Archive | aprile, 2011

“Sull’onda delle leggende del Salento”, un libro-dvd sulla memoria popolare

“Folkolore Associazione Culturale”, fondata nel 2009 da Chiara Rescio e Walter Stomeo, ha condotto una difficile ricerca sul campo che ha portato alla documentazione di molte leggende popolari narrate personalmente dagli abitanti del Salento. L’opera si chiama “Sull’onda delle leggende del Salento”: il libro costituisce un utile strumento per chi predilige la vacanza culturale, posto che, oltre a raccogliere racconti e illustrazioni, permette di rintracciare i luoghi di cui si parla grazie a due cartine geografiche, nonché a precise coordinate che possono essere inserite nel navigatore dell’auto. Il documentario ci fa scoprire invece quel filo sottile che unisce realtà e leggenda: lo stesso filo che unisce le grotte, gli scogli, le spiagge, le torri e il mare del Salento agli antichi abitanti di questi luoghi. Ma anche a chi li abita oggi e a chi li abiterà domani, perché nel Salento la cultura e il territorio sono una cosa sola: perché le pietre e gli uomini, nel Salento, sono una cosa sola.

“Sull’onda delle leggende del Salento” non è insomma solo una raccolta di leggende popolari: “è anche un viaggio alla scoperta dei misteriosi luoghi che le hanno ispirate”, sostengono gli autori, “non è solo un libro fatto di parole e immagini, è anche un documentario fatto di musica, interviste e riprese che ci accompagna direttamente sui luoghi, perché “Sull’onda delle leggende del Salento” non è solo la fantasia che c’è nella memoria, è anche il reale che c’è nella leggenda”. E’ questo il filo sottile che collega i cristalli delle Grotta Zinzulusa con il foro nella roccia ai piedi della torre dell’Alto, il tunnel della Grotta degli Innamorati ai muretti a secco della punta Due pietre. Torre del serpente, Isola della fanciulla, Grotta della poesia, Rupe della Dannata: sono proprio questi nomi, presenti oggi negli atlanti e nelle cartine geografiche, a dare l’indizio della presenza di antiche leggende tra gli anfratti e le scogliere della costa salentina”.

Ma c’è davvero un serpente dietro il nome di questo faro a olio che anticamente segnalava il Capo d’Otranto? E’ esistita veramente la fanciulla che dà il nome all’isolotto di Torre Pali? E il dirupo altissimo, a picco sul mare, chiamato Rupe della Dannata, a Santa Caterina, porta ancora con sé i segreti di una donna del passato? Le risposte in questo interessante e prezioso lavoro dell’associazione “Folkolore”, ideato in collaborazione con “Kurumuny Edizioni”, che si può reperire nelle librerie salentine, oppure presso la sede dall’associazione in via Soleto a Martano. Info su www.memoriapopolare.it.

FabioTarantino

Posted in CulturaComments (0)

“Primo Maggio a Kurumuny” slitta a domenica 8 maggio. Causa pioggia

Anche quest’anno arriva, con la sua decima edizione, uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati della pizzica e del buon vino: il “Primo Maggio a Kurumuny”. Che però quest’anno, a causa del maltempo, è stato rinviato a domenica prossima, 8 maggio, anche se il programma, rassicurano gli organizzatori, resta invariato.

L’appuntamento è realizzato ogni anno in collaborazione con l’Associazione Ernesto de Martino-Salento, l’Ass. Follevola, e con la partecipazione del Comune di Martano e delle associazioni Libera-Mente, Città Futura, Philos, Tramontana, Radio Salentina, Corte Grande; la festa si svolge a Martano, in campagna (località Kurumuny, nei pressi dell’uscita per Castrignano de’ Greci), con una lunga giornata fatta di grigliate e vino, musica e balli spargi-sale, artisti e giocolieri di luce, a rimarcare gli importanti temi della multiculturalità, dei diritti civili, della salvaguardia del patrimonio immateriale, delle pari opportunità, dell’ambiente.

