Tag Archive | "Ilaria Barbaro"

Settima vittoria consecutiva, perentorio 3-0 sul Casoli


Uno dei punti di forza di questa Betitaly Volley Maglie è la capacità di chiudere pratiche facili con facilità, senza cioè complicarsi la vita contro team sulla carta inferiori. Si è visto nell’ultimo turno di B2, quando nel Salento è venuta la rappresentativa abruzzese del Casoli.

La CSA Group Pallavolo Casoli, con soli 6 punti e invischiato nella lotta per non retrocedere, era venuta a giocarsi tutte le sue possibilità senza timore e soprattutto senza avere nulla da perdere. Invece le ragazze di mister Tonino Solombrino hanno saputo rintuzzare gli attacchi delle ospiti, anche se qualche rischio l’avevano corso nel primo set, dove Daniela Stabile e compagne perdevano 24-21, prima del “provvidenziale” infortunio a Fiore, la palleggiatrice abruzzese. Alessandra Labate e le altre hanno saputo rialzarsi prima di perdere il set, portandolo a casa non senza difficoltà.

Da lì tutto è andato in discesa, con il Palabetitaly, sempre pieno di tifosi magliesi, che ha confermato uno strano ma piacevole primato: in 4 partite interne di questa stagione, nessun set è stato vinto dalle avversarie di turno, e i 12 set vinti sono lì a confermare la bontà del lavoro del sodalizio magliese, con Gigi Macagnano in grado di creare un gruppo forse ancora più forte di quello della scorsa stagione.

Sta tornando sempre più in forma Ilaria Barbaro, talentuosa giocatrice ferma ai box per un infortunio da tempo, ma che contro il Casoli è rientrata e ha mostrato parte del suo repertorio, in attesa di migliorare e togliersi la ruggine di dosso. Quale migliore occasione di sabato prossimo, con una trasferta proibitiva ma che mostrerà cosa si può aspettare la Betitaly dal campionato di B2: il Maglie, primo a 20 punti in coabitazione con il Corato, andrà a Pescara contro la seconda, a quota 17 punti, in un campo sul quale il gruppo di casa ha sempre vinto. Una sfida da dentro o fuori, che il Maglie affronta con il morale alle stelle.

Posted in SportComments (0)

Betitaly Volley Maglie, al Palabetitaly settima vittoria consecutiva


Il Palabetitaly si sta trasformando, giornata dopo giornata, un vero e proprio fortino per la Betitaly Volley Maglie, che si impone 3-0 contro i campani dell’Acca Volley Montella. Le salentine colgono il settimo successo consecutivo, con l’ultimo stop interno datato ormai novembre 2011. Da inizio 2012 poi, ben cinque partite, nessuna compagine ospite riesce a strappare nemmeno un set al Maglie. Peccato per l’andamento discontinuo in trasferta, altrimenti il team del presidente Gigi Macagnano avrebbe le carte in regola per lottare per la prima posizione, fermamente nelle mani della schiacciasassi Gricignano. Il primo set del match contro il Montella, in realtà, stava per risolversi a favore delle ospiti, brave a crederci fino in fondo. Le campane sono giunte fino al 23-16, quando mister Tonino Solombrino sceglie il cambio giusto: fuori Maria Hechavarria, che pur giocando senza risparmiarsi, è incappata in una giornata tra luci e ombre, e dentro Neire Scupola. L’apporto dell’atleta ha portato al 27-25, con il primo set al cardiopalmo. Le ospiti nel secondo set, quello che poi è risultato essere decisivo, non hanno avuto la forza di reagire per acciuffare il momentaneo pareggio: il 25-13 che ha portato al 2-0 ha fatto esultare non solo il pubblico sugli spalti, ma anche il team magliese. Il terzo parziale, di conseguenza, è stato giocato per portare a casa il 3-0 senza patemi: il 25-20 attesta che comunque le ospiti c’erano e che potranno togliersi belle soddisfazioni nel resto del campionato. Per la Betitaly discorso invariato in chiave playoff, con le prime della classe che continuano a correre. A quattro giornate dal termine, ancora tutto in gioco, ma la società e i tifosi credono a questo traguardo, che a inizio campionato di B2, da neopromossa, sembrava pura fantascienza. Dopo la pausa pasquale si andrà a Salerno: una convincente vittoria potrebbe essere, a questo punto, decisiva.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)

