Tag Archive | "Vittoria Coppola"

È in libreria Immagina la Gioia di Vittoria Coppola


È da pochi giorni in libreria Immagina la Gioia, il nuovo romanzo di Vittoria Coppola, edito da Lupo Editore. Questo secondo lavoro –  il primo, Gli Occhi di Mia Figlia (sempre per Lupo), ha vinto il sondaggio della rubrica Tg1 Billy come miglior romanzo 2012 – rappresenta una conferma per la giovane autrice salentina.

La storia, che si apre in un ventaglio di emozioni man mano che scorrono le pagine, è incentrata sulla figura di Eva, giovane e inquieta donna dalla personalità curiosa quanto riservata, amante della vita eppure in conflitto con essa. Attorno alla protagonista altri personaggi importanti faranno poi la loro comparsa: dal fratello Pietro, con il quale Eva ha un rapporto in cui trova spazio la gelosia, a nonna Annina, che cerca di trovare le parole giuste per interagire con lei e la consiglia, a nonno Manfredi, una figura quasi mitologica, legata a certi amori che si pensano indissolubili.

All’apparenza Eva è una ragazza come tante altre, ma dentro di sé ha un mondo immenso e a tratti travagliato, che forse cerca di tenere celato con un abbigliamento variopinto e sgargiante, un po’ come quando si tende a dissimulare la timidezza con la loquacità, esternando il contrario di ciò che il proprio essere conserva all’interno. Suo fratello Pietro, invece, è solare e intraprendente, amante del calcio e realizzato in amore, tanto che ci potrebbe chiedere se non sia questa differenza caratteriale a far ingelosire Eva e a farla vivere come sull’orlo di un’eterna competizione.

Fin qui tutto normale –  o quasi – ma all’improvviso, accade qualcosa che sconvolgerà gli equilibri personali così faticosamente tenuti assieme, perché si possa realizzare quanto appena suggerito in seconda di copertina: una vicenda di unione autentica, fatta di parole non dette e verità dolorose che fanno crescere.

Il  nuovo lavoro della Coppola, in contintuità tematica con il romanzo d’esordio, segna un altro passo fondamentale nel percorso letterario dell’autrice, che così commenta questa tappa del suo cammino:

L’uscita di Immagina la Gioia è per me un momento importante e forte dal punto di vista emozionale. Dietro al romanzo c’è un lavoro costante, giornaliero, che si è tradotto in pagine che parlano di donne forti e famiglia, condite da sapori unici provenienti dalla terra. Mi auguro che il lettore possa sentirsi accompagnato tra le mura di quella casa e deliziato da quei profumi, che tanto mi hanno sorpreso durante la stesura del romanzo.

Posted in CulturaComments (0)

Il Presidio del libro di Massafra ospita Vittoria Coppola


Venerdì 29 giugno, il Presidio del libro di Massafra ospiterà Vittoria Coppola, giovane autrice del fortunato romanzo d’esordio Gli occhi di mia figlia, edito da
Lupo Editore (in seguito editato anche da EdizioniANordest), vincitore de titolo di migliore romanzo dell’anno 2011, conferito da Billy, il vizio di leggere, rubrica
letteraria del Tg1 Rai.

L’evento, organizzato in occasione del decennale dei Presidi del libro in collaborazione con la biblioteca comunale di Massafra, la Regione Puglia,
l’Università Popolare delle Gravine Ioniche, l’associazione culturale MassafrArte e il Leo Club Massafra-Mottola Le Cripte, avrà inizio alle 18.30 presso la sede del Presidio.

L’incontro sarà un’occasione per rivisitare la trama e i personaggi di questo romanzo, rivelatosi un fenomeno della piccola editoria impensabile alla vigilia
del concorso. Un successo che, battendo nomi importanti e giganti dell’editoria, ha catapultato la Coppola verso una ribalta nazionale, ponendola all’attenzione di prestigiosi salotti letterari.

Dichiara la scrittrice:

“Sono felice di essere ospite di questa città in occasione dei dieci anni del Presidio del libro. Mi emoziona sapere che il mio romanzo sia stato scelto per onorare un’occasione così bella, in cui, ancora una volta, la cultura diventa motore di una città, regalando semplici – ma essenziali – emozioni a chi vorrà esserne partecipe.”

Gli occhi di mia figlia, romanzo impregnato di sentimenti forti e giochi del destino, è stato subito amato dal pubblico dei lettori, forse perché, nella sua semplicità e scorrevolezza, è riuscito a toccare il cuore dei tanti che si sono avventurati tra le sue pagine.