Parteciperanno a questa edizione dedicata a Rina Durante gli “Almoirama”: la loro musica è un percorso in evoluzione che passa dalle improvvisazioni arabo-orientali alla rumba collettiva e festante, passando per molti altri generi. I “Mascarimiri’, invece, presenteranno il loro nuovo progetto, “Gitanistan”, lavoro che parte da una ricerca personale (considerando le origini Rom dei fratelli Giagnotti) ma anche culturale e artistica volta a scoprire le famiglie Rom e salentine. Ancora, i “New Orleans Dixie Band”, sei musicisti professionisti rigorosamente in acustico e itinerante che propongono uno spettacolo garantito che spazia dall’improvvisazione al cabaret musicale. Seguiranno “Melegari e i suoi compari”, che riproporranno lo spettacolo che “Li Ucci” portavano in giro per le piazze e le feste popolari, con un arrangiamento diretto e crudo, così come loro lo interpretavano. Chiuderanno i “Kenga”, gli “Insintesi”, e la dimostrazione finale del laboratorio di “Somnia Theatri”.

Durante la giornata è previsto il baratto di libri, oggetti e location freeshop a cura dell’associazione “Tramontana” di Melendugno. L’associazione Follevola, con i suoi volontari e gli strumenti di cui dispone, offrirà il proprio contributo di percorsi sonori, grazie anche alla creatività di quanti vorranno prendere parte ai (mini) laboratori. Il biglietto di ingresso alla manifestazione costa 4 euro, valido per la sola giornata di domenica 8 maggio; l’organizzazione offre pane e vino fino ad esaurimento scorte, e mette a disposizione i bracieri per gli arrosti.

Fabio Tarantino

Posted in Cultura, TurismoComments (0)

Santa Cesarea, niente variante al Piano particolareggiato: minoranza fuori dall’aula, seduta sospesa

Tensione alle stelle nel piccolo comune di Santa Cesarea Terme, dove il Consiglio comunale, tenutosi ieri in seconda convocazione e che prevedeva la discussione di una variante al piano particolareggiato, si è concluso con l’abbandono della sala consiliare da parte delle due opposizioni, e con la conseguente sospensione della seduta da parte del sindaco.

Consiglio comunale non delle grandi occasioni, considerate le numerose assenze, soprattutto nella maggioranza. Ben cinque i consiglieri che non hanno preso parte alla seduta, tra cui il vice-sindaco Sergio Bono; eppure le premesse sembravano essere quelle giuste. La proposta del capogruppo di minoranza, Walter Nutricato, di istituire una commissione per modificare alcuni punti del regolamento del Consiglio era stata accolta all’unanimità. La mozione, firmata da entrambe le opposizioni, prevedeva infatti uno spazio istituzionale destinato alle stesse, più un altro locale per possibili incontri pubblici, oltre all’aggiornamento costante del sito del Comune fermo da qualche periodo.

La seconda proposta di deliberazione prevedeva invece una controdeduzione e approvazione definitiva della variante al piano particolareggiato del comparto 9S, lotto 32, già approvata dal Consiglio comunale il 4 novembre scorso, con delibera n. 63. Ma nemmeno il tempo di esporre il secondo punto all’ordine del giorno che già qualche malumore si registrava tra i banchi dell’opposizione. E il consigliere di centrosinistra Rocco Bleve, dopo aver chiesto la parola, sottolineava: “Dopo l’approvazione in Consiglio della variante al piano particolareggiato è uscito su “Quotidiano di Puglia” un articolo che adombrava l’interesse di alcuni imprenditori a controllare le mosse di consiglieri e assessori. Dopo aver chiesto al sindaco di salvaguardare l’istituzione Consiglio comunale, ma senza risultato, e siccome non ho né il piacere, né l’obbligo di compiacere alcuno”, ha concluso Bleve, “abbandono la seduta”. Lo hanno seguito gli altri due consiglieri di minoranza e l’indipendente di “Orizzonti condivisi” Stefano Bono: identico il motivo.

Cristian Rizzo

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

L’estate otrantina si avvicina. E a fine mese torna Dalì

Presentato dal sindaco Luciano Cariddi e dagli assessori, nella mattinata del 28 aprile e presso la sala triangolare del Castello Aragonese di Otranto, il calendario degli eventi primavera-estate 2011.

Dal 19 al 21 maggio sono previsti invece una serie di incontri e dibattiti su “Il sogno italiano. Albania-Puglia vent’anni dopo”, presso il castello, organizzati dall’Università del Salento e in collaborazione con il Comune di Otranto: un’occasione per non dimenticare il profondo spirito di accoglienza salentino, che ha portato questa terra ad accogliere decine e decine di migliaia di migranti.