Il fattore Palabetitaly decisivo per il volley magliese


Le ragazze magliesi avevano bisogno di un pronto riscatto dopo la sconfitta di sette giorni fa, e così è stato. A fare le spese della furia del gruppo di mister Tonino Solombrino è stato l’Isernia, con la compagine ospite ferma al palo quanto a set strappati alle avversarie. Finisce 3-0, un crescendo per le padrone di casa (25-22, 25-21 e 25-16) che legittimano il terzo posto, nonostante le vittorie delle dirette inseguitrici, in attesa del prossimo incontro, possibile svolta della stagione. A inizio primo set la squadra del presidente Gigi Macagnano ha anche dovuto fare i conti con un infortunio che ha rischiato di tagliare le gambe alle salentine, quello occorso a Ilaria Barbaro, ma le compagne hanno continuato a giocare come prima e le avversarie hanno dovuto mollare pian piano, come risulta emblematicamente dai parziali. Ma restando ai numeri, non freddi ma ricchi di informazioni, si evincono alcuni dati interessantissimi: il Palabetitaly si dimostra ancora una volta l’arma in più del Maglie, grazie anche alla spinta e al calore dei tifosi. Salgono a quota 6 le vittorie interne consecutive, le ultime 4 poi sempre 3-0. Da inizio 2012 nessuna avversaria è riuscita a strappare un set al Betitaly in casa, ed è da novembre scorso che il Maglie è in serie interna positiva. L’ultima sconfitta, il che ci riporta al presente, è del 26 novembre, quando l’Elencosi Livi Potenza passò 3-2 al tie break. Dopo più di tre mesi, i potentini sono secondi mentre il Maglie terzo, e il prossimo turno di campionato vede le salentine far visita proprio al Potenza. La sconfitta dell’andata grida vendetta, e con il piglio giusto il Maglie può far suoi almeno due punti. In uno scontro diretto, sarebbe già un grossissimo passo avanti, che probabilmente porterebbe definitivamente la Betitaly nei playoff.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)

La Betitaly Volley Maglie rafforza le speranze playoff


La vittoria contro il Bcc San Gabriele Vasto non è mai stata realmente in discussione, a partire dal primo set, chiuso 25-9 per le salentine. Non lo è mai stato perché ormai il gruppo magliese crede nelle proprie potenzialità e tutte le ragazze, da Titti Romano, ad Alessandra Labate alle altre, sanno di avere grosse potenzialità. Al Palabetitaly di Maglie, così, si è svolta una giornata di festa per i tifosi, che hanno visto nel secondo e terzo set (25-14 e 25-19) concretizzarsi l’ennesima vittoria. Ottime le prestazioni di Daniela Stabile e Ilaria Barbaro, anche se forse la showstealer è stata Anna Paola Greco. Ottimi segnali quindi per il tecnico Tonino Solombrino, anche se dalla prossima settimana probabilmente si dovrà sudare di più per i tre punti. Si avvicina infatti il termine della regular season e se da un lato il Maglie rafforza sempre più le speranze di approdare ai playoff per giocarsi il passaggio dalla B2 alla B1, dall’altro anche le avversarie lotteranno con il coltello tra i denti, alcune all’ultima possibilità per salvarsi o per agganciare il treno promozione. Il prossimo turno prevede una di queste partite per la Betitaly: si andrà a Caserta, in casa del Volalto, quattro punti dietro, e che con una sconfitta come quella dell’andata in Puglia, 3-0, perderebbe probabilmente i playoff. Facile dunque aspettarsi un impegno proibitivo per le ragazze del presidente Gigi Macagnano, che dal canto loro avranno la consapevolezza di scacciare un altro pericolo in vista del finale di campionato: tre punti in cascina li porterebbero a sette dalle campane, una enorme iniezione di fiducia per il resto della stagione. I tifosi salentini, che sicuramente accoreranno in massa anche lì, si affidano invece alla cabala: tranne una sola occasione, le compagini campane hanno sempre fatto “beneficenza” al Maglie.

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)

La Betitaly Volley Maglie non si ferma più


Al Palabetitaly va in scena l’ennesima vittoria di quest’annata per la Betitaly Volley Maglie, a punteggio pieno in casa da quando i tifosi possono assiepare gli spalti casalinghi. Il 3-1 con cui è stato battuto l’Orakom Virtus Fari Salerno è stato comunque frutto di un match tiratissimo e che in molti momenti ha fatto temere alle atlete di mister Tonino Solombrino di perdere almeno un punto. Ma la spinta dei tifosi si è fatta sentire nei momenti di difficoltà e il Maglie ha fatto valere la differenza di posizione in classifica anche sul campo. I primi due set sembravano mostrare un solo vincitore, con i padroni di casa sul 2-0 grazie alle giocate di Ilaria Barbaro e Mara Di Martile che hanno fruttato i parziali 25-17 e 25-19, ma probabilmente proprio questo uno-due ha favorito un calo di concentrazione del Maglie, con la vittoria a un passo, e le ospiti sono state brave ad approfittarne. Il Salerno ha costruito la vittoria del terzo set punto a punto, fino a dilagare nel finale: il 25-17 riapriva non solo la contesa, ma faceva tremare le gambe delle padroni di casa.

I giusti cambi del tecnico Solombrino, uniti al calore dei tifosi, riportava però le cose sui giusti binari nel corso del quarto set: la reazione veemente delle salentine, a partire da Titti Romano e Daniela Stabile, lasciava alle corde il Fari Salerno, con un 25-15 finale che porta a tre le vittorie consecutive. Adesso di fronte al Volley Maglie il riposo natalizio, che capita proprio nel momento migliore di forma. Per non perderlo, la squadra del presidente Gigi Macagnano ha già pronto un triangolare, il 29 dicembre, per tenere alta la tensione: oltre al Maglie (B2) ci sarà il Collepasso (C) e il San Pietro Vernotico (B1). Proprio il presidente Macagnano, nell’augurare buon Natale ai tifosi, fa il punto della situazione: “Chiudiamo il 2011 da protagonisti assoluti, con la vittoria della Coppa Puglia, la vittoria del campionato di C e questo ottimo avvio di B2. Speriamo di poter cominciare il 2012 con ancora maggiore determinazione e consapevolezza delle nostre forze.”

PAOLO MERENDA

Posted in Senza categoriaComments (0)


Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+