Difficile rimanere indifferenti davanti alle sorti di una ragazza il cui avvenire sembrava scritto da una madre despota e manipolatrice, nella quasi involontaria
indifferenza di un padre succube della moglie. E difficile risulta non riconoscersi nella protagonista, mettersi nei suoi panni. L’eterno cruccio dell’amore ostacolato, avversato dalla perversione di chi non sa amare se non possedendo e controllando le vite degli altri. E poi c’è l’amicizia, questo valore dei valori che non muore mai quando è vero. Un romanzo, dunque, capace di emozionare e far sognare che forse, nonostante tutto, sarà l’amore a trionfare.

Posted in CulturaComments (0)

La classifica dei libri più venduti d’Italia si apre a un’autrice salentina


Fino a pochi mesi fa sembrava improbabile – se non impossibile – che una giovane scrittrice salentina potesse oltrepassare la soglia regionale e sfondare in tutto il territorio nazionale. E invece c’è stato un piccolo miracolo: quello di Vittoria Coppola e del suo romanzo “Gli occhi di mia figlia” (Lupo Editore / Edizioni a Nordest), che prima è stato eletto libro dell’anno dal sondaggio di Billy-il vizio di leggere, rubrica del Tg1 Rai, sbaragliando la concorrenza di mostri della letteratura e di giganti dell’editoria, ed ora si piazza al ventesimo posto dei libri più venduti d’Italia.
Uno splendido risultato che oltre a premiare la giovane autrice – madre di un romanzo che come pochi altri ha saputo suscitare contemporaneamente l’interesse e l’affetto del pubblico dei lettori – ha riportato in auge l’antica lotta di Davide contro Golia: piccola editoria contro grande editoria.
Il percorso della Coppola, per molti versi sorprendente, ha portato la scrittrice ad essere ospite di svariati salotti letterari, in altrettante TV (tra cui “Senti chi parla” condotto da Paola Moscardino su Tg Norba 24), toccando l’apice con la partecipazione allo storico programma “Sottovoce” di Gigi Marzullo su Rai 1.
“Gli occhi di mia figlia”, dopo avere velocemente esaurito la prima tiratura di Lupo Editore, ha esaurito anche la prima ristampa, distribuita in tutta Italia, della coedizione con “Edizioni a Nordest”. Un risultato che riconosce alla media e piccola editoria salentina, impegnata da diversi anni ad ‘intercettare’ autori e realtà che non hanno nulla da invidiare a quanto troviamo negli scaffali delle librerie di grandi città, un ruolo di primo piano nella cultura del libro.

Gianluca Conte

Posted in CulturaComments (0)

Al Liceo-Ginnasio “Giuseppe Palmieri” di Lecce un incontro con Vittoria Coppola


Sabato 11 febbraio alle 16,30, presso i locali del liceo–ginnasio “Giuseppe Palmieri” di Lecce, si terrà un’iniziativa culturale che vedrà, tra gli altri appuntamenti, un incontro con la giovane scrittrice salentina Vittoria Coppola, fresca vincitrice, col suo romanzo “Gli occhi di mia figlia” (Lupo Editore) del concorso-sondaggio della rubrica Billy del Tg1 Rai.
L’evento, a cura della professoressa Mariana Cocciolo, rientra nella manifestazione “Scuola aperta – celebrando la cultura”, “Progetto letteratura”.
“Questo pomeriggio, alle ore 16:30, sarò ospite dell’istituto Palmieri di Lecce, in occasione della manifestazione Open Day 2012, dal tema Celebrando la cultura.
Per me un’occasione bellissima e un onore personale.
Sono certa che la scuola possa essere culla di progetti che fanno crescere i ragazzi e fanno maturare in loro la convinzione che la cultura, la letteratura, siano fondamentali basi da cui partire per formarsi come uomini e donne del futuro.
Credere nella bellezza della cultura è importante. Attraverso i libri e non solo. In questa occasione porterò con me la mia esperienza ed avrò piacere di condividerla”, dichiara la Coppola.
Un percorso, quello dell’autrice, davvero entusiasmante, che l’ha vista come una delle protagoniste della scena letteraria italiana.
Il liceo–ginnasio “Giuseppe Palmieri”, promuove la manifestazione “Open Day”, che per il primo anno consentirà all’Istituto di interagire in linea diretta con la cittadinanza illustrando le attività di laboratorio e didattiche che regolarmente vengono proposte agli studenti in con il contributo di tutte le istituzioni preposte alla ricerca e allo sviluppo umanistico e tecnologico.