Dal 28 maggio al 25 settembre, invece, si terrà la mostra “Il genio di Salvador Dalì”, sempre presso il castello, che riaccoglie le opere surrealiste del genio ispanico a dieci anni dall’ultima mostra.

Il 28 e 29 Giugno, proseguono le iniziative con il recupero della Sagra di San Pietro e Paolo, da parte dei ragazzi dell’Ass. Hydro in collaborazione col Comune di Otranto. Durante le serate sono previsti stand enogastronomici, tiro alla fune, corsa coi sacchi, pentolaccia ed esibizioni di gruppi musicali.

A giugno, poi, la terza edizione dell’ormai consolidata “Notte rosa”, anche se sarebbe più corretto denominarla al plurale, data la doppia data per cui è organizzata da OCSO e dalle consigliere di parità di Puglia e Provincia di Lecce. Trenta giugno – 7 luglio, ancora, le date della prima edizione, presso Frassanito, di “Wave Trotter Competition”, campionato nazionale di windsurf durante il quale si esibiranno atleti di altre discipline insolite, come il “Freesbie Free Style”. Trentuno luglio – 7 agosto, largo alla conoscenza con gli “Incontri con l’autore”, organizzati dal locale Club UNESCO, il quale è impegnato nell’organizzazione della terza “Settimana della Cultura” presso largo Porta Terra.

Dal 18 al 20 di agosto, poi, si fa spazio al gusto con “United food of Salento. Cibi, canti e racconti di Salento”, dell’associazione “Art’Etica”, con la supervisione di DonPasta-Daniele De Michele, chef, dj e novello cantore di gusto e tradizione.

Per informazioni ulteriori su altri eventi, si rimanda al link del Comune di Otranto http://www.comune.otranto.le.it/

Jenny De Cicco

Posted in CulturaComments (0)

Eredità e contributo mensile, quali diritti rispetto agli altri eredi?

Domanda posta agli avvocati dalla Sig.ra Mara:

Buon giorno, volevo un chiarimento – siamo in 3 fratelli 2 sposati fuori casa ed 1 in casa non sposato – 2 anni fa e’ deceduto nostro padre la casa al 50% compropietaria nostra madre e’rimasta tutta a lei abbiam orinunciato – la persona che vive con lei versa un contributo mensile per vivere – questa persona ha gli stessi diritti degli altri 2 ( sposati da 10 anni) oppure ci sono delle agevolazioni – grazie

cordiali saluti

L’Avvocato Risponde:

Gentile signora,

il quesito da Lei proposto, sia pure non particolarmente dettagliato, credo possa essere inquadrato nei termini che seguono.

Sicuramente i diritti successori spettanti sia alla moglie che ai figli, nella qualità di eredi del marito e padre deceduto, non trovano alcuna limitazione e mantengono il valore proprio in ragone delle quote stabilite tramite testamento o, se questo non c’è, tramite la legge in materia ( artt. 565 e ss Codice Civile).

In particolare la circostanza che uno degli eredi viva all’interno della casa familiare, che in virtù della morte del genitore è pro-quota stata ereditata dagli altri fratelli non conviventi, non influisce minimamente sui diritti di cui abbiamo innanzi detto.

Inoltre, il fatto che lo stesso figlio convivente versi mensilmente una somma di danaro a titolo di contributo mensile, costituisce un obbligazione derivante non dalla sua qualità di erede e compropriatario pro-quota dell’appartamento, bensì dal fatto stesso di utilizzare l’appartamento e i servizi in esso presenti (acqua, luce, gas etc.); in altre parole detta somma rappresenta una sorte di canone di locazione, e non può avere alcun effetto sull’assetto successorio ad oggi determinato.

Con l’auspicio di aver dato risposta alla domanda proposta, porgo

Distinti saluti.

Avv. Andrea Conte

Posted in Senza categoriaComments (0)

Che spiagge hanno trovato i turisti approdati a Otranto per le vacanze di Pasqua?

Lo abbiamo chiesto ai diretti interessati: loro.

Risultato: si può e si deve fare di più, sempre.

Soprattutto quando poi si invoca la tanto sospirata destagionalizzazione.

