sono solo poco più che ottocento e in una comunità in cui tutti si conoscono, la scelta appare ardua. Ad Adriana Petrachi toccheranno così altri cinque anni di governo comunale, in cui continuerà il lavoro svolto finora.

“È stata una vittoria sofferta. Avevamo intuito che ce l’avremmo fatta, ma ce la siamo giocata fino alla fine. Sono stata riconfermata, anche se certamente la recente votazione sul Pug ci ha danneggiati. Ma adesso andremo avanti con i lavori già iniziati e si procederà alla cantierizzazione nella città. E sono felicissima di poter portare a termine i progetti di crescita che abbiamo per Cannole”.

Queste le prime parole del sindaco Adriana Benedetta Petrachi, appena riconfermata alla guida del Comune di Cannole, dove su 1658 aventi diritto al voto hanno espresso la preferenza in 1358. Solo 10 schede bianche e 12 nulle, a dimostrazione del fatto che queste elezioni, nella città delle lumache, sono state molto sentite: una lotta non solo tra liste civiche, ma anche tra due diversi modi di intendere la città e di fare politica.

Questa dunque la composizione della nuova maggioranza (voti 698 ): sindaco Adriana Benedetta Petrachi ; consiglieri: Fabrizio Cananiello, Leandro Rubichi, Maria Santa Papadia “Santina”, Anna Rita Guglielmo, Laura Papadia, Donato Frisulli. Opposizione(voti 638) : Lucio Cariddi, Antonio Costantini, Concetta Nuzzo.

Angela Leucci e Jenny De Cicco

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)


Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+