Gianluca Conte

Posted in CulturaComments (0)

“Gli occhi di mia figlia” di Vittoria Coppola è libro dell’anno


Davvero un grande traguardo quello raggiunto dalla giovane scrittrice salentina Vittoria Coppola. Il suo romanzo d’esordio, “Gli occhi di mia figlia”, edito da Lupo Editore, è stato proclamato libro dell’anno dal concorso-sondaggio della rubrica “Billy, il vizio di leggere” del Tg1 Rai.

Il romanzo della Coppola si è cimentato in una sfida con opere di autori titolati del calibro di Carofiglio, Maraini e Pansa – per fare soltanto due nomi – e da questo confronto è uscita vincitrice. Intanto il volume verrà ripresentato a Maglie presso Libri & Musica sabato 28 gennaio alle 18,30, con la presenza di Francesca Rinaldi e Adele Maruccio.

“Un’avventura bellissima e inaspettata. Un’occasione importante in cui ho sentito il calore di centinaia di persone. Sono felice di aver vinto un concorso in cui sia stata la gente a decidere, perché il mio romanzo è nato da me, ma vive e cresce grazie a chi lo legge e lo accoglie”, dichiara a caldo l’autrice.

Molto interessante si è rivelata, di riflesso, l’altra sfida: quella tra una piccola realtà editoriale come Lupo Editore e i giganti dell’editoria italiana.

“Questo risultato rappresenta la realizzazione di un sogno ma anche il punto di partenza per allargare a un ambito più grande la nostra idea di casa editrice intesa come famiglia editoriale, dove ognuno dei componenti, pur con la sua diversità, concorre all’affermazione di tutti”, commenta l’editore Cosimo Lupo.

“Gli occhi di mia figlia”, il cui successo è ormai di portata nazionale, verrà a breve ripubblicato in coedizione “Lupo Editore” e “edizioni A Nordest”, distribuito sul territorio nazionale da Messaggerie Libri, con promozione Vivalibri e stampato presso Mondadori Printing.

Gianluca Conte

Posted in Attualità, CulturaComments (0)

“Gli occhi di mia figlia” di Vittoria Coppola alla Libreria Idrusa di Alessano


Sabato 14 gennaio, alle 18,30, presso la Libreria Idrusa di Alessano, Vittoria Coppola, giovane e promettente scrittrice salentina, presenterà il suo romanzo “Gli occhi di mia figlia”, edito da Lupo Editore.

Dialogherà con l’autrice la titolare della libreria Michela Santoro.

Questo lavoro d’esordio, proclamato “libro sotto l’albero di Natale” (titolo assegnato al migliore libro scoperto in rete) nella puntata dello scorso Natale di Billy, rubrica di approfondimento del Tg1 Rai, parteciperà al sondaggio del Tg1 – che si protrarrà fino al 25 gennaio – con cui i telespettatori voteranno tra i magnifici undici “Il libro dell’anno”.

Nel romanzo della Coppola i sentimenti giocano un ruolo di primo piano, e se l’egoismo – come la fragilità – si intreccia perfettamente, all’interno della vicenda, con parole mai pronunciate che alle volte zittiscono l’anima, possiamo essere certi che ci saranno legami (uno su tutti: l’amicizia) che resisteranno all’assalto del tempo e apriranno spiragli di luce nella storia.

“Il mio romanzo parla di sentimenti, di legami di vita. Il tema centrale è la maternità, che, in casi limite, è vissuta in modi contorti, che possono portare molta sofferenza nelle vite delle protagoniste”, spiega l’autrice.

E proprio il rapporto genitore-figlia sottende la trama di questo libro; un rapporto inficiato dall’iperprotettività della madre nei confronti di Dana, ragazza che vive nel benessere e nella ricercatezza ma ciononostante – o forse proprio per questo – non è soddisfatta della propria vita.

Ma la vita, si sa, riserva delle sorprese, e l’amore, che la protagonista scopre in tutto il suo essere dirompente, è uno dei più grandi e imprevedibili oceani dentro cui ci si può trovare immersi.

Un sentimento destinato a sconvolgere le esistenze di chi lo incontra, e che bisognerebbe vivere nella più totale sincerità, come la stessa Coppola suggerisce: “Ciò che più di tutto, però, vorrei emergesse dalle pagine, è l’importanza di trovare in sé il coraggio di vivere pienamente i sentimenti, nella verità”.

Il romanzo di Vittoria Coppola ci ricorda che il cammino verso l’autenticità dell’esistenza, alle volte, si percorre in “direzione ostinata e contraria”.

Gianluca Conte

Posted in CulturaComments (0)


Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+