Ecco il servizio

Posted in Ambiente, TurismoComments (0)

“L’Avvocato del Re”, legal thriller in salsa salentina

Un “legal thriller” in salsa salentina. Sarà presentato il prossimo 14 maggio alle 19, presso l’aula magna “Nicola De Donno” del liceo classico “Francesca Capece” di Maglie – a cura della docente Lina Leone – l’opera prima di Maria Serena Camboa, “L’Avvocato del Re”. Si tratta di un romanzo che percorre la storia professionale di un giovane avvocato leccese alle prese con un omicidio cui sembrerebbe non essere estraneo certo affarismo politico. “Non sono certo intuito e ambizione a mancare – come spiega la nota alla stampa di “Lupo Editore”, la casa editrice che ha pubblicato il volume – a Martina Borghesi, giovane avvocato del foro leccese segnato da una traumatica esperienza che la lega contraddittoriamente al brillante Teodorico Fuortes. Quando la bellissima Cinzia viene trovata cadavere nella fangosa campagna salentina, a essere accusato del delitto è il fidanzato Giacomo, perfetto capro espiatorio. Chiamata ad assisterlo da Fuortes, Martina scopre presto che nulla è come sembra: oscure ingerenze viziano le indagini, mentre un’accesa campagna elettorale suscita inimicizie e sospetti incrociati. L’avvocato viene a conoscenza di scottanti risvolti della vita locale che la guidano verso una verità terribile e devastante. Un legal thriller all’italiana, scritto con dovizia da Maria Serena Camboa, in cui si intrecciano giochi di potere, introspezioni psicologiche, cinico arrivismo e il sogno del grande amore”. L’iniziativa è promossa dalla Pro Loco Maglie Unpli e da “Lupo Editore”, ed è patrocinata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Maglie.

Angela Leucci

Posted in CulturaComments (1)

Ad Attilio Caputo il Premio al Turismo della Pro Loco Maglie Unpli

Ha un nome il vincitore del Premio biennale al Turismo della Pro Loco Unpli “Luigi Puzzovio”. È quello di Attilio Caputo, “manager fortemente motivato e operatore culturale di singolare sensibilità, che sin da giovanissimo -appena ventenne- ininterrottamente ha lavorato con successo per rendere il Salento competitivo, accogliente e attrattivo a livello internazionale”, come si può leggere dalla motivazione al premio. La nomina è particolarmente densa di significato, dato che la stessa Pro Loco è intitolata a un personaggio salentino che si è particolarmente prodigato per l’attività turistica sul territorio e la sua promozione. Il premio è stato assegnato con voto unanime dalla commissione nominata dal consiglio direttivo dell’associazione, presieduta dal presidente onorario Marcella Santoro Micolano, che ha deliberato dopo aver preso atto delle numerosissime attività, “che vanno dalla promozione del nostro territorio, con l’ideazione di iniziative di vario genere, alle azioni positive, realizzate soprattutto nell’ambito turistico-alberghiero”. Il premio sarà conferito a Caputo nel corso del convegno sul turismo dal titolo “Le strade del Sud”, in programma domenica 8 maggio 2011 alle 10 presso l’aula magna “Nicola De Donno” del liceo “Francesca Capece”. Il convegno si aprirà con i saluti del sindaco di Maglie Antonio Fitto, del presidente della Pro Loco Anna Maria Puzzovio, del presidente Unpli Puglia Angelo Lazzari e del commissario Apt di Lecce Stefania Mandurino. Interverranno come relatori il presidente del Gal “Terra d’Otranto” Gabriele Petracca e il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone. A conclusione dei lavori interverrà anche il ministro per gli Affari Regionali Raffaele Fitto, che illustrerà le linee guida e i contenuti del Piano per il Sud. Modera il convegno il giornalista di Rai 3 Marcello Favale.

Angela Leucci

Posted in CulturaComments (0)

Primo maggio da “Bimbimbici” a Maglie: su due ruote per la mobilità sostenibile

Ritorna a Maglie, il primo maggio, “Bimbimbici”, la manifestazione tesa a promuovere la mobilità sostenibile e a diffondere l’uso della bicicletta tra i giovani e giovanissimi. L’iniziativa si concretizza in un’allegra pedalata in sicurezza lungo le vie cittadine e nel territorio urbano, che si svolge ogni anno nel mese di maggio ed è rivolta principalmente a bambini e ragazzi, ma che è sostanzialmente aperta a tutti i cittadini. Il programma della quarta edizione della manifestazione prevede la mattina l’installazione in piazza Aldo Moro di una ciclofficina e di stand informativi sulla mobilità sostenibile; alle 15, invece, si terrà una pedalata per le vie cittadine sul tema: “L’Unità d’Italia nelle strade di Maglie”. A tutti i bambini partecipanti saranno offerte simpatiche sorprese e gelati. “Bimbimbici” è organizzata dall’Ufficio della Bicicletta di Maglie in collaborazione con le scuole elementari, l’associazione ciclo-attivi “Il ciclone”, la Pro Loco Unpli, la fondazione “Francesca Capece”, il club “Antonio Toma”, l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, le associazioni “Finisterrae”, “Maglie Bike” e “Ciclica”, il circolo bocciofilo.

Angela Leucci

Posted in Senza categoriaComments (0)

Un'”Alleanza per Otranto”, un candidato sindaco in anticipo: Tommaso De Benedetto

Il gruppo consiliare di opposizione “Alleanza per Otranto” intende andare in controtendenza e presentare con un anno di anticipo il candidato sindaco.

E Tommaso De Benedetto è uno dei componenti della lista indicati come papabili. L’idea di avere un candidato con largo anticipo, accolta da tutti favorevolmente, è proprio di De Benedetto. Che nutre perplessità sull’azione amministrativa della compagine guidata da Luciano Cariddi circa il Piano Urbanistico Generale e il progetto per il porto turistico. Questo, di fatto, è l’inizio della lunga  campagna elettorale per le amministrative del 2012.

Posted in Politica, Primo PianoComments (0)

Andrea Vadrucci il batterista più cliccato del mondo in concerto a Poggiardo presenta l’album “Classical drumming”

Sarà presentato sabato 30 aprile al Teatro Illiria di Poggiardo in prima mondiale live con un concerto che si preannuncia memorabile l’album “Classical Drumming” di Andrea Vadrucci, alias Vadrum, il talentuoso batterista poggiardese ormai diventato un fenomeno planetario grazie a internet.

Il suo canale video su YouTube ha infatti superato i 50 milioni di visite e ha il primato, per numero di iscrizioni (dalla nascita di YuoTube Italia), tra i canali musicali italiani. Le sue performances fanno il giro del mondo e il suo arrangiamento del Barbiere di Siviglia di Rossini è stato trasmesso in “Programa do Jô”, uno dei più seguiti programmi della televisione brasiliana in onda su Tv Globo.

“Classical drumming” (uscito su etichetta “Vadrum Records”), è la realizzazione di un sogno: suonare con una vera orchestra sinfonica di 36 elementi, in gran parte della Fondazione Tito Schipa. Venti i brani registrati tra cui il Barbiere di Siviglia, il Guglielmo Tell, la Primavera e l’Estate di Vivaldi, la Marcia di Radezski, il Volo del calabrone, la Quinta sinfonia di Bethoveen, il Nabucco. Una contaminazione che stupisce per gli splendidi arrangiamenti e l’energia travolgente che Vadrum riesce a esprimere e che ha già ottenuto importanti consensi e risultati, come l’ottenimento del primo posto in classifica sul portale Amazon Mp3 negli Stati Uniti e Giappone, e altrettanti posizionamenti alti in altri paesi e su altri digital store come Tunes.

Un appuntamento da non mancare quindi impreziosito dalla presenza come special guest di altro talentuoso musicista salentino come Alessandro Quarta.

Il concerto, organizzato dall’Amministrazione comunale di Poggiardo si terrà presso il Teatro Illiria alle ore 21.30 con ingresso gratuito.

Info:

Ufficio Cultura Comune di Poggiardo 0836.909812 – www.comune.poggiardo.le.it

Teatro Illiria Via A. Diaz n. 220, Tel. 0836.904384

 

Links:

http://www.andreavadrucci.com

http://www.youtube.com/vadrum

http://www.facebook.com/vadrum

 

Posted in CulturaComments (0)

Politiche energetiche, nuovo delegato dell’Anci Puglia è il sindaco di Minervino Ettore Caroppo

Il Presidente dell’ANCI Puglia, Luigi Perrone, ha formalizzato la nomina a delegato alle Politiche energetiche del sindaco di Minervino di Lecce, Ettore Caroppo. Un riconoscimento importante ottenuto grazie all’impegno e alla qualità del lavoro svolto in questi anni dall’Amministrazione Comunale del piccolo comune salentino guidata dal Ettore Caroppo in materia energetica. Le numerose attività di sensibilizzazione all’uso corretto dell’energia e delle fonti rinnovabili hanno fatto del Comune di Minervino un chiaro esempio di competenza e capacità di perseguire le strategie di risparmio energetico che ancora pochi enti locali si impegnano a mettere in campo.

Un’attività cominciata nell’estate del 2004, quando l’Amministrazione Comunale di Minervino decise di rendere obbligatoria la predisposizione degli impianti per l’installazione del solare termico nel territorio di competenza, decisione che a quei tempi, meno di sette anni fa, venne criticata, osteggiata e addirittura definita “una scelta da dittatore”; una scelta oggi avallata e resa obbligatoria dalle normative vigenti che impongono, a certe condizioni l’installazione del pannello solare. Per questo, a sette anni da quella scelta, al sindaco Ettore Caroppo e all’Amministrazione comunale da lui guidata viene riconosciuto un ruolo e una competenza sfociata in questa importante e significativa delega dell’ANCI Puglia; un’attestazione che trova riscontro anche nella lettera che il sindaco Caroppo, con il sostegno di altri primi cittadini del Salento, ha inviato al Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, per chiedere alla Provincia di salvare dalla liquidazione definitiva l’Agenzia dell’Energia, ritenendolo strumento fondamentale per il coordinamento e il supporto ai comuni in materia energetica.

“Ringrazio il Presidente Perrone per la fiducia che mi ha accordato. E’ un incarico difficile, che cercherò però di assolvere in maniera seria ed attenta”, dice in proposito il sindaco Caroppo. “Il compito assegnatomi è quello di rappresentare le istanze che vengono dai sindaci di Puglia in una materia relativamente nuova e che visto molti colleghi spesso accusati ingiustamente per aver fatto semplicemente il proprio dovere: quello appunto di fare scelte su una questione su cui decidere significa essere comunque esposti a critiche, qualunque decisione si prenda. Sottoporrò dunque all’attenzione e alla valutazione del Presidente Perrone e dell’intero Consiglio Direttivo alcune proposte che a mio modesto parere l’ANCI Puglia può pretendere dagli enti locali. Prima tra tutte, la richiesta alle Province di realizzare strutture di supporto in materia energetica, quali ad esempio le Agenzie dell’Energia – che in altre regioni e province hanno saputo dare notevoli vantaggi alle Amministrazioni Comunali – e alla Regione di valutare sin da subito la possibilità di prevedere bandi ad hoc per tutte quelle Amministrazioni che, quale obiettivo principale, abbiano quello di abbattere i loro consumi energetici, e di conseguenza le loro emissioni, in maniera programmata. Obiettivi che, ovviamente, gli enti territoriali non potranno mai raggiungere se non dopo aver ricevuto congrui finanziamenti”.

Per raggiungere gli obiettivi di neutralizzare le emissioni, conclude il sindaco Caroppo, “non bastano infatti semplici slogan con cui si chiede di aderire a quel Patto piuttosto che a un altro: bisogna essere coerenti, cioè fornire gli strumenti più appropriati ai sindaci che stanno prendendo impegni solenni e cogenti di fronte alla Comunità Europea. Così il mio compito sarà proprio questo: garantire, come ANCI, mezzi e strumenti per consentire ai sindaci di riempire di contenuti questi impegni”.

Posted in Ambiente, Cronaca, Politica, Primo PianoComments (0)

Slideshow

Iscriviti alla Newsletter

Subscribe to our newsletter

You will receive an email with the confirmation link (check your spam folder if NOT)
Sendit Wordpress newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Paperback Writers

Tag Cloud

PHVsPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZHNfcm90YXRlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzE8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjViLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzM8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVjLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX2ltYWdlXzQ8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzEyNXgxMjVkLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV9hZHNlbnNlPC9zdHJvbmc+IC0gPHNjcmlwdCB0eXBlPVwidGV4dC9qYXZhc2NyaXB0XCIgbGFuZ3VhZ2U9XCJKYXZhU2NyaXB0XCI+DQo8IS0tDQoNCmZ1bmN0aW9uIHJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCl7DQp2YXIgbXlpbWFnZXM9bmV3IEFycmF5KCkNCm15aW1hZ2VzWzFdPVwiL3dwLWNvbnRlbnQvdXBsb2Fkcy8yMDEyLzA1L2Jhbm5lci4tc2NoaXRvLmpwZ1wiDQoNCg0KDQoNCnZhciBpbWFnZWxpbmtzPW5ldyBBcnJheSgpDQppbWFnZWxpbmtzWzFdPVwiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8yMDEyLzA0LzMwL2FudG9uaW8tc2NoaXRvLWludGVydmlzdGEtZG9wcGlhL1wiDQoNCg0KDQp2YXIgcnk9TWF0aC5mbG9vcihNYXRoLnJhbmRvbSgpKm15aW1hZ2VzLmxlbmd0aCkNCmlmIChyeT09MCkNCnJ5PTENCmRvY3VtZW50LndyaXRlKFwnPGEgaHJlZj1cJytcJ1wiXCcraW1hZ2VsaW5rc1tyeV0rXCdcIlwnK1wnIFRBUkdFVD1cIl9ibGFua1wiPjxpbWcgc3JjPVwiXCcrbXlpbWFnZXNbcnldK1wnXCIgPjwvYT5cJykNCn0NCnJhbmRvbV9pbWdsaW5rKCkNCi8vLS0+DQo8L3NjcmlwdD48L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfZGlzYWJsZTwvc3Ryb25nPiAtIHRydWU8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF9tcHVfaW1hZ2U8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb20vYWRzLzMwMHgyNTBhLmpwZzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX21wdV91cmw8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfYWRzZW5zZTwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9kaXNhYmxlPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3RvcF9pbWFnZTwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly9vdHJhbnRvLmlub25kYS5sZS5pdC93cC1jb250ZW50L3RoZW1lcy9wb3J0YWwvYWRzLzQ2OHg2MC9ubTQ2OHg2MC5naWY8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF90b3BfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL290cmFudG8uaW5vbmRhLmxlLml0Lz9wPTk5MTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF8xPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWRfdXJsXzI8L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lndvb3RoZW1lcy5jb208L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19hZF91cmxfMzwvc3Ryb25nPiAtIGh0dHA6Ly93d3cud29vdGhlbWVzLmNvbTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2FkX3VybF80PC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYWx0X3N0eWxlc2hlZXQ8L3N0cm9uZz4gLSBsaWdodGJsdWUuY3NzPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fYXV0aG9yPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2F1dG9faW1nPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2N1c3RvbV9jc3M8L3N0cm9uZz4gLSA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19jdXN0b21fZmF2aWNvbjwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlYXR1cmVkX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gUHJpbW8gUGlhbm88L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19mZWF0X2VudHJpZXM8L3N0cm9uZz4gLSA0PC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZmVlZGJ1cm5lcl9pZDwvc3Ryb25nPiAtIDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2ZlZWRidXJuZXJfdXJsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC8/ZmVlZD1yc3MyPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fZ29vZ2xlX2FuYWx5dGljczwvc3Ryb25nPiAtIDxzY3JpcHQ+DQogIChmdW5jdGlvbihpLHMsbyxnLHIsYSxtKXtpW1wnR29vZ2xlQW5hbHl0aWNzT2JqZWN0XCddPXI7aVtyXT1pW3JdfHxmdW5jdGlvbigpew0KICAoaVtyXS5xPWlbcl0ucXx8W10pLnB1c2goYXJndW1lbnRzKX0saVtyXS5sPTEqbmV3IERhdGUoKTthPXMuY3JlYXRlRWxlbWVudChvKSwNCiAgbT1zLmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKG8pWzBdO2EuYXN5bmM9MTthLnNyYz1nO20ucGFyZW50Tm9kZS5pbnNlcnRCZWZvcmUoYSxtKQ0KICB9KSh3aW5kb3csZG9jdW1lbnQsXCdzY3JpcHRcJyxcJy8vd3d3Lmdvb2dsZS1hbmFseXRpY3MuY29tL2FuYWx5dGljcy5qc1wnLFwnZ2FcJyk7DQoNCiAgZ2EoXCdjcmVhdGVcJywgXCdVQS0yMDQ3MTcwNC0xXCcsIFwnYXV0b1wnKTsNCmdhKFwnc2V0XCcsIFwnYW5vbnltaXplSXBcJywgdHJ1ZSk7DQogIGdhKFwnc2VuZFwnLCBcJ3BhZ2V2aWV3XCcpOw0KDQo8L3NjcmlwdD4NCg0KPHNjcmlwdD4NCiAgKGZ1bmN0aW9uKGkscyxvLGcscixhLG0pe2lbXCdHb29nbGVBbmFseXRpY3NPYmplY3RcJ109cjtpW3JdPWlbcl18fGZ1bmN0aW9uKCl7DQogIChpW3JdLnE9aVtyXS5xfHxbXSkucHVzaChhcmd1bWVudHMpfSxpW3JdLmw9MSpuZXcgRGF0ZSgpO2E9cy5jcmVhdGVFbGVtZW50KG8pLA0KICBtPXMuZ2V0RWxlbWVudHNCeVRhZ05hbWUobylbMF07YS5hc3luYz0xO2Euc3JjPWc7bS5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShhLG0pDQogIH0pKHdpbmRvdyxkb2N1bWVudCxcJ3NjcmlwdFwnLFwnLy93d3cuZ29vZ2xlLWFuYWx5dGljcy5jb20vYW5hbHl0aWNzLmpzXCcsXCdnYVwnKTsNCg0KICBnYShcJ2NyZWF0ZVwnLCBcJ1VBLTIwNDk2ODEzLTFcJywgXCdhdXRvXCcpOw0KZ2EoXCdzZXRcJywgXCdhbm9ueW1pemVJcFwnLCB0cnVlKTsNCiAgZ2EoXCdzZW5kXCcsIFwncGFnZXZpZXdcJyk7DQoNCjwvc2NyaXB0Pg0KPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZTwvc3Ryb25nPiAtIGZhbHNlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29faG9tZV90aHVtYl9oZWlnaHQ8L3N0cm9uZz4gLSA1NzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2hvbWVfdGh1bWJfd2lkdGg8L3N0cm9uZz4gLSAxMDA8L2xpPjxsaT48c3Ryb25nPndvb19pbWFnZV9zaW5nbGU8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX2xvZ288L3N0cm9uZz4gLSBodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fbWFudWFsPC9zdHJvbmc+IC0gaHR0cDovL3d3dy53b290aGVtZXMuY29tL3N1cHBvcnQvdGhlbWUtZG9jdW1lbnRhdGlvbi9nYXpldHRlLWVkaXRpb24vPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fcmVzaXplPC9zdHJvbmc+IC0gdHJ1ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3J0bmFtZTwvc3Ryb25nPiAtIHdvbzwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfY2Fyb3VzZWw8L3N0cm9uZz4gLSBmYWxzZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3Nob3dfdmlkZW88L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fc2luZ2xlX2hlaWdodDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3NpbmdsZV93aWR0aDwvc3Ryb25nPiAtIDIwMDwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3RhYnM8L3N0cm9uZz4gLSB0cnVlPC9saT48bGk+PHN0cm9uZz53b29fdGhlbWVuYW1lPC9zdHJvbmc+IC0gR2F6ZXR0ZTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3VwbG9hZHM8L3N0cm9uZz4gLSBhOjg6e2k6MDtzOjYxOiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMTAtbG9nbzQuanBnIjtpOjE7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzktbG9nbzQuanBnIjtpOjI7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzgtbG9nbzMuanBnIjtpOjM7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzctbG9nbzMuanBnIjtpOjQ7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzYtbG9nbzMuanBnIjtpOjU7czo2MDoiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzUtbG9nbzIuanBnIjtpOjY7czo1OToiaHR0cDovL3d3dy5vdHJhbnRvb2dnaS5pdC93cC1jb250ZW50L3dvb191cGxvYWRzLzQtbG9nby5qcGciO2k6NztzOjU5OiJodHRwOi8vd3d3Lm90cmFudG9vZ2dpLml0L3dwLWNvbnRlbnQvd29vX3VwbG9hZHMvMy1sb2dvLmpwZyI7fTwvbGk+PGxpPjxzdHJvbmc+d29vX3ZpZGVvX2NhdGVnb3J5PC9zdHJvbmc+IC0gVmlkZW88L2xpPjwvdWw+